Contenuto sponsorizzato

Sci in metallo e in legno, sul Bondone ritorna lo slalom storico

Sabato 13 e domenica 14 gennaio lo Sci club Monte Bondone e gli Sciatori d'epoca propongono la seconda edizione dell'evento dedicato agli sci di un tempo. Attesi i grandi nomi del mondo dello sci e le atlete della valanga rosa 

Pubblicato il - 09 gennaio 2018 - 20:28

TRENTO. Lo slalom storico ritorna sul Bondone nel week-end del 13 e 14 gennaio, quando si tiene la seconda edizione della kermesse targata Sciatori d'Epoca in collaborazione con lo Sci club Monte Bondone.

 

Il trofeo è intitolato a Hannes Schneider, l'inventore della discesa a spazzaneve nella sua scuola di Sankt Anton in Austria.

 

Il programma prevede una fiaccolata  al tramonto dalle 17.30 alle 18 di sabato, mentre domenica spazio alla gara. La novità di questa edizione è la possibilità di vedere al lavoro lo scultore Andrea Franchi, il quale armato di tronco, motoseghe e attrezzi del mestiere realizzerà un'opera a sorpresa.

 

Sono attesi sul Bondone i grandi nomi del mondo dello sci e in occasione di questo slalom storico si terrà anche un raduno nazionale delle atlete della valanga rosa. La quota di iscrizione è di 15 euro e sono stati predisposti diversi pacchetti e convenzioni per passare un piacevole soggiorno sul Monte Bondone.

 

La macchina organizzativa ha predisposto due distinte 'discipline' di gara: sci di legno e sci vintage (sci in metallo e plastica, ndr), mentre le categorie sono distinte per ragazzidonne e uomini (Qui info e iscrizioni).

 

Il Bondone tornerà quindi a rivivere la sua gloriosa storia, inaugurata nel 1935 dalla costruzione dello 'slittone', il rudimentale sistema di trasporto della famiglia Graffer pensato per i primi pionieri dello sci. Una grande slitta di legno, trainata da una fune che aveva il compito di riportare a monte i primi sciatori.  Questo impianto, fra i primi dell'intero arco alpino, sviluppa inoltre le vie di comunicazione e lancia il Monte Bondone come meta turistica e stazione sciistica.

 

Il boom del Bondone si registra poi a cavallo fra gli anni '50 e '70, in particolare nel 1961 Rolly Marchi porta sull'Alpe di Trento l'allora Trofeo Topolino, la vetrina internazionale per giovani atleti, mentre negli anni fino ai giorni d'oggi nascono nuove strutture di qualità, centri benessere e nuovi impianti di risalita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato