Contenuto sponsorizzato

Letizia Paternoster di bronzo nell'omnium agli Europei

Ciclismo. Il palmares di Letizia Paternoster è sempre più ricco: cinque titoli mondiali juniores, un argento e due bronzi su pista, ma anche nove ori europei ai quali aggiungere questo terzo posto e l'argento in quartetto

Di Luca Andreazza - 07 agosto 2018 - 16:25

GLASGOW (Scozia). Bronzo europeo per Letizia Paternoster. La trentina chiude in terza piazza nell'omnium femminile di ieri agli Europei in corso di svolgimento a Glasgow

 

Oro per l'olandese Wild e argento per l'inglese Archibald. La talentuosissima e giovanissima trentina nella spedizione azzurra continua a portare medaglie, un bronzo dopo l'argento del quartetto azzurro (Letizia Paternoster, Elisa Balsamo, Marta Cavalli e Silvia Valsecchi) dietro solo alle stratosferiche britanniche. 

 

Quasi un anno dopo il record mondiale sui 2 chilometri, Letizia Paternoster si conferma tra le più brillanti interpreti della disciplina, anche all'esordio nella categoria Elite (Qui intervista a Letizia Paternoster per D-Sport).

 

Un percorso in crescendo per l'azzurra, prima il quarto posto nello scratch nella prova inaugurale, quindi il sesto posto nel tempo race e il gran finale per il bronzo. 

 

Il palmares di Letizia Paternoster è sempre più ricco: cinque titoli mondiali juniores, un argento e due bronzi su pista, ma anche nove ori europei ai quali aggiungere questo terzo posto e l'argento in quartetto.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato