Contenuto sponsorizzato

Sci in metallo e in legno, sul Bondone ritorna lo slalom storico

Sabato 13 e domenica 14 gennaio lo Sci club Monte Bondone e gli Sciatori d'epoca propongono la seconda edizione dell'evento dedicato agli sci di un tempo. Attesi i grandi nomi del mondo dello sci e le atlete della valanga rosa 

Pubblicato il - 09 gennaio 2018 - 20:28

TRENTO. Lo slalom storico ritorna sul Bondone nel week-end del 13 e 14 gennaio, quando si tiene la seconda edizione della kermesse targata Sciatori d'Epoca in collaborazione con lo Sci club Monte Bondone.

 

Il trofeo è intitolato a Hannes Schneider, l'inventore della discesa a spazzaneve nella sua scuola di Sankt Anton in Austria.

 

Il programma prevede una fiaccolata  al tramonto dalle 17.30 alle 18 di sabato, mentre domenica spazio alla gara. La novità di questa edizione è la possibilità di vedere al lavoro lo scultore Andrea Franchi, il quale armato di tronco, motoseghe e attrezzi del mestiere realizzerà un'opera a sorpresa.

 

Sono attesi sul Bondone i grandi nomi del mondo dello sci e in occasione di questo slalom storico si terrà anche un raduno nazionale delle atlete della valanga rosa. La quota di iscrizione è di 15 euro e sono stati predisposti diversi pacchetti e convenzioni per passare un piacevole soggiorno sul Monte Bondone.

 

La macchina organizzativa ha predisposto due distinte 'discipline' di gara: sci di legno e sci vintage (sci in metallo e plastica, ndr), mentre le categorie sono distinte per ragazzidonne e uomini (Qui info e iscrizioni).

 

Il Bondone tornerà quindi a rivivere la sua gloriosa storia, inaugurata nel 1935 dalla costruzione dello 'slittone', il rudimentale sistema di trasporto della famiglia Graffer pensato per i primi pionieri dello sci. Una grande slitta di legno, trainata da una fune che aveva il compito di riportare a monte i primi sciatori.  Questo impianto, fra i primi dell'intero arco alpino, sviluppa inoltre le vie di comunicazione e lancia il Monte Bondone come meta turistica e stazione sciistica.

 

Il boom del Bondone si registra poi a cavallo fra gli anni '50 e '70, in particolare nel 1961 Rolly Marchi porta sull'Alpe di Trento l'allora Trofeo Topolino, la vetrina internazionale per giovani atleti, mentre negli anni fino ai giorni d'oggi nascono nuove strutture di qualità, centri benessere e nuovi impianti di risalita.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 maggio - 15:21
A causa del concerto di Vasco e di uno sciopero, negli ospedali di Trento e Rovereto, sono saltate alcune operazioni [...]
Cronaca
23 maggio - 13:40
Nelle scorse settimane la Provincia aveva provato a trovare una soluzione sulla complicata vicenda che riguarda la costruzione del Not. Ma l'Anac [...]
Cronaca
23 maggio - 11:01
Il primo intervento alla pista di motocross del Ciclamino per un 18enne caduto rovinosamente a terra che ha battuto violentemente il costato, poi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato