Contenuto sponsorizzato

Scattare foto con lo smartphone per imparare il valore del riciclo degli imballaggi in acciaio. Premiati 4 studenti di Pergine

Premiati i vincitori del progetto Riciclick promosso da Ricrea per insegnare ai ragazzi l’importanza del riciclo attraverso la raccolta differenziata di scatolette, barattoli, bombolette, latte, fusti, tappi e chiusure in acciaio. Quattro alunni della scuola T. Gargari di Pergine hanno sono stati insigniti di una menzione speciale

Pubblicato il - 23 aprile 2021 - 12:32

PERGINE VALSUGANA. Nonostante l’emergenza Covid-19, che anche quest’anno ha messo a dura prova l’anno scolastico, si è concluso il progetto di educazione ambientale RiciClick promosso da Ricrea, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, e rivolto agli alunni delle scuole secondarie di tutta Italia.

 

RiciClick è un contest fotografico rivolto ai ragazzi delle scuole medie, che ha il duplice obiettivo di rivelare i trucchi per scattare bellissime foto con lo smartphone e insegnare loro a non disperdere nell’ambiente gli imballaggi usati d’acciaio, facendo una corretta raccolta differenziata.

 

Sono stati oltre 1000 i partecipanti che hanno inviato la loro foto migliore, coerente con il tema “Mi rifiuto!”, per un totale di 100 scuole su tutto il territorio nazionale. A conclusione dell’iniziativa la giuria ha assegnato, oltre ai premi ai primi tre classificati, 18 menzioni speciali.

 

Tra gli alunni a essere stati insigniti di tale riconoscimento, quattro provengono dalla Scuola T. Gargari di Pergine Valsugana (grazie anche all'impegno delle insegnanti Rita Scarcipino Pattarello e Sara Roccabruna): Davide Fontanari (I A), Samuel Iorio (III C), Alisya Occulto e Martina Valentini (III C), Anna Sitton (III C). Le fotografie premiate e quelle selezionate dalla giuria con una menzione speciale saranno raccolte in una pubblicazione cartacea che verrà regalata alle loro classi.

 

“Insegnare alle nuove generazioni il valore del riciclo attraverso la raccolta differenziata è fondamentale, e per questo la scuola è per noi un obiettivo prioritario”, ha spiegato Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione di Ricrea.

 

“Con questa iniziativa invitiamo gli alunni a utilizzare lo smartphone per realizzare scatti fotografici, spiegando in modo efficace e divertente che gli imballaggi in acciaio come scatolette, barattoli, bombolette, latte, fusti e tappi corona, si riciclano al 100% e all’infinito, per rinascere sotto nuove forme. Sono una risorsa, e dopo l’utilizzo è importante conferirli correttamente nel contenitore per la raccolta dei metalli”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
10 maggio - 20:36
Trovati 12 positivi, comunicato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 31 guarigioni. Sono 875 i casi attivi sul territorio [...]
Cronaca
10 maggio - 21:36
Per quarant'anni alla guida del sodalizio gialloverde, Angeli guidò la società sino alla promozione in serie D, categoria poi affrontata per [...]
Cronaca
10 maggio - 20:01
L'intervento del presidente della Provincia su Facebook, nella giornata in cui gli sbarchi a Lampedusa sono stati circa 2mila: "Trentino già [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato