Contenuto sponsorizzato

"Un passo dal cielo" pronta a tornare in tv dopo il cambio di location nelle Dolomiti bellunesi. Ecco a quando la prima puntata

Una nuova stagione ricca di novità, a partire dal "trasloco" dalla storica location in Val Pusteria alle Dolomiti bellunesi. Il primo cambiamento a partire dal nome: non più semplicemente “Un passo da Cielo”, ma “I guardiani del Cielo”. La maggior parte delle scene sono state girate nel comune di San Vito di Cadore. Il sindaco: "Ora tocca a tutti noi lavorare per accogliere chi verrà in cerca di rivivere i luoghi della serie"

Di L.B. - 15 marzo 2021 - 11:42

SAN VITO DI CADORE. La sesta stagione di “Un passo dal cielo” è pronta ad essere trasmessa su Rai 1 per portare a tutti gli italiani innamorati delle Dolomiti i bellissimi paesaggi, suoni e colori delle nostre montagne.

 

Dopo l’annuncio del cambio di location dalla Val Pusteria al Cadore non si è perso tempo, e nella scorsa estate si sono svolte le riprese della nuova stagione dell’apprezzatissima serie. Basta lago di Braies e benvenuto lago di Mosigo, certamente più piccolo per la sua dimensione ma non meno suggestivo, da cui si può ammirare svettante la meravigliosa Croda Marcora.

 

Il trasloco ha portato anche a un cambio di nome: non più semplicemente “Un passo da Cielo”, ma “I guardiani del Cielo”. Una grande occasione agli occhi del comune di San Vito di Cadore, che spera così di sponsorizzazione i suoi luoghi. L’amministrazione comunale ha infatti in progetto un rinnovamento completo dell’area del lago di Mosigo, che sarà oggetto di un intervento di lungo periodo nei prossimi anni, mentre già dalla prossima estate alcuni cartelloni pubblicitari pubblicizzeranno la presenza della serie tv nel paese. 

 

La prima puntata della nuova stagione sarà trasmessa il 1° aprile, e avrà cadenza settimanale per un totale di otto puntate. “L’amministrazione comunale di San Vito – afferma il sindaco Emanuele Caruzzo – è particolarmente grata di aver accolto nel nostro territorio la produzione e tutti gli attori che hanno partecipato alle riprese, svoltesi in gran parte anche a San Vito”.

 

"Ora tocca a tutti noi - conclude - a tutti i sanvitesi, lavorare per confermare questo successo accogliendo, come sappiamo fare, chi verrà in cerca di rivivere i luoghi della serie”.

 

In particolare, tra i punti principali la nuova trama prevede che nel territorio di San Vito si trovi la stazione di polizia, allestita nello Chalet al lago, dove troveremo il vicequestore Vincenzo Nappi e il suo assistente Huber Fabricetti, interpretati da Enrico Ianniello e Gianmarco Pozzoli.

 

Ma non è tutto, perché San Vito apparirà anche in numerose altre riprese, svolte principalmente nella zona del lago di Mosigo, nel piccolo borgo di Serdes, sui ghiaioni sopra l’ex cava della Vallesella, in notturna proprio nella piazza centrale, oltre che presso il rifugio Larin e sicuramente in altri posti che scopriremo di settimana in settimana nelle puntate.

 

Ricapitolando gli attori coinvolti, il cast della nuova stagione conterà tra le sue fila l’attore Daniele Liotti alias Francesco Neri, vero protagonista della serie, che ritroveremo in qualità di civile che collabora con la polizia; Enrico Ianniello nei panni del vicequestore Vincenzo Nappi; Anna Dalton alias Elda, che sarà legata a Nappi; Giammarco Pozzoli alias Huber Fabricetti, poliziotto e assistente di Nappi; Giusy Buscemi alias Manuela Nappi, ovvero la sorella di Vincenzo; la giovane Jenny De Nucci nei panni di Isabella Ferrante, protagonista delle vicende più giovanili della trama; Serena Iansiti alias Carolina, nuova entrata nel cast, così come Aurora Ruffino nei panni di Dafne.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato