Contenuto sponsorizzato

Rimonta Diatec, festa Trento a Milano

Volley. La Revivre parte forte e Abdel-Aziz spinge i meneghini sul 2-0. Ritorno veemente della Trentino Volley che lotta nel terzo parziale, domina nel quarto set e vince in volata il tie break

Revivre Milano e Trentino Volley in azione (foto Marco Trabalza)
Di Luca Andreazza - 30 dicembre 2017 - 18:56

MILANO. La Diatec espugna il PalaYamamay in cinque set e si aggiudica la prima giornata del girone di ritorno di SuperLega. Un successo contro un'insidiosa Milano che permette ai trentini di allungare a sette la striscia di vittorie consecutive. 

 

Ormai il copione sembra collaudato. Trento propone una partenza diesel e poi, quando il motore è caldo e la partita sembra sfuggita di mano, ecco che i gialloblu offrono una pallavolo che unisce qualità e cattiveria agonistica.

 

Milano parte forte e spaventa la Trentino Volley. Ormai spalle al muro la truppa di Angelo Lorenzetti rischia grosso nel terzo parziale (25-22 per i trentini) trova il colpo di reni per rimettersi in piedi e, trascinata da Kovacevic e Kozamernik, si prende due preziosi punti per continuare la rincorsa al quarto posto. Ora i gialloblu occupano la quinta piazza.

 

Senza discussione il quarto parziale, dominato da Trento per 25-14, quindi il tie-break è nervoso e teso. La Diatec vede i fantasmi, quando Milano si porta sul 12-10, ma i trentini non perdono la calma, recuperano e chiudono sul 13-15 per il 3-2 finale dopo una battaglia anche a base di time out. 

 

Andrea Giani schiera Perez in regia, Abdel-Aziz opposto, Klinkeberg e Schott schiacciatori, Galassi e Piano come centrali e Fanuli libero.

Angelo Lorenzetti risponde con Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Kovacevic e Hoag in banda, Eder e Zingel al centro e De Pandis libero.

 

L'avvio del primo set illude Trento: la coppia Kovacevic-Hoag sono letali e la Diatec si porta sul 2-6. Milano prova a rispondere con Abdel-Aziz e Piano, i padroni di casa si avvicinano sul 13-14 e il tecnico trentino chiama il time out. Alla ripresa però la Trentino Volley è poco precisa e i meneghini si portano avanti sul 18-16. Hoag non si arrende e impatta il match, ma Abdel-Aziz sistema la pratica in favore di Milano per 25-22.

 

Nel secondo periodo la Diatec prova a ripartire, ma Milano tiene in mano il pallino del gioco e si porta sul +3 (14-11). Abdel-Aziz continua a mettere in difficoltà la ricezione trentina e la Revivre scappa sul 17-12. Lorenzetti prova a mescolare le carte: Kozamernik per Zingel, Lanza per Hoag e Vettori per Teppan. La mossa inizialmente paga e i gialloblu si riportano in scia (17-15), quindi i meneghini accelerano di nuovo e si aggiudicano il periodo sul 25-22.

 

Nella terza frazione arriva la reazione della Diatec: Lanza, Teppan e Kozamernik mettono palloni a terra con continuità per il 12-16. Nel momento di maggior difficoltà la Revivre getta nella mischia Sbertoli e la squadra di Gianni impatta sul 20-20. Trento mantiene però calma e lucidità: Kovacevic tiene viva la contesta con il 25-22. 

 

Nel quarto periodo la Diatec non lascia scampo a Milano, il parziale si mette subito bene (3-7). Milano accusa il colpo, si disunisce e continua a sbagliare molto. Sul 6-12, Giani ha già speso un time out e rigettato nella mischia Perez Rivera e Galassi senza però trovare particolari risposte. Kovacevic invece è senza pietà e continua a schiacciare palloni a terra (12-18 e 13-22). Kozamernik manda tutti al quinto set sul 25-14.

 

Il tie break si gioca punto a punto fino al 10-10 quindi la Revivre Milano prova a staccarsi con Abdel-Aziz (12-10). Il time out di Lorenzetti è provvidenziale perché al rientro in campo la Diatec piazza un parziale di 5-1. Nel mezzo Andrea Giani interrompe due volte il gioco, ma Kovacevic chiude il conto sul 13-15.

 

REVIVRE MILANO-DIATEC TRENTINO 2-3
(25-22, 25-22, 22-25, 14-25, 13-15)

Revivre Milano: Perez Rivera, Schott 12, Galassi 6, Abdel-Aziz 25, Klinkenberg 4, Piano 9, Fanuli (L); Sbertoli 1, Averill 2, Piccinelli (L), Tondo. N.e. Daldello, Preti e Cebulj. All. Andrea Giani.
Diatec Trentino: Zingel 4, Vettori 3, Hoag 6, Eder 10, Giannelli 5, Kovacevic 22, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik 7, Lanza 12, Teppan 12. N.e. Cavuto, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
Arbitri: Boris di Pavia e Goitre di Torino.
Durata set: 27’, 29’, 31’, 24’, 19’; tot. 2h e 10’.
Note: 3.448 spettatori, incasso non comunicato. Revivre: 6 muri, 4 ace, 22 errori in battuta, 4 errori azione, 48% in attacco, 41% (20%) in ricezione. Diatec Trentino: 13 muri, 8 ace, 27 errori in battuta, 12 errori azione, 57% in attacco, 50% (19%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 16:08

Sono circa una cinquantina i depuratori sul territorio altoatesino e la Provincia ha scelto 9 impianti per questo monitoraggio tra dimensione, punto geografico e tipo di utenza e il territorio è stato diviso in altrettante sezioni: Bolzano, Termeno, Pontives, Media Venosta, Bressanone, Wipptal, Tobl-Brunico e Wasserfeld. Un progetto con il coordinamento dell'Istituto superiore di sanità

30 ottobre - 16:39

Chi arriva in Germania dal nostro Paese, dovrà sottoporsi a tampone oppure a quarantena. L'Austria potenzierà i controlli, anche con le autorità sanitarie, ai valichi di confine con Italia e Slovenia

30 ottobre - 13:09

L'assessore Widmann: "In due settimane la situazione è completamente cambiata. Si deve considerare che per ogni positivo in media ci sono tra i 20 e i 30 contatti: 350 infezioni significa circa 10 mila contatti e diventa necessario variare strategia perché è impossibile rintracciare tutti". L'ordinanza valida da sabato 31 ottobre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato