Contenuto sponsorizzato

A 3.000 metri scoperti i resti di due soldati austroungarici

Il ritrovamento è avvenuto nei pressi del Crozzon di Lares, ad una quota di 2910 slm nel territorio del comune di Spiazzo. La notizia arriva a poche settimane di distanza da quella della scoperta di un caduto italiano nei pressi del versante occidentale del Cavento

I ritrovamenti dei soldati austroungarici a 3.000 metri
Pubblicato il - 14 settembre 2016 - 19:45

TRENTO. La segnalazione, avvenuta da parte del signor Massimo Chizzoni di Brescia, ha permesso il recupero di resti umani scheletrizzati appartenenti a due distinti individui che, ad una prima analisi, potrebbero essere stati soldati dell'esercito austrungarico.

 

Il ritrovamento è avvenuto nei pressi del Crozzon di Lares, ad una quota di 2910 slm nel territorio del comune di Spiazzo ed ha richiamato l'intervento dei tecnici dell'Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali, insieme ai Carabinieri della Stazione di Carisolo, coadiuvati dal museo di Pejo “1914-1918 la guerra sulla porta” e dalla Cooperativa Guide Alpine del Trentino. L'intervento si è avvalso anche del supporto logistico del Nucleo Elicotteri della Provincia.

 

La notizia arriva a poche settimane di distanza da quella della scoperta di un caduto italiano nei pressi del versante occidentale del Cavento per il quale, sempre in seguito alla segnalazione di un escursionista, si è intervenuti con un analogo recupero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 05:01

Un’operatrice di Rsa ha contratto il coronavirus nonostante fosse già stata sottoposta alla seconda dose di vaccino a fine gennaio, ecco perché può accadere ma allo stesso tempo è importante parlarne. Ferro: “Siamo a conoscenza del caso e lo stiamo seguendo, non è la prima volta che succede e si tratta di una situazione attesa nel senso che il vaccino ha un’efficacia del 95%”

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato