Contenuto sponsorizzato

La Ciaspolada rinviata al 2022 ma tante le iniziative in campo per sfruttare la neve

Percorsi per le ciaspole, piste per slittini, collegamenti tra le malghe. E si pensa anche a un nuovo evento sulla neve da svolgersi a febbraio

Pubblicato il - 06 gennaio 2021 - 15:57

FONDO. Si sarebbe dovuta svolgere proprio in questi giorni, il 5 gennaio, e sarebbe stata un’edizione davvero meravigliosa in una cornice di neve straordinaria. La Ciaspolada, la più popolare corsa con le racchette da neve del mondo che si svolge ogni anno in val di Non, ritornerà nel 2022, ma gli organizzatori, nonostante lo stop alla manifestazione, non sono certo rimasti fermi.

 

"Questa edizione sarebbe stata davvero suggestiva e logisticamente semplice da organizzare viste le forti nevicate dei giorni scorsi – commenta il presidente del Comitato organizzatore Gianni Holzknecht - ma ormai è inutile recriminare. La sicurezza dei cittadini viene prima di tutto e la decisione rinviare tutto al 2022 è stata inevitabile. Vista la grande presenza di neve, però, abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e organizzare una serie di opportunità alternative”.

 

E allora la società podistica Novella, ideatore e organizzatore della Ciaspolada, ha deciso di mettere a disposizione attrezzature e competenze per realizzare alcuni tracciati per gli amanti della natura e degli sport invernali.

 

"Innanzitutto – spiega Holzknecht - abbiamo deciso di mettere a disposizione le nostre ciaspole, visto che altrimenti sarebbero rimaste inutilizzate nei nostri magazzini. Poi abbiamo attivato il nostro staff e i nostri mezzi per “battere” la spettacolare pista in località Pradiei, realizzando così un percorso molto simile a quelle della Ciaspolada, con un risultato eccezionale poiché completamente immerso nella neve. Naturalmente, per ora, soltanto i residenti potranno usufruirne, ma speriamo che presto possano ritornare a farci visita anche i turisti. A Cavareno abbiamo riportato in vita una vecchia pista per gli slittini in località Al Sant, così come ne è stata realizzata una vicino al paese di Fondo. Abbiamo inoltre battuto lo spettacolare sentiero del Lez di Dovena che sale alle Regole di Castelfondo. Ci siamo inoltre attivati sul Monte Roen: proprio in questi giorni si sta realizzando un percorso che dal Rifugio Mezzavia raggiungerà l’altra costa del monte per raggiungere le malghe del comune di Predaia”. 

 

Ma le novità non finiscono qui e il presidente Holzknecht svela il prossimo obiettivo: "Stiamo pensando ad un evento che si dovrebbe svolgere nel mese di febbraio. Ovviamente non sarà la Ciaspolada, ma una manifestazione più contenuta, magari coinvolgendo il mondo delle scuole, che ci permetta di sfruttare questa magnifica neve in primis per i cittadini residenti che avranno sicuramente voglia di uscire all’aria aperta e praticare un po’ di sport. E’ scontato ribadire che la priorità rimane la salute pubblica, pertanto questo potenziale nuovo evento verrà organizzato con la massima attenzione nel pieno rispetto dei decreti e delle normative".

 

La podistica Novella e che, parallelamente a queste iniziative, sta già lavorando alla prossima edizione della Ciaspolada che, si auspica, potrà svolgersi senza particolari restrizioni e magari in una val di Non nuovamente coperta di neve.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 12:34
Le precipitazioni delle ultime ore hanno innalzato notevolmente la portata dell'Adige, la cui piena è stata prevista dai vigili del fuoco tra [...]
Cronaca
05 agosto - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Cronaca
05 agosto - 09:00
La forte pioggia delle ultime ore sta creando molti problemi. La strada del Brennero è stata bloccata a causa di una frana e i vigili del fuoco [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato