Contenuto sponsorizzato

Si torna a sciare, dal 26 novembre piste aperte a Pampeago

Le temperature rigide di questi ultimi giorni, unite all'ottimale situazione meteo, hanno permesso un funzionamento costante e particolarmente produttivo degli impianti di innevamento programmato garantendo un piano sciabile sicuro e in condizioni perfette

Di Luca Andreazza - 11 novembre 2016 - 11:02

PAMPEAGO. Nevica sull'Alpe di Pampeago - ski center Latemar e la stagione della neve aprirà i tornelli sabato 26 novembre a Pampeago e Obereggen. Le temperature rigide di questi ultimi giorni, unite all'ottimale situazione meteo, hanno permesso infatti un funzionamento costante e particolarmente produttivo degli impianti di innevamento programmato garantendo un piano sciabile sicuro e in condizioni perfette (Info impianti e piste).

 

Gli impianti aperti a Pampeago saranno le seggiovie Latemar, Agnello, CampanilCampo Scuola. La società Ski center Latemar è inoltre ottimista nel prevedere la possibile accensione della seggiovia Tresca, ma soprattutto l'apertura del collegamento Pampeago - Obereggen sempre per sabato 26 novembre. Il collegamento Pampeago - Predazzo dovrebbe essere invece operativo da sabato 3 dicembre.

 

Il comprensorio sciistico, incastonato nelle Dolomiti del Trentino e patrimonio dell'Unesco, con l'apertura della stagione inaugurerà anche un impianto di ultima generazione: a Obereggen entrerà in funzione il primo impianto telemix del Fiemme-Obereggen, con seggiole e cabine sulla stessa fune.

 

Si annuncia un inverno ricco di divertimento e manifestazioni con gli appuntamenti di sci e snowboard in candario, mentre da lunedì 26 dicembre fino a fine stagione ogni lunedì alle 21.30 l'inverno si accende con i Night show. Vietato mancare invece il 10 dicembre, quando si celebreranno i 50 anni di Pampeago (Qui calendario eventi).

 

Apre i battenti il nuovo rifugio con terrazza panoramica alla stazione a monte della seggiovia Oberholz. Questa sarà un'altra delle grandi novità proposte da Obereggen: il rifugio realizzato con materiali eco-sostenibili all’inizio della pista si integrerà perfettamente nella natura circostante. Non solo. Un bar accoglierà sciatori ed escursionisti per piccoli snack e bevande. 

 

Novità anche per quanto riguarda gli skipass: la grande promozione è la gratuità dello skipass giornaliero per bambini fino a 8 anni con il contestuale acquisto da parte di un adulto, mentre i più nottambuli che vogliono passare la notte in bianco potranno scendere le piste illuminate di Obereggen (martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 22) e Alpe Cermis (mercoledì e venerdì dalle 19.30 alle 22.30).

 

Un'altra novità è la possibilità di entrare gratuitamente alla piscina di Predazzo (escluso il martedì e il sabato) e di Cavalese, allo stadio del ghiaccio di Cavalese e alle piste di pattinaggio all'aperto a Tesero, Obereggen e Nova Pontente presentando lo skipass plirigiornaliero (promozione non valida per lo stagionale) Val di Fiemme - Obereggen.

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato