Contenuto sponsorizzato

Un ecografo portatile per assistere i piccoli pazienti all'ospedale di Trento. Il macchinario finanziato dai Lions club con la vendita del calendario dell'avvento

La strumentazione consegnata dai Lions club trentini e dall'associazione Achipe. L'assessore Mario Tonina: "Questa donazione è il frutto di un vero gioco di squadra tra il privato, il pubblico e il mondo del volontariato, il vero motore della nostra comunità, sempre vicino e attento alle esigenze dei nostri cittadini"

Pubblicato il - 22 febbraio 2024 - 17:05

TRENTO. Un ecografo portatile di ultima generazione, questa la donazione dei Lions club trentini e dell'associazione Achipe al reparto di pediatria e della chirurgia pediatrica all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

"Il Trentino – commenta l’assessore Mario Tonina – ancora una volta si è dimostrato sensibile alle iniziative come questa, che partendo da un piccolo gesto generano grandi cose. Questa donazione è il frutto di un vero gioco di squadra tra il privato, il pubblico e il mondo del volontariato, il vero motore della nostra comunità, sempre vicino e attento alle esigenze dei nostri cittadini. Si tratta di un gesto di grande generosità che permetterà di garantire un importante supporto diagnostico al lavoro quotidiano degli operatori e potrà migliorare la qualità e la sicurezza delle cure dei piccoli pazienti".

 

Questo strumento è utile nella diagnostica e per il trattamento di svariate patologie pediatriche, ma anche per procedure particolarmente fastidiose come il posizionamento degli accessi venosi.

 

La donazione dell’ecografo è frutto di un progetto dei Lions club trentini, che hanno finanziato una donazione all’associazione Amici della chirurgia pediatrica (Achipe) attraverso la vendita di 10mila calendari dell’avvento. Il tutto con l’obiettivo di acquistare un ecografo multifunzione da dedicare all’attività diagnostica delle Unità operative di medicina pediatrica e di chirurgia pediatrica dell’ospedale Santa Chiara.

 

L’ecografo sarà utilizzato per esami diagnostici toracico-addominali e accessi vascolari. L’importo della donazione è stato di 20.055 euro, di cui 19.200 euro derivanti dalla vendita dei calendari dell’avvento e gli ulteriori 855 euro versati direttamente da Achipe. Un’ulteriore sonda, per rendere l’ecografo completo e adatto a effettuare ecocardiografie, è in corso di acquisto da parte di Apss.

 

"L’ecografo che vediamo qui oggi – le parole di Antonio Ferro, direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari – è un esempio straordinario di come la generosità e la sensibilità della comunità trentina possano avere un impatto concreto sulle vite dei nostri piccoli pazienti e delle loro famiglie. Ringrazio di cuore Lions, Achipe e tutti quelli che si sono spesi per la buona riuscita di questo progetto: il supporto della società civile e del volontariato che fanno rete e sostengono il nostro ospedale con donazioni che migliorano la qualità del nostro lavoro è davvero prezioso".

 

Tutti i Lions club del Trentino hanno partecipato alla raccolta fondi: Trento del Concilio, Trento Host, Tridentum, Trento Clesio, Valsugana, Fiemme-Fassa, Cles, Rovereto Host, Rovereto San Marco, Tione-Valli Giudicarie-Rendena, Arco-Riva del Garda, Rovereto Fortunato Depero e Leo.

 

A portare il saluto del Comune di Trento è stata l’assessora Monica Baggia, che ha ricordato l’importante ruolo del capoluogo come capitale europea del volontariato: "Un punto di arrivo e non di partenza, per una città e un territorio che non potrebbero oggi essere quello che sono senza il prezioso supporto del mondo del volontariato, una rete silenziosa che integra i servizi ai cittadini".

 

A soffermarsi sulle caratteristiche tecniche e i benefici dell’ecografo portatile è stato Massimo Soffiati: "E' ormai uno strumento strategico per la medicina, che permette diagnosi precoci al letto del bambino e dà in tempo reale la situazione clinica del paziente, sostituendo indagini più nocive come la tac e le radiografie. Senza dimenticare la possibilità di effettuare un accesso venoso limitando il disagio per i bambini".

 

A testimoniare la proficua collaborazione tra le associazioni è stata Stefania Manti di Achipe, che ha ringraziato i Lions per aver reso possibile un sogno ambizioso per un’ associazione piccola come Achipe.

 

"Ciò che desidero mettere in evidenza sono gli scopi filantropici dei Lions, che svolgono attività di sostegno e aiuto a chi manifesta situazioni di disagio socio/ economico oppure, come in questo caso, sono a sostegno di associazioni che hanno finalità condivisibili con le attività filantropiche dei Lions. Ringrazio, a nome di tutti i club, gli sponsor del calendario dell’avvento e tutte le socie e tutti i soci Lions per l’impegno effettuato nella raccolta fondi per l’acquisto dell’ecografo e per tutte le risorse che ogni anno mettono a disposizione di famiglie e associazioni, locali e internazionali, che si trovano in difficoltà", conclude Margherita Cogo, presidente Lions club Trento del Concilio”, ente capofila nella raccolta dei fondi.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 aprile - 11:06
Ad essere predati alcuni capi di ovini e un'asina. Il sindaco di Rotzo Luciano Spagnolo: "Necessario trovare soluzioni condivise sia a livello [...]
Economia
20 aprile - 09:41
Dal 2010 e al 2023 il settore ha perso 764 negozi di cui 134 nel solo 2023. I consiglieri Michela Calzà e Alessio Manica chiedono [...]
Società
20 aprile - 06:01
La presidente di Upipa Michela Chiogna: "Quella che emerge è una risposta non ancora sufficiente. Contributo integrativo provinciale di due [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato