Contenuto sponsorizzato

Il Trento vince e convince, pari Dro Alto Garda, perde il Levico Terme

Calcio serie D. L'undici di Filippini centra la seconda vittoria consecutiva. I gialloblu battono la Virtus Bergamo e falliscono un rigore. Non riesce la rimonta al Levico Terme contro il forte Pontisola. Aquaro regala un punto al Dro Alto Garda

Di Luca Andreazza - 07 gennaio 2018 - 16:39

TRENTO. Inizia bene il 2018 del Trento, pareggia il Dro Alto Garda, mentre cede il passo il Levico Terme. I gialloblu di Antonio Filippini regolano per 2-1 la Virtus Bergamo nella prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie D

 

Ottima prova del Levico Terme, ma non basta contro la terza forza del campionato Pontisola. I gialloblu termali si arrendono per 2-1 in casa e non riesce la rimonta alla formazione di Stefano Manfioletti. Il Dro agguanta invece il pari: Aquaro impatta sull'1-1 il punteggio sul campo del Ciliverghe

 

Un Trento aggressivo e propositivo invece rilancia le proprie ambizioni di raggiungere la salvezza diretta. Un successo, il secondo consecutivo, che porta i gialloblu a quota 17 punti e una gara in meno rispetto alle concorrenti. 

 

L'inizio del match è di marca Trento e i padroni di casa impiegano undici minuti a spezzare l'equilibrio. Bardelloni sfonda sulla destra, salta il diretto avversario e serve l'accorrente Ferraglia per il vantaggio gialloblu. L'undici di Filippini non si accontenta e cerca il raddoppio, ma la difesa ospite riesce a liberare.

 

Il Trento sembra padrone del campo, ma alla prima sortita la Virtus Bergamo trova il pareggio al quarto d'ora: il calcio d'angolo per i gialloblu diventa un contropiede per i bergamaschi che affondano il colpo con Espinal per l'1-1. 

 

La Virtus Bergamo preme: la retroguardia gialloblu regge l'urto e anzi si rivede in attacco, ma Ferraglia e Bardelloni non trovano il momento giusto per concretizzare e il punteggio non cambia. 

 

Il Trento avrebbe l'occasione per riportarsi avanti al quarantesimo, quando Dadson si inserisce in area e viene atterrato da Espinal. Bardelloni si presenta sul dischetto, ma Maggioni intuisce e sventa la minaccia. Il punteggio resta così bloccato sull'1-1 all'intervallo.

 

In avvio di seconda frazione è Bortoli a farsi vedere dalla distanza e Maggioni si rifugia in angolo, quindi ci prova il solito Bardelloni, ma questa volta Espinal sventa la minaccia.

 

La rete è nell'aria è arriva quando scocca il 68': Bertaso lascia partire un bolide dalla distanza, Maggioni questa volta pasticcia e si lascia sorprendere per il vantaggio gialloblu. La Virtus Bergamo reagisce, ma le velleità di pareggio si scontrano contro Kostadinovic.

 

I bergamaschi si riversano nella metà campo del Trento, ma la squadra serra i ranghi: Bardelloni macina chilometri in copertura, ma è tutta la squadra a stringersi compatta a difesa del prezioso vantaggio. I gialloblu provano a colpire in contropiede nel tentativo di sorprendere il pressing avversario e respirare. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio: Trento-Virtus Bergamo finisce 2-1.

 

CLASSIFICA: Aurora Pro Patria 42, Darfo Boario 41, Pontisola 38, Rezzato 37, Pergolettese 35, Lecco 33, Bustese 27, Virtus Bergamo 27, Ciliverghe Mazzano 26, LEVICO TERME 24, Crema 23, Lumezzane 23, Caravaggio 23, Scanzorosciate 21, TRENTO 17, Ciserano 16, DRO ALTO GARDA 14, Grumellese 12, Romanese 10

 

TRENTO-VIRTUS BERGAMO 2-1

Reti: 11' Ferraglia (T), 15' Espinal (V), 68' Bertaso (T)

 

Trento: Matin, Giacomoni, Paoli, Furlan, Bortoli, Kostadinovic, Badjan, Dadson, Ferraglia, Sorbo, Bardelloni. All. Antonio Filippini

Virtus Bergamo: Maggioni, Alborghetti, Pellegrini, Espinal, Marzupio, Meregalli, Pllumbaj, Probo, Flaccadori, Germani, Mister. All. Armando Madonna

Arbitro: Bogdan Nicolae SFIRA di Pordenone (Tonen di Conegliano e Mirarco di Treviso)

Note: 40' Bardelloni (T) sbaglia un rigore 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato