Contenuto sponsorizzato

La Diatec soffre, ma porta a casa l'intera posta in palio contro Castellana Grotte

Volley. La Trentino Volley si impone per 3-1 nella trasferta pugliese. Sabato nuovamente in campo, questa volta per la semifinale di coppa Italia contro Perugia, la final four si gioca sempre al PalaFiorio di Bari

Di Luca Andreazza - 24 gennaio 2018 - 22:43

BARI. La Diatec Trentino supera per 3-1 Castellana Grotte nel recupero del diciassettesimo turno di SuperLega. Un successo che consente alla truppa di Angelo Lorenzetti di confermare il quarto posto in classifica e allungare su Verona, attesa domani dal recupero della sua sesta giornata. 

 

L'avvio è una sorpresa, la Trentino Volley è imprecisa, soprattutto in ricezione, e i pugliesi approfittano della situazione per aggiudicarsi il primo set (25-23). A quel punto la Diatec si scuote e cambia marcia: Kovacevic trascina i vice-campioni d'Italia, che riescono a gestire il vantaggio per impattare il match nel secondo parziale (22-25).

 

Castellana Grotte fiuta il pericolo e la serata a corrente alterna degli ospiti: gli ace di Moreira aprono la terza frazione e i pugliesi scappano velocemente sul +4. Il tecnico trentino corre ai ripari e rimescola le carte: Hoag porta brio agli attacchi della Diatec, mentre Vettori cresce alla distanza e la Trentino Volley si rimette in carreggiata. E' però solo un momento, in quanto la ricezione cala ancora d'intensità e i padroni di casa sembrano fuggire via. Spalle al muro Trento reagisce e si impone per 25-27 al fotofinish.

 

Dopo aver giocato alla pari, i pugliesi accusano il colpo e crollano nel quarto set. La Diatec non concede più nulla e chiude velocemente la pratica per 16-25. 

 

Oltre ai tre punti pieni, la Trentino Volley trova buone indicazioni come la capacità di saper soffrire per ritrovare argomenti e fili del discorso anche nei momenti di difficoltà. Un buon match anche per prendere le misure in un palazzetto particolare per dimensioni in vista della semifinale di coppa Italia contro Perugia, proprio al PalaFlorio di Bari, sabato alle 18.

 

Giuseppe Lorizio schiera con Paris al palleggio, Tzioumakas opposto, Hebda e Moreira schiacciatori, Ferreira Costa e De Togni centrali, Cavaccini libero.

Angelo Lorenzetti risponde con Giannelli agisce in regia, Vettori è l’opposto, Lanza e Kovacevic in posto 4, Kozamernik e Eder al centro, Chiappa libero.

 

Nel primo set l'impatto migliore sul match è quello di Castellana Grotte. Pronti, via e la Trentino Volley si porta avanti (0-2), ma i padroni di casa non si scompongono: prima impattano (4-4) e quindi mettono la freccia del sorpasso sull'11-7. Angelo Lorenzetti si rifugia nel time out, ma alla ripresa la sua squadra soffre ancora in ricezione: Castellana allunga ancora (13-8). La reazione dei trentini arriva: Eder e Kovacevic rimettono in scia la Diatec (15-14). I padroni di casa non si spaventano e piazzano un altro allungo per il 20-16. Trento si aggrappa al parziale, ma finisce 25-23.

La Diatec reagisce nel secondo parziale: Kozamernik dice subito 5-7. Vettori allunga sul +3 (8-11). La ricezione dei trentini cala e Castellana Grotte impatta sul 15-15. Lanza e Kovacevic firmano però prima il 18-20 e poi 20-23. I trentini gestiscono il vantaggio e chiudono sul 22-25.

 

L'avvio della terza frazione è ancora nel secondo di Castellana Grotte: i due ace di Moreira confezionano il 4-1. I padroni di casa puntellano il vantaggio sul 6-2. Il tecnico dei trentini corre ai ripari e lancia nella mischia Hoag per Lanza. La mossa funziona: un ace del canadese e quelli di Eder e Vettori consentono alla Diatec di pareggiare sull'8-8. Dopo una fase centrale di equilibrio (15-15), Castellana si riporta avanti sul 22-19. Trento è spalle al muro, ma trova l'energia per rimontare (23-23) e aggiudicarsi la frazione sul punteggio di 25-27.

 

Nel quarto set la Diatec parte forte con Hoag e Vettori per il 5-10. Castellana prova a rimanere in partita (8-11), ma Kovacevic non lascia scampo ai pugliesi (13-20). La vittoria arriva già sul 16-25.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 22:30

Il plantigrado non avrebbe più vie di fuga e il ministro, che a poche ore dalla fuga ha diffidato la Provincia dall'abbatterlo, chiede nuovamente al presidente Maurizio Fugatti di non uccidere l'animale: "E' un animale braccato e riuscirete a prenderlo ma non sparate. Io mi sto attivando al massimo delle mie competenze per evitare un Daniza2"

16 luglio - 19:29

La settimana scorsa il vicepresidente della circoscrizione di Gardolo, il leghista della prima ora Pacifico Mottes, ha ufficializzato la sua uscita del partito. Il segretario Bisesti: "Per l'affetto sincero che provo per lui non commento". Malumori ci sarebbero però anche in altre zone del territorio

16 luglio - 18:08

Buona la prima per il 30enne Edoardo Fumagalli e per la sua nuovissima brigata: tutti giovani, alcuni già con esperienze internazionali. Matteo Lunelli: "Scelto per bravura, per la sua carica giovanile, per la sua voglia di confrontarsi col mondo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato