Contenuto sponsorizzato

Calcio Serie D/ Dolomiti Bellunesi ancora a segno con Onsescu e tre punti per sognare. Perde il Levico fermato dall'Adriese

Il club bellunese infila la terza vittoria in quattro partite e aggancia il treno dei migliori (raggiunto anche il team trentino). Ora il secondo posto è a 4 punti. Mister Lauria: ''Cuore e grinta fanno parte dello sport e i ragazzi li hanno messi in campo al momento giusto contro un ottimo avversario''

Il piattone vincente di Onescu
Pubblicato il - 21 novembre 2021 - 18:39

MONTEBELLUNA. La Ssd Dolomiti Bellunesi vince a Montebelluna e grazie alla seconda vittoria consecutiva aggancia il Levico (che è uscito sconfitto dal campo della Adriese per 1 a 0) nella metà alta della classifica a 16 punti. Per il club bellunese si tratta di un conferma importante, del terzo successo nelle ultime quattro partite ed ecco che, allora, la parolina magica pronunciata più volte nell'ambiente, ''continuità'', inizia ad assumere un significato ricco di contenuti. 

 

Perché vincere a Montebelluna non è facile per nessuno. Basti pensare che, allo stadio San Vigilio, i padroni di casa non perdevano dalla gara d’esordio. A decidere è ancora lui: Daniel Onescu. Sua la rete che, domenica scorsa, ha “stappato” come una bottiglia a Capodanno il match con l’Ambrosiana. E suo anche il “tiro da 3 punti” che permette ai dolomitici di salire al settimo posto di una classifica sempre più corta: a tale proposito, la seconda piazza è lontana appena 4 lunghezze e il treno dei migliori sembra essere stato agganciato.

 

''Cuore e grinta fanno parte dello sport - analizza mister Rento Lauria - e i ragazzi li hanno messi in campo al momento giusto contro un ottimo avversario. Alla fine le occasioni più clamorose le abbiamo avute noi: l’idea era quella di intasare gli spazi per scongiurare i loro passaggi filtranti. Sofferenza nel secondo tempo? No, abbiamo semplicemente difeso “bassi” e “stretti”, cercando poi di ripartire. In sostanza, abbiamo fatto quello che volevamo''. La fiducia cresce: ''Due vittorie consecutive agevolano il lavoro. Ma ora ci concentreremo sull’Adriese''. 

 

Tornando al confronto in terra trevigiana, il primo pericolo lo crea il Montebelluna: al 14’, Lombardi “smanaccia” il pallone, che termina però sui piedi di D’Arrigo, il cui tiro viene salvato davanti alla porta, e in maniera provvidenziale, da Stefano Mosca. Poi sale in cattedra Onescu: il centrocampista di origini rumene fa le prove generali del gol, calciando alto su suggerimento di Corbanese. E a 4’ dal riposo centra il bersaglio. Vale la pena soffermarsi sull’azione decisiva: le rimesse con le mani di Mosca, è ormai noto, sono efficaci almeno quanto i cross. La palla arriva così a Corbanese, che stoppa e conclude, ma la difesa “mura”. Solo che, sulla sfera vagante, interviene Onescu, pronto a insaccare con un tiro di piatto e di prima intenzione. Nulla da fare per Bonato: il vantaggio dolomitico prende forma. 

 

La ripresa è soprattutto di contenimento. Il “Monte” spinge, ma la SSD Dolomiti Bellunesi si difende con ordine. E trema solo in due circostanze, quando Lombardi salva in uscita bassa su Fasan, lanciato in contropiede. Lo stesso Fasan, alla mezz’ora, estrae dal cilindro uno splendido tiro a giro: il portierone dolomitico è battuto, ma a dire di “no” all’attaccante è il palo. E nel finale, il neo entrato De Paoli sfiora in due occasioni il raddoppio. Basta, e avanza, la rete del centrocampista di origini rumene. 

 

 

MONTEBELLUNA-DOLOMITI BELLUNESI 0-1

GOL: pt 41’ Onescu. 

MONTEBELLUNA: Bonato; Sanzovo (st 34’ Borghesan), Fabbian, Martin, Scandilori (st 41’ Vedova); Bressan (st 20’ Visinoni), Zago (st 20’ De Min), Longato; D’Arrigo (st 2’’ Abdulai); Fasan, Madiotto (a disposizione Ruggiu, De Biasi, Spigariol, Baggio). Allenatore: F. Bordin.

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi; Gjoshi, Teso, Petdji, Mosca; De Carli, De Leo (st 34’ Tibolla), Onescu; Cossalter (st 14’ De Paoli), Corbanese (st 34’ Toffoli), Sivilla (st 23’ Posocco) (a disposizione Masut, Sommacal, Toniolo, Trevisan, Piazza). Allenatore: R. Lauria. 

ARBITRO: Andrea Zambetti di Lovere (assistenti: Andrea Mastrosimone di Rimini e Federico Pasotti di Imola). 

NOTE. Ammoniti Mosca, Martin, Sanzovo. Angoli 6-6. Recupero: pt 0’; st 5’.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato