Contenuto sponsorizzato

Brescia espugna Trento, l'Aquila non decolla

Basket. Finisce 56-66 per Brescia una partita dura e fisica, nella quale emergono soprattutto le difese. Non bastano i 16 punti, 9 rimbalzi e 6 assist di Forray, la Dolomiti Energia è meno precisa (18/42 da due e 4/27 da tre) rispetto a Brescia (22/40 da due e 4/19 da tre) e cade sotto i colpi di Michele Vitali e Hunt

Di Luca Andreazza - 14 ottobre 2017 - 20:53

TRENTO. Una coriacea Brescia espugna il PalaTrento e costringe la Dolomiti Energia, reduce dalla grande serata europea infrasettimanale, al secondo stop consecutivo nel campionato di massima serie. Dopo la vittoria all'esordio in rimonta contro la Virtus Bologna e la sfortunata sconfitta a Venezia, la truppa di Buscaglia si arrende alla Germani Brescia al termine di una partita dura e fisica dal punteggio basso: finisce 56-66.

 

I lombardi, che arrivano da una stagione da neopromossa culminata con l’accesso alle semifinali delle scorse Final eight di Coppa Italia, trascinata dall’Mvp del campionato Marcus Landry e dal miglior assistman di tutta la serie A Luca Vitali, confermano quanto di buono mostrato l'anno scorso: dopo aver chiuso il primo quarto in vantaggio 10-15, Brescia riesce a controllare la gara e resistere ai tentativi di rientro dei trentini (13-13 secondo parziale, 19-19 terza frazione) e puntella il risultato nell'ultimo quarto (14-19) senza concedere il bonus falli.

 

Non bastano i 16 punti, 9 rimbalzi e 6 assist di Forray, la Dolomiti Energia è meno precisa (18/42 da due e 4/27 da tre) rispetto a Brescia (22/40 da due e 4/19 da tre) e cade sotto i colpi di Michele Vitali (16 punti), Luca Vitali solo 2 punti, ma 8 assist e Hunt con 17 punti e 8 rimbalzi. 

 

Maurizio Buscaglia manda sul parquet Gomes, Forray, Behanan, Shields e Sutton 

Andrea Diana risponde con Michele Vitali, Moore, Landry, Hunt e Luca Vitali

 

E' una tripla di capitan Toto Forray ad aprire le danze (3-0), Hunt accorcia subito, ma Shields rimette ancora avanti la Dolomiti Energia (5-2). Arriva però la reazione dei lombardi: Moore e Hunt capovolgono il punteggio sul 5-8 di marca bresciana. Ci vuole una tripla di Gomes per pareggiare sull'8-8. Michele Vitali trova il canestro dalla distanza per l'8-11, Baldi Rossi tiene a contatto l'Aquila, ma Brescia scappa sull'11-15 firmato Moss e Michele Vitali alla prima sirena.

 

Il secondo parziale è ancora molto equilibrato: Behanan prova subito a rimettere in partita i bianconeri, ma Fall rimette tutto in ordine per Brescia sul 12-17. Le squadre in campo rispondono colpo su colpo, Flaccadori e Forray per la Dolomiti Energia, Vitali e Hunt per la Germani: le distanze non cambiano e il punteggio schizza sul 19-23. Landry incrementa il vantaggio bresciano (19-26), ma le schiacciate di Behanan prova a scacciare la paura (23-26). I liberi di Michele Vitali mandano Dolomiti Energia-Germani Brescia 23-28 al riposo lungo.

La terza frazione si apre nel segno di Forray, ma Landry risponde subito presente per il 26-30. Michele Vitali da tre per il 28-33, ma Shields e Behanan rispondono subito per il 32-33. Brescia chiama il time out. Al ritorno in campo Hunt e Michele Vitali allungano ancora a +5 in favore dei lombardi (32-37), quindi la schiacciata di Sutton riduce il gap e riporta i bianconeri in scia sul 34-37. Landry dice 34-39 e coach Buscaglia interrompe il gioco. Il gioco riprende, ma sono Hunt e Sacchetti a trovare i canestri del 34-47. Shields e Forray interrompono la serie positiva di Brescia e provano a riportare in partita i trentini, la distanza è di dieci punti (37-47), quindi Baldi Rossi trova la tripla del 40-47 e Forray il canestro da due punti per il 42-47 alla sirena. 

 

Ancora Toto Forray trova i primi canestri del parziale, l'ultimo quarto, ma Luca Vitali risponde subito e rimette Brescia a distanza di sicurezza (45-51). Moss e Sacchetti puntellano ulteriormente il risultato sul 45-55, lombardi nuovamente a +10 con ancora 7 minuti da giocare. Maurizio Buscaglia chiama il time out per riordinare le idee e cercare di rimontare la partita. Silins prova a rimettere in moto il motore dell'Aquila e firma cinque punti consecutivi per il 50-55. Andrea Diana corre ai ripari e interrompe il gioco. Squadre di nuovo in campo: Landry dice 50-57. La tripla di Sacchetti sembra una sentenza e vale il 50-60. Trento chiama subito il time out. Behanan, Forray e Flaccadori rianimano le speranze bianconere (56-61). Sacchetti non sbaglia i liberi e il tabellone segna 56-63 per la Germani. Il 2/2 di Moore dalla lunetta lancia i titoli di coda sul 56-66. 

 

DOLOMITI ENERGIA-GERMANI BRESCIA 56-66

(10-15, 23-28, 42-47)

 

DOLOMITI ENERGIA: Franke 0, Sutton 4 (2/5, 0/5), Silins 5 (1/1, 1/5), Baldi Rossi 5 (1/4, 1/4), Forray 16 (5/10, 1/4), Flaccadori 4 (2/3, 0/2), Gutierrez 0 (0/5, 0/1), Conti ne, Beto 3 (1/3 da tre), Behanan 13 (5/11), Lechthaler ne, Shields 6 (2/3, 0/3). Coach: Buscaglia

GERMANI BRESCIA: Moore 3 (1/5, 0/1), Hunt 17 (8/13), Vitali L. 2 (1/4, 0/2), Landry 11 (3/6, 1/5), Veronesi ne, Fall 2 (1/1), Traini 0 (0/1, 0/1), Vitali M. 16 (4/4, 2/4), Moss 4 (2/4, 0/2), Sacchetti 1 (2/2, 1/3), Bushati 0 (0/1 da 3). Coach: Diana

ARBITRI: Enrico Sabetta, Evangelista Caiazza, Gianluca Calbucci.

NOTE: Tiri liberi: Trentino 8/10, Brescia 10/15. Tiri da due: Trentino 18/42, Brescia 22/40. Tiri da tre: Trentino 4/27, Brescia 4/19. Rimbalzi: Trentino 42 (Forray 9), Brescia 38 (Hunt 8). Assist: Trentino 16 (Forray 6), Brescia 13 (Vitali 8). Recuperi: Trentino 5 (Forray 2), Brescia 7 (Vitali L., Vitali M., Moss 2). 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 11:51

La nuova ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2021. Nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico c'è il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 5. Stabilito anche divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo

20 ottobre - 18:25

La Provincia di Bolzano ha comunicato i dati riferiti all'ultima settimana per quanto riguarda i numeri dei contagi registrati nelle strutture scolastiche del territorio di competenza. Sono 79, divisi fra 33 nelle scuole italiane e 46 in quelle di lingua tedesca

21 ottobre - 12:32

Mentre le regioni e le province autonome stanno decidendo nuove misure per frenare il contagio, il governo pensa a limitazioni che uniformino tutto il Paese. Si va verso la chiusura degli spostamenti fra i territori regionali e il coprifuoco per impedire gli assembramenti notturni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato