Contenuto sponsorizzato

Il ''Future lab'' della Paganella diventa un documentario. Il progetto unico in Italia sugli schermi del Trento Film Festival: ''Premio all'impegno della comunità''

Il documentario "Lift Off" diretto dal regista danese Christian Korsage, sarà proiettato, nell’ambito della Sezione “Orizzonti vicini” del Trento Film Festival. Il direttore dell'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella, Luca D'Angelo: "Un onore, un riconoscimento che premia l'impegno e l'entusiasmo di un'intera comunità"

Pubblicato il - 23 aprile 2022 - 19:45

TRENTO. "La selezione del nostro documentario al Trento Film Festival è un onore". A dirlo Luca D'Angelo, direttore dell'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella. "Rappresenta un riconoscimento che premia l'impegno e l'entusiasmo con i quali un'intera comunità partecipa a un percorso innovativa che porterà il nostro altopiano ad essere ancora più preparato e resiliente alle sfide che ci attendono in futuro".

 

Il film documentario “Lift off”, diretto dal regista danese Christian Korsage, che racconta i primi due anni dell’innovativo progetto “Dolomiti Paganella Future Lab”, coordinato dall’ Apt Dolomiti Paganella a cui sta partecipando, a vario titolo, tutta la comunità dell’altopiano della Paganella, è stato selezionato all'edizione numero 70 del Trento Film Festival e sarà proiettato, nell’ambito della sezione “Orizzonti Vicini”, il 2 maggio, alle 17 e il 3 maggio, alle 14.30, al cinema Modena di Trento.

 

"In questi giorni - aggiunge D'Angelo - siamo impegnati nelle fasi di studio esecutivo dei primi progetti del 'Catalogo progetti' e la proiezione del film sarà un’ulteriore 'carica' di entusiasmo per tutti noi".

 

Sull’altopiano della Paganella c’è grande attesa per questa prima proiezione ufficiale del film su uno dei palcoscenici cinematografici più prestigiosi e antichi al mondo. La notizia della selezione del film è stata, infatti, accolta con grande entusiasmo da tutti coloro i quali hanno partecipato e stanno continuando a partecipare ai lavori del “Future Lab”, un progetto innovativo in Italia, condotto da un pool internazionale di esperti, tra i quali Emil Spangeberg, il “padre” della trasformazione green di Copenaghen, i consulenti di tsm-Trentino school of management e recentemente di Terra Institute.

 

Lo scorso 29 ottobre, nel corso di un evento a cui ha preso parte tutta la comunità dell’altopiano, si è chiusa, dopo due anni di lavori, la prima fase del progetto “Future Lab” (iniziato il 29 ottobre 2019) e si è dato avvio alla seconda fase, quella attuativa, con la realizzazione attualmente delle prime tre iniziative delle dieci indicate nel cosiddetto “Catalogo progetti”.

 

Il film (una produzione italo-danese, della durata di 37 minuti) racconta questi primi anni di lavori del “Future Lab” e, attraverso le testimonianze degli abitanti dei cinque paesi dell’altopiano e di celebri alpinisti ed esperti, come Reinhold MessnerLuca MercalliDonatella Bianchi, le motivazioni che hanno spinto un’intera comunità, in tutte le sue componenti pubbliche e private, a intraprendere un percorso partecipativo per attuare, da qui ai prossimi 10-20-30 anni, un modello di turismo in equilibrio con l’ambiente naturale e inteso come forza positiva per il bene di tutta la collettività. Un percorso ispirato a dieci principi guida descritti nella “Carta dei Valori”, una vera e propria roadmap condivisa da tutte le componenti della comunità dell’altopiano, così come si faceva una volta con le “Carte di regola”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 giugno - 18:21
Dopo la tragedia in autostrada costata la vita alla 31enne infermiera sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia. Il fratello [...]
Politica
25 giugno - 17:35
Il presidente Fugatti ha detto che ''il ministro qui in Val di Non è venuto a visitare le strutture e a conoscere da vicino i progetti che le [...]
Cronaca
25 giugno - 15:46
Il bambino avrebbe ingerito qualcosa che gli sarebbe poi andato di traverso, per questo rischiava di morire soffocato: rianimato da un carabiniere [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato