Contenuto sponsorizzato

Si parte, inizia la stagione a Pampeago e quest'anno si scia fino al parcheggio

I tornelli aprono sabato 25 novembre. Il comprensorio sciistico, incastonato nelle Dolomiti del Trentino e patrimonio dell'Unesco, si annuncia ricco di appuntamenti

Di Luca Andreazza - 22 novembre 2017 - 20:59

PAMPEAGO. Si ricomincia a sciare a Pampeago, la stagione della neve aprirà i tornelli sabato 25 novembre. Dopo le nevicate di inizio mese, le temperature rigide di questi ultimi giorni, unite all'ottimale situazione meteo, hanno permesso un funzionamento costante e particolarmente produttivo degli impianti di innevamento programmato garantendo un piano sciabile sicuro e in condizioni perfette (Info impianti e piste).

 

Dopo l'inaugurazione nella stagione scorsa dell'impianto di ultima generazione telemix Fiemme-Obereggen, con seggiole e cabine sulla stessa fune, sono tante le novità anche per questo inverno. 

 

La prima riguarda i parcheggi: la società impianti ha predisposto la nuova pista di rientro lunga 350 metri servita totalmente da innevamento programmato per rendere più comodo e agevole raggiungere la propria vettura. Il tracciato parte dalla fine del famoso Canalone Agnello di Pampeago e scende verso i parcheggi con un’uscita in corrispondenza di ogni piazzale di sosta.

 

Nel corso della passata stagione, nonostante le scarsissime precipitazioni nevose, le piste sono state perfette per quasi tutto il corso della stagione. Una difficoltà che gli addetti ai lavori riescono a mascherare con abilità è il grande lavoro che esiste dietro all’innevamento delle risalite delle sciovie, in quanto in certi casi si trovano ad una distanza dalle piste tale da rendere impossibile o molto oneroso dal punto di vista logistico ed economico l’approvvigionamento di neve programmata.

 

Per ovviare a tale problema, la risalita della sciovia Pala di Santa-Plateau è stata dotata di impianti di innevamento programmato completamente dedicato, di modo da riuscire ad avere una maggiore autonomia di apertura slegata dalla disponibilità di neve sulla pista. Una novità in più, non visibile ma di grande sostanza, sul versante della Pala Santa.

 

La pista Panoramica, una delle principali alternative per i principianti che scelgono Pampeago come zona sciistica, sarà dotata di un impianto di innevamento programmato fisso, costituito da lance che come caratteristica principale hanno la capacità di sparare neve su superfici ben delimitate. Questo intervento è propedeutico all’innevamento generale della ski area, in quanto i cannoni mobili fino allo scorso anno dedicati a tale pista saranno liberi di essere utilizzati in altre zone.

 

Il comprensorio sciistico, incastonato nelle Dolomiti del Trentino e patrimonio dell'Unesco, si annuncia inoltre ricco di appuntamenti. Si inizia con lo Ski test con Pool sci Italia e il Pampeago Challenge (sabato 9 e domenica 10 dicembre), slalom gigante non competitivo che mette in palio uno stagionale (Qui eventi e appuntamenti). 

 

Novità anche per quanto riguarda gli skipass: la grande promozione è la gratuità dello skipass giornaliero per bambini fino a 8 anni con il contestuale acquisto da parte di un adulto, mentre i più nottambuli che vogliono passare la notte in bianco potranno scendere le piste illuminate di Obereggen (martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 22) e Alpe Cermis (mercoledì e venerdì dalle 19.30 alle 22.30).

 

Confermata la possibilità di entrare gratuitamente alla piscina di Predazzo (escluso il martedì e il sabato) e di Cavalese, allo stadio del ghiaccio di Cavalese e alle piste di pattinaggio all'aperto a Tesero, Obereggen e Nova Pontente presentando lo skipass plurigiornaliero (promozione non valida per lo stagionale) Val di Fiemme-Obereggen.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato