Contenuto sponsorizzato

In bici per consegnare ''un pasto amico'' a 100 anziani soli. L'iniziativa di Acli per la Pasqua con tanto di biglietti d'auguri

Gli anziani soli sono stati individuati grazie all’aiuto dei servizi sociali e dell’ufficio Spazio Argento del Comune di Trento e grazie all’impegno di circoli Acli, parrocchie e volontari dislocati sul territorio. Sono stati coinvolti nella distribuzione dei pasti e nella preparazione di alcuni biglietti d’auguri - dodici partecipanti al progetto “Green Experience”, seguito da Ipsia e finanziato dal bando provinciale 2019 “Work Experience”

Olha Vozna coordinatrice Ipsia, Chiara Maule Ass. Politiche sociali Trento, Giuliano Rizzi Presidente Ipsia, Daniela Brena direttrice Infusione Associazione, Luca Oliver Presidente Acli, Vallì Mosele comune di Trento.
Di Marianna Malpaga - 03 April 2021 - 20:03

TRENTO. In bicicletta per consegnare “un pasto amico” a cento anziani soli di Trento e dintorni. Nel pomeriggio di sabato 3 aprile, un gruppo di volontari dei circoli Acli e di partecipanti al progetto “Green Experience” ha girato la città per consegnare il pranzo pasquale preparato dall’associazione di ecocatering Infusione. I destinatari erano appunto cento anziani che passeranno la Pasqua senza i familiari, e a cui le Acli trentine, attraverso Ipsia, l’Istituto per la Pace, lo Sviluppo e l’Innovazione che si occupa di cooperazione e solidarietà internazionale, hanno voluto manifestare la propria vicinanza.

 

Gli anziani soli sono stati individuati grazie all’aiuto dei servizi sociali e dell’ufficio Spazio Argento del Comune di Trento e grazie all’impegno di circoli Acli, parrocchie e volontari dislocati sul territorio. Sono stati coinvolti nella distribuzione dei pasti e nella preparazione di alcuni biglietti d’auguri - consegnati agli anziani assieme al pranzo - dodici partecipanti al progetto “Green Experience”, seguito da Ipsia e finanziato dal bando provinciale 2019 “Work Experience”. Questo percorso è stato attivato per un gruppo di persone beneficiarie di misure di contrasto alla povertà, quali il Reddito di cittadinanza e l’Assegno unico provinciale, per favorirne l’inclusione sociale.

 


 

I partecipanti a “Green Experience” sono seguiti e supportati in un percorso d’inserimento lavorativo e d’acquisizione di competenze nell’ambito della ristorazione, con un’attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale. Parte delle attività previste dal progetto, infatti, prevede la consegna della spesa a domicilio e la somministrazione di pasti e merende agli anziani, affiancando in questo i volontari dei circoli Acli. Un esempio è proprio “un pasto amico”, la cui forza, come spiegano gli organizzatori, “è senz’altro rappresentata dalla coralità delle azioni e dei soggetti che hanno collaborato per arrivare nelle case di tanti e quindi, oltre ai partner del progetto, anche i circoli Acli delle città, gli assistenti sociali del Comune di Trento e alcuni parroci della città”.

 

Ha partecipato alla conferenza stampa per l’avvio dell’iniziativa “Un pasto amico” anche l’assessora alle Politiche sociali del Comune di Trento Chiara Maule. Il Comune, oltre a individuare un gruppo di anziani soli, ha messo a disposizione dei volontari le biciclette che hanno permesso di consegnare i pranzi pasquali.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 settembre - 12:36
La norma che prevede la partecipazione della Pat in Itas Mutua è stata impugnata dal governo. Già la Procura della Corte dei conti aveva [...]
Cronaca
16 settembre - 13:04
La scorsa settimana Rita Amenze è stata uccisa all'uscita dal lavoro, ieri un uomo ha sparato al volto di  Alessandra Zorzin. Il sindaco [...]
Cronaca
16 settembre - 12:20
L’obbligo di Green pass per andare al lavoro scatterà dal 15 ottobre. L’Italia è il primo Paese ad adottare una decisione di questa portata. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato