Contenuto sponsorizzato

Non basta la doppietta del solito Bertoldi, il derby (bellissimo) è del Trento

Calcio serie D. A Levico in scena un derby intenso e lottato, mai banale. L'ex centravanti del Bozner porta avanti i termali per due volte, ma la formazione di Manfioletti viene ripresa da Bardelloni e Zecchinato. Paoli e Dadson nel finale spingono l'undici di Filippini

Di Luca Andreazza - 21 febbraio 2018 - 17:05

LEVICO TERME. Un derby mai banale. Lottato, intenso, giocato a viso aperto e condito da sei gol. Alla fine il Trento riesce a spuntarla e espugna Levico per 4-2 nella ventottesima giornata di serie D.

 

Alla formazione di Stefano Manfioletti non basta il solito Fabio Bertoldi, autore di una doppietta per il sedicesimo centro stagionale. I gialloblu del capoluogo soffrono e si ritrovano sotto, ma riescono a impattare il punteggio in entrambe le occasioni e quindi prendono il largo. 

 

Il Trento sembra partire meglio, ma è un'illusione. Il Levico, infatti, colpisce a freddo. Dopo appena nove minuti Fanelli si divora la retroguardia avversaria e imbecca Rinaldo che viene atterrato in area. Il centravanti ex Bozner è glaciale per il vantaggio.

Nel frattempo i termali perdono per infortunio Fanelli, grande protagonista fin quel momento della gara, mentre dall'altra parte Bardelloni si inventa una rete dalla distanza per il pari intorno al ventesimo. Il Levico non si perde d'animo, incassa e costruisce: Bertoldi è imprendibile e pericolissimo, ma il Trento regge l'urto e il primo tempo finisce 1-1.

 

La ripresa si apre nel segno del Levico e soprattutto di Bertoldi, che prima ruba palla a Kostadinovic e poi fredda Festa per spezzare nuovamente l'equilibrio. I termali sembrano in controllo della gara, ma Antonio Filippini getta nella mischia Zecchinato. E la mossa paga, è la svolta della partita perché l'ariete spacca letteralmente la partita

 

Nel finale il Trento mette, infatti, nell'angolo il Levico. Bardelloni dimostra di avere sette polmoni, è inesauribile e serve Zecchinato per il pari. I gialloblu si riversano in attacco a caccia del colpo grosso, che arriva. Paoli ci prova da fuori area, la sua conclusione viene deviata e si infila alle spalle di Bastianello, quindi Dadson scrive la parola fine. Termina 4-2.  

 

Il Trento ritorna a vincere dopo due sconfitte, ma soprattutto ritorna a fare bottino pieno in trasferta dopo il successo contro lo Scanzorosciate, datato a settembre. Un'affermazione che consente ai gialloblu di portarsi a quota 30 punti e uscire dalla zona playout. Il Levico incassa invece la quarta sconfitta consecutiva e resta fermo a 34 punti. 

L'avvio del match è vivace: Dadson chiama dopo appena un giro di lancette, ma Bastianello risponde presente. Il Trento manovra e prova a trovare gli spazi giusti, ma è il Levico Terme a colpire. Scocca il minuto numero 9: Fanelli accelera e mette a soqquadro la difesa gialloblu prima di servire Rinaldo, che viene atterrato in area. E' rigore. Fabio Bertoldi si incarica della battuta e porta avanti i termali. 

 

Il Trento prova a scuotersi e preme alla ricerca del pareggio, mentre il Levico agisce di ripartenza e prova a sorprendere nuovamente gli aquilotti. Il solito Fanelli si lancia in proiezione offensiva palla al piede, sventagliata per Alberti, ma Carella è preciso nella chiusura. 

 

Poco prima del ventesimo tegola in casa Levico. Il tecnico Stefano Manfioletti deve rinunciare proprio alla propulsione di Fanelli, il quale lascia spazio all'ex Brusco per infortunio. Un minuto dopo ecco il pareggio del Trento: Bardelloni si inventa una conclusione, una prodezza dalla distanza e fa centro per l'1-1.  

 

Il Levico sale di tono e intensità trascinata da Bertoldi: prima si gira in un fazzoletto e conclude, ma Festa non si fa sorprendere. Ancora l'ex centravanti del Bozner calcia a botta sicura, ma questa volta è Kostadinovic a immolarsi, quindi un altro lampo e la palla sibila vicino al palo. Sono le ultime emozioni e le squadre si avviano nello spogliatoio sul risultato in parità.  

 

La ripresa si apre un po' come è finita la prima frazione. Il Levico preme e si riporta avanti. Il protagonista è il solito: Fabio Bertoldi sradica palla a Kostadinovic, si invola verso la porta gialloblu e batte Festa per il raddoppio.

 

Il Trento si riversa in attacco, mentre al 69' Antonio Filippini si gioca la carta Zecchinato, che prende il posto di Aperi. E la mossa paga subito. Cinque minuti dopo Bardelloni sfonda sulla sinistra e apparecchia per l'accorrente ariete: arriva il pareggio

 

I gialloblu del capoluogo alzano i giri del motore e mette i termali spalle al muro: ancora Zecchinato libera Pangrazzi che si divora il possibile vantaggio e spreca solo davanti a Bastianello. Il finale è di marca Trento e gli aquilotti prendono il largo: Paoli ci prova da fuori, la conclusione viene deviata e si infila in rete, quindi Dadson al 90' lascia partire i titoli di coda. 

 

CLASSIFICA: Rezzato 61, Pontisola 56, Pro Patria 55, Darfo Boario 51, Pergolettese 49, Virtus Bergamo 46, Lecco 40, Caravaggio 38, Ciliverghe Mazzano 36, Lumezzane 35, LEVICO TERME 34, Bustese 32, TRENTO 30, Crema 29, Scanzorosciate 29, Ciserano 23, Grumellese 22, DRO ALTO GARDA 21, Romanese 10

 

LEVICO TERME - TRENTO 2-4

RETI: 9'pt rigore Bertoldi (L), 19'pt Bardelloni (T), 4'st Bertoldi (L), 28'st Zecchinato (T), 40'st Paoli (T), 45'st Dadson (T)

 

LEVICO TERME (4-3-3): Bastianello; Rippa (35'st Xamin), Brugger, Severgnini, Micheli; Pancheri, Cosentini, Rinaldo; Alberti, Bertoldi, Fanelli (18'pt Brusco).

A disposizione: Stefani, Veronese, Nardelli, Andreatta, Dallaserra, Battista, Curzel.

Allenatore: Stefano Manfioletti.

TRENTO (3-5-2): Festa; Carella, Kostadinovic, Sorbo; Paoli, Dadson, Bortoli (14'st Bacher), Appiah (19'st Boldini), Aperi (25'st Zecchinato); Bardelloni, Ferraglia (9'st Pangrazzi).

A disposizione: Matin, Toscano, Casagrande, Badjan, Bertaso.

Allenatore: Antonio Filippini.

ARBITRO: Braghini di Bolzano (Betta di Bolzano e Marrone di L'Aquila).

NOTE: spettatori oltre 600. Campo in buone condizioni. Ammoniti Cosentini (L), Bertoldi (L), Alberti (L), Paoli (T) e Kostadinovic (T). Recupero 1' + 4'.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

23 settembre - 16:12

L’esplosione si è verificata questa mattina in un supermercato a St.Jodok, sul versante austriaco del Brennero. Secondo la prima ricostruzione la causa dell’incidente sarebbe da ricondurre a degli operai che hanno inavvertitamente bucato un tubo del gas provocando la deflagrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato