Contenuto sponsorizzato

Aquila Basket mai in partita, la Virtus Bologna si prende la scena

Basket. La Dolomiti Energia paga caro soprattutto un primo quarto sottotono, ma i felsinei conducono le danze per buona parte della gara. Parapiglia nel terzo quarto: espulsi Alessandro Gentile per i padroni di casa, Jorge Gutierrez e Dominique Sutton (20 punti fino a quel momento) per i bianconeri

Di Luca Andreazza - 21 gennaio 2018 - 20:01

BOLOGNA. La Dolomiti Energia esce con le ossa rotta nel confronto a Bologna per la sedicesima giornata di serie A. Un'Aquila Basket mai in partita cede nettamente per 82-75 contro le 'V-nere' e racimola la quinta sconfitta consecutiva.

 

La truppa di Maurizio Buscaglia fatica particolarmente a rimbalzo e la gara prende la strada verso Bologna già nel primo quarto (21-13). La seconda frazione è equilibrato e i bianconeri non riescono mai a rimettersi in scia ai felsinei, che nel finale accelerano e si dirigono negli spogliatoi per il riposo lungo sul 44-32 al riposo lungo.

 

La reazione dei bianconeri non arriva nel terzo parziale, anzi Bologna accelera trascinata da Aradori e la Dolomiti Energia sprofonda anche a -18. Nel corso della frazione la tensione sale alle stelle per qualche colpo proibito che scatena un parapiglia, a farne le spese, espulsi dal campo, sono Alessandro Gentile per Bologna, mentre Jorge Gutierrez e Dominique Sutton per la Dolomiti Energia. Arriva una reazione dell'Aquila che rosicchia qualche punto, ma la Segafredo è concentrata e tiene a distanza i trentini sul 67-53 (23-21).

 

La Dolomiti Energia alza l'intensità nell'ultimo nervosissimo quarto, ma questa volta la rimonta non riesce come nella gara di andata (Qui articolo). I padroni di casa stringono i denti e gestiscono il vantaggio fino alla sirena: il tabellone segna 82-75 (15-22).

 

Non bastano i venti punti di Sutton e i quindici di Flaccadori, l'Aquila cade sotto i colpi di Aradori e Slaughter, rispettivamente a quota 19 e 25 punti.

 

L'inizio del primo quarto è favorevole alle 'V-nere': l'ex di turno Baldi Rossi e Slaughter dicono subito 3-0 per Bologna. Gutierrez mette a segno i primi punti della Dolomiti Energia (3-2), ma Gentile arrotonda subito sul 5-2. La tripla di Sutton impatta il punteggio (5-5), quindi Forray mette avanti la Dolomiti Energia sul 7-10. E' un'illusione: i canestri di Aradori e Slaughter spingono la Virtus sul +8 (18-10). Un'altra tripla di Sutton prova a tenere in gara i bianconeri (18-13), ma Umeh risponde subito e chiude il parziale sul 21-13.

 

L'avvio della seconda frazione vede Flaccadori e Sutton andare a segno, ma Lawson puntella il punteggio sul 23-17 per Bologna. La Virtus scappa ancora: il tabellone dice 30-18. La tripla di Shields interrompe la serie virtussina per il 30-21. Gentile e Slaughter non sbagliano un colpo, mentre la Dolomiti Energia resta a galla con i canestri dalla distanza: quella di Franke porta i bianconeri a dieci punti da Bologna per il 38-28. Il finale però è ancora appannaggio dei felsinei: 44-32 al riposo lungo. 

 

Il terzo parziale si apre con i canestri di Gentile e Sutton per il 46-32, ma Bologna spinge sull'acceleratore e costruisce un rassicurante +18 (54-36) targato Aradori. Gutierrez e Shields cercano di tenere la Dolomiti Energia in partita, ma il divario è ancora importante (58-43). Gioco duro e qualche colpo proibito, la gara si interrompe per un parapiglia sul parquet: Alessandro Gentile tra le fila delle 'V-nere', ma anche Jorge Gutierrez e Dominique Sutton finiscono anzitempo la loro partita. Dopo la pausa forzata, arriva una reazione dell'Aquila che si avvicina ai padroni di casa (65-53). Baldi Rossi chiude il tempo sul 67-53. 

 

L'ultimo quarto viene inaugurato dai canestri di Forray e Hogue per la Dolomiti Energia e il solo Lawson per Bologna, ma la Virtus resta ancora distante dieci punti (69-59). La partita è tesissima e Flaccadori avvicina ancora i bianconeri al PalaDozza (69-61). Slaughter e Aradori però rimettono il punteggio a posto per i felsinei (76-64). Hogue rosicchia quale punto e porta l'Aquila a -7 (77-70), quando mancano ancora due minuti sul cronometro. Ancora Slaughter allunga ancora per l'81-70. Flaccadori è l'ultimo ad arrendersi e piazza la tripla dell'81-73. Finisce 82-75.

 

CLASSIFICA: Brescia 24, Avellino 24, Milano 22, Venezia 22, Torino 20, Bologna 18, Cantù 18, Sassari 16, Cremona 16, DOLOMITI ENERGIA 14, Reggio Emilia 12, Varese 10, Brindisi 10, Pistoia 10, Capo d'Orlando 10, Pesaro 8

 

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA-DOLOMITI ENERGIA 82-75
(21-13, 44-32; 67-53)

Segafredo Virtus Bologna: Gentile A. 6 (3/7), Umeh 6 (1/2, 1/4), Pajola ne, Baldi Rossi 9 (3/4, 1/3), Ndoja ne, Lafayette 1 (0/4, 0/4), Aradori 19 (3/6, 3/8), Gentile S. 4 (1/2, 0/1), Berti ne, Lawson 12 (3/6, 1/2), Slaughter 25 (9/11). Coach Ramagli. 
Dolomiti Energia Trentino: Franke 3 (1/1 da 3), Sutton 20 (6/11, 2/2), Silins ne, Czumbel M. ne, Forray 13 (2/3, 1/5), Flaccadori 15 (4/5, 1/6), Gutiérrez 4 (2/6), Czumbel E. ne, Gomes 2 (1/3, 0/3), Hogue 10 (4/5), Lechthaler, Shields 8 (0/3, 2/3). Coach Buscaglia.
Arbitri: Tolga Sahin, Mauro Belfiore, Luca Weidmann. 
Note: Tiri da due: Bologna 23/42, Dolomiti Energia 19/36. Tiri da tre: Bologna 6/22, Dolomiti Energia 7/20. Tiri liberi: Bologna 18/25, Dolomiti Energia 16/17. Rimbalzi: Bologna 32 (Slaughter 8), Dolomiti Energia 32 (Sutton 9). Assist: Bologna 17 (Lafayette 6), Dolomiti Energia 11 (Flaccadori 4). Recuperi: Bologna 12 (Aradori 3), Dolomiti Energia 10 (Forray, Flaccadori e Hogue 2).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 settembre - 19:28

Elisa Filippi, renziana doc, oggi ha spiegato di non avere dichiarazioni da fare. Tra i possibili parlamentari pronti a seguire Renzi salta fuori anche il nome della senatrice Conzatti di Forza Italia. Intanto c'è attesa per l'appuntamento di giovedì a Trento con il vicepresidente alla Camera Ettore Rosato (pronto a seguire Renzi)  

17 settembre - 14:15

Dura interrogazione dell'ex assessore del Pd, il quale interviene sulla querelle della rinuncia di 1 milione di euro, anche di provenienza europea, da parte della Provincia a trazione Lega. Le risorse destinate per progetti di integrazione, ora piazza Dante dovrebbe restituire il 60% già anticipato dallo Stato

17 settembre - 12:13

La segretaria del Partito democratico Trentino ha fatto sapere che non prenderà parte all'incontro che si terrà giovedì nel capoluogo con il vicepresidente della Camera Ettore Rosato: "Sarebbe avvallare la scissione''. Per Maestri "Gli elettori del Pd hanno chiesto unità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato