Contenuto sponsorizzato

Il concorso "Scuole in copertina" premia i suoi vincitori: "Gli elaborati scelti per celebrare i 100 anni di Itea finiranno sulla rivista 'Edilizia abitativa'"

Per il suo centesimo compleanno Itea ha lanciato un concorso di idee destinato agli studenti di alcune scuole secondarie di secondo grado (a indirizzo artistico ndr), che hanno realizzato delle copertine per la rivista "Edilizia abitativa". Dopo una difficile selezione, i tre vincitori sono stati annunciati in mattinata durante una cerimonia di premiazione 

Di S.D.P. - 06 dicembre 2022 - 19:40

TRENTO. Sono state differenti le iniziative lanciate da Itea nel corso di quest’anno per festeggiare i suoi 100 anni di storia. Fra queste, non è mancato un concorso di idee, organizzato per realizzare, grazie al contributo degli studenti di alcune scuole secondarie di secondo grado (a indirizzo artistico ndr), delle copertine per la rivista "Edilizia abitativa", dedicate a un compleanno davvero speciale. Dopo una difficile selezione, i tre vincitori sono stati annunciati in mattinata durante una cerimonia di premiazione organizzata nella nuova sede Appm (Associazione provinciale per i minori onlus). 

 

L’iniziativa "Scuole in copertina", questo il nome del concorso ideato da Itea in collaborazione con gli assessorati provinciali alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia e all’istruzione, università e cultura, è nata con l’intento di far conoscere ai giovani la storia della Società e il ruolo che questa ha avuto e ancora riveste nella comunità trentina. 

 

In totale, sono state otto le classi (ben 106 alunni) a prendere parte al concorso fra il liceo artistico Depero di Rovereto, il liceo artistico dell’Istituto Sacro cuore e i ragazzi dell’Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento, chiamati a immaginare e poi raffigurare nella prima di copertina del numero 100 di "Edilizia Abitativa" i cent'anni di Itea. Il concorso, con scadenza fissata al 24 novembre, ha previsto degli incontri dedicati alla presentazione di Itea agli studenti, permettendo loro "di conoscere a fondo una realtà che spesso non conoscono, per poterla rappresentare al meglio e apportare il loro contributo", ha sottolineato Mirko Bisesti, assessore all'istruzione, università e cultura, presente alla premiazione.

 

Entro la data limite fissata, ai 5 membri della commissione sono giunti ben 44 elaborati, fra chi ha partecipato in gruppo e chi invece ha presentato la propria copertina realizzandola da solo. Tre sono state le categorie prese in considerazione per assegnare i punti a ogni copertina realizzata: originalità e creatività; coerenza dei contenuti e chiarezza; incisività e efficacia comunicativa. 

"Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla bellezza e maturità di quanto prodotto dai ragazzi, a riprova del fatto che investire sui giovani è sempre una scelta vincente - si è aggiunta Francesca Gerosa, presidente Itea -. Attraverso i nostri incontri è arrivato un chiaro messaggio di cosa sia Itea, concetto restituito con grandissima sensibilitàcapacità e tecnica", ha dichiarato, annunciando i tre vincitori del concorso, copertine che saranno protagoniste dei prossimi numeri della rivista "Edilizia abitativa" a partire dalla prima classificata che apparirà nel "numero 100" di fine dicembre. 

 

I vincitori, svelati in diretta, sono stati annunciati partendo da Samuele Rosà dell'Istituto Pavoniano Artigianelli che si è guadagnato il terzo posto. Seconda in classifica invece Olga Zeni, studentessa del liceo artistico Depero di Rovereto. La copertina che si è conquistata invece la vetta della classifica è stata invece quella di Erica Girardi (FOTO DI COPERTINA), che frequenta invece il Sacro cuore. 

 

I tre elaborati, partendo dal primo in classifica, saranno le copertine della rivista di Itea a partire da dicembre 2022 e per i successivi 2 numeri.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
08 febbraio - 20:38
La Commissione internazionale per la protezione delle Alpi esprime la sua grande preoccupazione per i Giochi olimpici invernali del 2026: [...]
Cronaca
08 febbraio - 20:02
Il piccolo Nicolas aveva solo 10 anni, le sue condizioni di salute si erano aggravate negli ultimi giorni. Grande cordoglio nella comunità di [...]
Società
08 febbraio - 19:16
Chico Forti si trova ancora in carcere ma per il suo 64esimo compleanno è stata inaugurata una statua che lo raffigura e sono arrivati gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato