Contenuto sponsorizzato

Calcio serie C/ Notte fonda per il Trento. Il Renate passeggia sui gialloblù. LE PAGELLE: Pasquato l'unico che ci prova; Caporali (5) perde una brutta palla che costa caro

L'unico squillo del Trento è nella traversa di Pasquato. Poi la luce si spegne alla prima difficoltà e il Renate cala il poker. Buona prova di Cazzaro, il portiere subisce quattro reti ma evita un passivo ben peggiore. LE PAGELLE ALL'INTERNO

Di Federico Holneider - 03 ottobre 2021 - 16:40

RENATE (Monza-Brianza). Il Trento esce surclassato dalla sfida in trasferta contro il Renate. I padroni di casa si impongono sui gialloblù con un netto 4-0 frutto delle reti di Silva, Rossetti e della doppietta di Galuppini.

 

Un Trento che ha giocato un buon spezzone di gara, colpendo una traversa con Pasquato nel primo tempo, salvo poi spegnere l’interruttore alla prima difficoltà. Va ricordato come mister Carmine Parlato non abbia potuto disporre degli infortunati Bigica, Nunes, Ferrara e Comper oltre agli squalificati Simonti e Chinellato. Certamente è mancata la consolidata solidità difensiva vista nelle precedenti gare, e che spesso ha permesso di strappare punti importanti anche in partite complicate. 

 

L’allenatore gialloblù cambia due undicesimi della formazione vista nella gara infrasettimanale contro il Mantova. Tra i pali il solito Matteo Cazzaro è schermato dai centrali Carini e il capitano Trainotti. Dionisi viene dirottato a sinistra al posto dello squalificato Simonti e a destra parte dal primo minuto Galazzini. A centrocampo Caporali copre il ruolo di regista basso insieme agli interni Osuji (di ritorno da un infortunio) e Scorza. Pasquato è invece chiamato a fare il fantasista dietro gli attaccanti Belcastro e Barbuti. In panchina l’unico ex della sfida, l’attaccante Emiliano Pattarello.

 

Il primo squillo della partita arriva dal Renate dopo poco meno di due minuti, con la palla che termina di poco a lato. All’11esimo minuto grandissima parata di Cazzaro sulla leggera deviazione di Celeghin, colpo di reni del numero uno gialloblù che salva il risultato. Il Trento sfiora il vantaggio dieci minuti più tardi: Belcastro giostra bene il pallone mettendo Pasquato nelle condizioni di calciare dai venti metri, ma il tiro finisce violentemente contro la traversa.

 

Al 28esimo minuto ci prova il Renate con Maistrello lanciato a rete imbeccato da Galuppini, ma Dionisi è bravo a sbilanciare l’attaccante con il fisico. Un minuto dopo è proprio Galuppini a portare in vantaggio i padroni di casa, grazie all’ottimo assist di Chakir. Caporali commette l’errore di farsi strappare la sfera dai piedi in impostazione, innescando l’azione del vantaggio.

 

Al 35esimo Cazzaro deve sventare l’ennesimo tentativo di raddoppio sul tiro di Maistrello mettendo in calcio d’angolo. Proprio sugli sviluppi dello stesso salta la marcatura di Silva che, infilandosi, riesce a spizzare il pallone e battere l’estremo difensore gialloblù. Il Trento annaspa e dopo soli tre minuti incassa il terzo gol, che porta la firma di Galuppini: doppietta per lui.

 

Al 43esimo arriva l’opportunità per il 4-0 ma i gialloblù sono fortunati, tiro che termina alto. Sul finire del primo tempo Cazzaro deve compiere un altro miracolo. Il Trento va negli spogliatoi sottotono e con la partita virtualmente chiusa.

 

Il secondo tempo comincia con un doppio cambio operato tra le fila gialloblù: Scorza e Osuji lasciano il posto a Ruffo Luci e Pattarello. Il Renate ha sicuramente allentato il ritmo della gara rispetto al primo tempo. Al 48esimo grandi proteste per un secondo giallo mancato a un giocatore lombardo, che era già ammonito.

 

Al 67esimo i padroni di goal trovano nuovamente la via della rete grazie all’imbeccata di testa vincente di Rossetti. Il terzo cambio del Trento vede l’uscita di Pasquato per il neoentrante Raggio. Al 78’ l’ennesimo salvataggio di Cazzaro con Ermacora lanciato a rete, Trento che ha completamente gettato la spugna. Per i gialloblù spazio anche a Seno, che entra al posto di Caporali. Pattarello viene atterrato a 15 secondi dalla fine dall’estremo difensore del Renate, ma l’arbitro non fischia il calcio di rigore. Peggior partita della stagione per la compagine trentina. Decisivo l’apporto di Cazzaro nel limitare i danni.

 

LE PAGELLE
CAZZARO 6.5: un voto così alto a un portiere che ha subito quattro gol è inusuale, ma compie 5/6 parate decisive, senza il suo contributo il risultato sarebbe stato molto più largo.
GALAZZINI 5: non è Simonti e questo è un dato di fatto. Le offensive del Renate arrivano tutte dalla sua fascia di competenza.

CARINI 5.5: quattro gol presi e altrettante occasioni subite non sono un ottimo biglietto da visita, partita steccata ma può capitare a chiunque.

TRAINOTTI 5.5: comincia bene ma ci sono troppi buchi e non siamo abituati a vederlo così in difficoltà, si prende qualche colpa sul 3-0.
DIONISI 5.5: dirottato sulla sinistra al posto dello squalificato Simonti non è completamente a suo agio. Perde la marcatura sul secondo gol.
OSUJI 5.5: parte bene innescando la manovra offensiva e andando a pressare ma compie un mezzo disastro sul terzo gol. Viene sostituito a fine prime tempo (45’ RUFFO LUCI 6).
CAPORALI 5: si fa strappare la sfera che innesca il vantaggio del Renate che mette in ginocchio i gialloblù, nel suo ruolo errori di questo tipo non possono essere commessi (85’ SENO s.v.).
SCORZA 5: prestazione senza squilli per il giovane centrocampista (45’ PATTARELLO 5.5: ha voglia di sfondare ma fa solo confusione).
BELCASTRO 6: non ha grandissime colpe per quello che è il risultato, il suo alla squadra lo dà ma non è ben supportato dal centrocampo.
PASQUATO 6.5: è l’unico che prova a dare un senso alla manovra offensiva, da lui partono pochi spunti. Nel primo tempo è sfortunato con il suo tiro che si stampa sulla traversa: predicatore nel deserto (70’ RAGGIO 5.5).
BARBUTI 5: ininfluente per tutti i 90 minuti.

 

CLASSIFICA: Padova 19, Südtirol 16*, AlbinoLeffe 16, Pro Vercelli 14, Renate 13, Lecco 12, FeralpiSalò 11, Juventus under 23 9, Trento 9, Seregno 8, Piacenza 8, Triestina 8, Fiorenzuola 8, Mantova 7, Giana Erminio 7, Pro Patria 7, Legnago 5*, Pergolettese 5, Virtus Verona 4, Pro Sesto 2

* 1 partita in meno

 

RENATE - TRENTO 4-0 (3-0)

Reti: 31’pt Galuppini, 37’pt Silva, 40’pt Galuppini, 22’st Rossetti

 

Renate: Drago; Anghileri, Silva, Possenti, Esposito (12’st Ermacora); Marano (27’st Baldassin), Ranieri, Celeghin; Chakir (34’st Sala), Maistrello (12’st Rossetti), Galuppini (27’st Morachioli).

A disposizione: Moleri, Albertoni, Ferrini, Rosa, Costanzo, Sarli, Merletti.

Allenatore: Roberto Cevoli.

Trento: Cazzaro; Galazzini, Trainotti, Carini, Dionisi; Scorza (1’st Ruffo Luci), Caporali (41’st Seno), Osuji (1’st Pattarello); Belcastro; Barbuti, Pasquato (25’st Raggio).

A disposizione: Chiesa, Izzillo, Matteucci, Fontana.

Allenatore: Carmine Parlato.

Arbitro: Gigliotti di Cosenza (Assistenti: Pilleri di Cagliari e Tomasi di Schio. IV Ufficiale: Di Reda di Molfetta).

Note: spettatori 300 circa. Giornata fredda e piovosa. Campo in discrete condizioni. Ammoniti Esposito (R), Marano (R), Galazzini (T), Trainotti (T), Scorza (T), Ruffo Luci (T), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo 4 a 2 per il Renate. Recupero 2’ + 4’.

 

Pro Patria-Virtus Verona 1-0

FealpiSalò-Pro Sesto 1-1

Fiorenzuola-Lecco 2-1

Giana Erminio-Legnago 0-1

Mantova-Juventus under 23 0-1

Padova-Seregno 1-1

Pergolettese-Piacenza 2-2

Pro Vercelli-Südtirol 0-2

Triestina-Albinoleffe 2-3

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 May - 20:40
La 65enne è stata trovata nell'acqua da alcuni passanti, immediato l'allarme e l'avvio della manovre salvavita ma purtroppo per Liviana Ierta [...]
Cronaca
21 May - 21:28
Le fiamme partite da un quadro elettrico. Decine e decine i vigili del fuoco intervenuti per evitare che l'incendio potesse interessare altre parti [...]
Cronaca
21 May - 16:43
Erano circa 200 gli operatori di Dolomiti Ambiente impegnati in questi giorni nelle operazioni di pulizia per il post-concerto di Vasco Rossi, il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato