Contenuto sponsorizzato

Campionati mondiali junior di sci alpino, al via gli allenamenti delle azzurre

Sulle nevi della val di Fassa arrivano le campionesse. Protagoniste le piste Aloch e "La Volata"

Pubblicato il - 02 gennaio 2019 - 12:08

TRENTO. Dal 17 al 28 febbraio prossimi la val di Fassa ospiterà i Campionati mondiali junior di sci alpino. Ora tornano ad accogliere gli allenamenti degli atleti azzurri che si prepareranno sulle nevi trentine per affinare le loro tecniche e doti in vista dei prossimi appuntamenti agonistici.

 

L'appuntamento è da oggi fino a domenica: sulle piste si vedranno le gigantiste e le discesiste della Coppa del mondo: Federica Brignone, Marta Bassino, Elena Curtoni, Nadia Fanchini, Nicol Delago, Francesca Marsaglia, Laura Pirovano, Roberta Midali e Karoline Pichler.

 

Il programma degli allenamenti sarà definito giornalmente dallo staff tecnico coordinato da Matteo Guadagnini e vedrà sul campo Giovanni Feltrin e Gianluca Rulfi. Sede fissa sarà Passo San Pellegrino con le piste "La Volata" e Cima Uomo, dove saranno presenti anche la nazionale femminile francese e pure la slovena Ilka Stuhec, vincitrice delle due recenti gare veloci in val Gardena, che hanno consacrato Nicol Delago.

 

Sabato le gigantiste Brignone, Bassino, Pirovano e Pichler si sposteranno poi sulla pista Aloch di Pozza di Fassa per allenamenti specifici sulle porte larghe.

 

Proprio la pista Aloch per le discipline tecniche e "La Volata" per quelle veloci saranno le due venue di gara dei Campionati mondiali junior del prossimo febbraio.

 

Sul nuovo tracciato di Passo San Pellegrino dal 15 al 18 gennaio si disputerà invece la Coppa Europa femminile di discesa libera.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato