Contenuto sponsorizzato

Cambio della guardia tra i pali del Trento, arriva Slavi Peter Martin

Calcio. Il portiere bulgaro classe 1998 si allena da un mese e mezzo con il gruppo guidato da Antonio Filippini. Sarà a disposizione già da domenica contro la Virtus Bergamo

Pubblicato il - 05 gennaio 2018 - 20:04

TRENTO. Cambio della guardia tra i pali del Trento. Arriva ufficialmente il numero uno bulgaro Slavi Peter Matin, già aggregato al gruppo gialloblu da oltre un mese, il portiere sarà a disposizione da domenica agli ordini di Antonio Filippini nella gara contro la Virtus Bergamo.

Nato negli Stati Uniti d’America l'1 maggio 1998, Slavi Peter Matin è un portiere dalle grandi qualità fisiche (195 centimetri per 82 chilogrammi di peso), cresciuto nel settore giovanile del Beroe, società di Stara Zagora, la cui prima squadra milita nella A Profesionalna Futbolna Grupa, la massima serie bulgara, arrivando a militare sino alla formazione Under 19.

 

In patria ha vestito anche la maglia dell'Fc Slivnishki Geroy, sodalizio che gioca nella Terza Serie bulgara. Arrivato in Italia nel corso dell'estate, Matin ha svolto il ritiro precampionato con il Latina, prima di fare ritorno in Bulgaria. 

 

Nel frattempo lascia la truppa gialloblu Luca Calvaruso che, per motivi strettamente personali, ha deciso di sospendere momentaneamente l'attività.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato