Contenuto sponsorizzato

La Leggendaria Charly Gaul apre le iscrizioni, i primi 500 possono assicurarsi un pettorale personalizzato

Ciclismo. Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Asd Charly Gaul Internazionale lanciano l'edizione numero 14 della gara dedicata al lussemburghese Charly Gaul. Cronometro e La Moserissima confermate. Iscrizioni aperte e convenienti fino al 31 dicembre

Partenza de La Leggendaria Charly Gaul (foto Newspower)
Pubblicato il - 31 agosto 2018 - 16:28

TRENTO. Archiviata in luglio l'edizione numero tredici, è già tempo di pensare al nuovo appuntamento de La Leggendaria Charly Gaul per l'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Asd Charly Gaul Internazionale.

 

Dopo le imprese “epica” di Fabio Cini e Jessica Leonardi sulle orme leggendarie del lussemburghese Charly Gaul con altrettanta tenacia e ardimento, la macchina organizzativa si catapulta nell'edizione numero 14 dell'unica tappa italiana di qualificazione dell'Uci Gran fondo world series, tra le gare più apprezzate a livello internazionale e un punto di riferimento in Italia.

 

Le date da segnare in rosso sul calendario sono quelle da venerdì 12 a domenica 14 luglio 2019 e il comitato trentino apre ufficialmente le iscrizioni alle consuete tariffe super-convenienti (Qui info e iscrizioni).

 

Luglio 2019 è lontano, ma le tariffe di partecipazione sono interessanti e la quota d’iscrizione di 42 euro rimane invariata fino al 31 dicembre, 60 euro invece per abbinare granfondo e cronometro. Il prezzo è riservato a un massimo di 500 concorrenti, i più veloci possono inoltre assicurarsi un pettorale personalizzato.

 

I territori di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Garniga Terme sono ancora una volta assoluti protagonisti per le due ruote secondo un copione ormai consolidato.

 

Si parte venerdì a Cavedine per una gara contro il tempo, una cronometro ancora una volta tappa Uci, quindi sabato spazio a La Moserissima, la ciclostorica di Trento in onore della famiglia Moser: una gara vintage inserita nel circuito del Giro d'Italia d'Epoca.

 

Il gran finale è sempre La Leggendaria Charly Gaul, start in piazza Duomo per tagliare il traguardo sul Bondone, dopo aver pedalato tra la Val di Cembra, Garniga e la Valle dei Laghi.

 

Confermati i percorsi mediofondo e granfondo, rispettivamente di 57 chilometri e 2 mila metri di dislivello e 141 chilometri e 4 mila metri dislivello a mettere alla prova gambe, testa e polmoni.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
06 febbraio - 18:02
Dietro alla legge promossa da Pro vita si nasconderebbe il tentativo di colpire la comunità Lgbtq e i corsi che promuovono le pari [...]
Cronaca
06 febbraio - 18:22
L'incidente è avvenuto ieri proprio lungo la striscia di terra che collega quella che, tendenzialmente, dovrebbe essere un'isola ma da settimane [...]
Cronaca
06 febbraio - 18:33
E' successo a Salorno, sul posto anche le forze dell'ordine e il personale della Croce Bianca. Si tratterebbe di una uscita autonoma 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato