Contenuto sponsorizzato

Tutto facile per la Diatec a Frosinone

Volley. Nella dodicesima giornata di SuperLega i gialloblu si sbarazzano per 3-1 di Sora e conquistano la quinta vittoria consecutiva. Successo che proietta la Trentino Volley al sesto posto in classifica

Di Luca Andreazza - 13 dicembre 2017 - 22:51

FROSINONE. Tutto secondo i piani nell'anticipo della dodicesima giornata di SuperLega. La Trentino Volley si sbarazza per 3-1 del fanalino di coda Sora, centra la quinta vittoria consecutiva in campionato e continua la sua rincorsa alle posizioni nobili della classifica.

 

Un compito facile quello dei gialloblu che risalgono così al sesto posto in graduatoria dopo un avvio di stagione complicato. Un successo targato in particolare Kovacevic, Eder e Zingel, ma sono quasi tutti gli interpreti del sestetto a girare bene. 

 

Unico passaggio a vuoto nel terzo parziale, dopo che la Diatec si era aggiudicata agevolmente i primi due set. Nel quarto la Trentino Volley resta sempre avanti e Sora invece cerca di restare in scia e trovare il guizzo giusto per portare i trentini al tie-break. Guizzo che non troveranno.

 

Una vittoria piena importante, seppur contro un avversario di livello tecnico decisamente inferiore, ma la costruzione di una squadra che in estate ha cambiato tanto passa anche da sfide come questa.

 

La Biosì Indexa Sora risponde invece inizialmente con Seganov in regia, Petkovic opposto, Fey e Nielsen Rasmus schiacciatori, Mattei e Caneschi come centrali e Santucci libero.

Angelo Lorenzetti sceglie Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Kovacevic e Hoag in banda, Eder e Zingel al centro e De Pandis libero.

 

Il match si apre nel segno di Kovacevic: attacchi e servizio mettono a ferro e fuoco la ricezione dei padroni di casa e la Diatec allunga subito sul 4-8. Eder e Zingel a muro incremento ulteriormente le distanze e il set è in cassaforte (7-17). I gialloblu rallentano e gestiscono il cambiopalla per chiudere il parziale già sul 13-25.

 

Nella seconda frazione la Diatec non perde concentrazione e continua a martellare Sora: Vettori trascina la Trentino Volley sul 2-8. I padroni di casa questa volta provano a reagire e si aggrappano a Petkovic (11-15), ma Hoag ristabilisce presto le distanze sul 15-21. Eder e Zingel dicono 19-25.

Nel terzo set Sora, ormai spalle al muro, alza l'intensità, mentre i trentini si rilassano un attimo. Il servizio dei padroni di casa incide e la Biosì Indexa si trova a condurre sull'11-8. Kovacevic e Zingel provano a ricucire (12-11), ma Petkovic rilancia le ambizioni di Sora sul 16-12 prima e sul 25-18 poi.

Dopo un giro a vuoto, la Diatec ritorna a martellare nel quarto parziale. Hoag al servizio dice 4-7, quindi Zingel ferma Petkovic per il 12-15. La squadra di Barbieri reagisce e si rimette in scia (18-19), ma Kovacevic chiude la contesa sul 22-25.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

27 ottobre - 19:32

Sono tante le lettere e i messaggi diretti al presidente Fugatti di cittadini che non hanno capito perché in Trentino si stia perseverando con la didattica totalmente in presenza (addirittura alzando il numero di contagiati necessari per mettere le classi in quarantena alle elementari e alle medie). Ne pubblichiamo due: ''Anche noi preferiamo certamente la didattica in presenza, così come andare fuori a cena,  o andare in palestra; ma allora a maggior ragione ci vogliono tracciamenti rapidi e completi che paiono totalmente saltati''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato