Contenuto sponsorizzato

Endometriosi, vulvodinia, vaginismo: 1 donna su 4 soffre di dolore pelvico cronico, ma è ancora un tabù. A Condominio 101 Vittoria Brolis co-founder di Hale

Nonostante sia una condizione estremamente diffusa, che affligge il 26% della popolazione femminile, una donna deve attendere dai 5 ai 10 anni prima di ricevere una diagnosi di dolore pelvico cronico. A peggiorare il quadro, l’aura di tabù attorno al tema e che mantiene queste condizioni tutt’oggi ancora poco studiate. In soccorso delle tante pazienti in attesa di risposte arriva Hale: start-up leader nel settore che trova le sue origini in un Piano Giovani di Zona. Vittoria Brolis, co-founder di Hale, è l’ospite del dodicesimo episodio di Condominio 101

Di Francesco Cestari - 26 febbraio 2024 - 12:19

TRENTO. Endometriosi, vulvodinia, vaginismo. Sono solo alcune delle condizioni che si trovano ad affrontare le tante donne affette da dolore pelvico cronico. Condizioni ancora sconosciute a molti medici e che troppo spesso vengono liquidate come semplici casi di cistite o normale dolore mestruale. Eppure, questa variegata gamma di dolori cronici, concentrati nell’area che va dall’ombelico alla vulva, accompagna il 26% delle donne. Un numero che impressiona, e che lo fa ancora di più, se si considera che queste donne non ricevono né la cura né il supporto necessario per convivere con la loro condizione.

 

Tuttavia, negli ultimi anni qualcosa si è mosso e ha iniziato a parlare apertamente di quello che sarebbe altrimenti rimasto tabù. A livello europeo, tra le prime iniziative in tal senso, spicca il caso di Hale, start-up fondata a Berlino dalle trentine Vittoria Brolis e Gaia Salizzoni. Iniziato come uno dei molti piani giovani di zona finanziati dal Comune di Trento, Hale nasce come pagina Instagram dove condividere esperienze legate a quello che può anche essere definito come dolore genito-pelvico. Ben presto, il progetto mostra le sue potenzialità con migliaia di messaggi lasciati da persone che chiedevano informazioni e consulenze sul tema.

 

Da quel momento, le due giovani decidono di impegnarsi mettendo in campo oltre al proprio vissuto anche competenze tecniche e spirito imprenditoriale. Vincitrice nel 2022 del premio indetto dalla Banca Europea per gli Investimenti come migliore start-up a impatto sociale selezionata dal pubblico, oggi Hale ha attirato l’attenzione degli investitori ed è stata selezionata da Sifted - principale portale dedicato al mondo venture capital e start-up - tra le 73 startup europee che si occupano di salute da tenere d’occhio nel 2024.

 

Nel tempo, Hale è cresciuta molto costruendo attorno a sé un’ampia community. Come naturale sviluppo del progetto iniziale, da Hale è nata una app - la prima in Europa dedicata a questo tipo di patologia - che accompagna la paziente nel gestire la condizione da casa e offre consulenze personalizzate. Il tutto, con un approccio multidisciplinare che include tra i vari ambiti ginecologia, fisioterapia, psicosessuologia, nutrizione e movimento. Caratteristica questa, che per le fondatrici è fondamentale per migliorare il benessere delle pazienti. “Nel nostro lavoro - spiega Brolis - ci concentriamo su condizioni croniche, perché esse sono le più complesse e quindi anche le più ignorate. Contro l’endometriosi non ci sono ancora cure, ma esistono tecniche e terapie che possono aiutare a conviverci. Noi vogliamo aiutare le pazienti a trovare quello è giusto per loro”.

 

Dalle origini miste, ginecologiche, nervose o muscolari, i dolori genito-pelvici non sono attribuibili a un’unica causa. Patologie complesse, e che colpiscono il corpo femminile, per secoli in medicina non si è dato giusto spazio all’interesse per la loro cura. Da oltre due anni Hale ha raccolto la sfida scommettendo sulle tecnologie digitali come strumento per divulgare conoscenza e supportare le tante pazienti che altrimenti rimarrebbero abbandonate a sé stesse. Per fare luce sul tema e contribuire ad aumentare la consapevolezza dei più, a Condominio 101 c’è Vittoria Brolis, co-founder di Hale. L’appuntamento con il Condominio 101 è sulla piattaforma Twitch, Youtube e sulla pagina Facebook de il Dolomiti con la diretta della puntata. Come tradizione, vi aspettiamo numerosi lunedì sera alle 20:30.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 aprile - 19:52
Il video della titolare del Perla Bar in via Belenzani sui social dopo la multa ricevuta venerdì sera per aver fatto 15 minuti di musica in più : [...]
Cronaca
13 aprile - 19:02
La macabra scoperta ad Aprica, in Provincia di Sondrio, dove a quanto pare la famiglia si era trasferita durante la pandemia. Da quanto emerso pare [...]
Cronaca
13 aprile - 17:47
Il comune di Santa Giustina ha predisposto il ripristino dell'area: l'altana è stata costruita in una zona di proprietà del demanio idrico. Gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato