Contenuto sponsorizzato

Anche un trentino nella squadra che conquista il bronzo mondiale del frisbee: Battisti e l'Italia brillano contro il Canada

La convocazione di Cristiano Battisti rinnova la tradizione degli atleti trentini che, periodicamente, vengono convocati nelle nazionali giovanili, a testimonianza dell’ottimo lavoro fatto dagli Ufo-Polisportiva Oltrefersina di Pergine

Pubblicato il - 14 agosto 2022 - 17:00

PERGINE. Anche un trentino nella squadra che conquista il bronzo mondiale Under 20 dell'Ultimate frisbee: Cristiano Battisti, portacolori degli Ufo - Polisportiva Oltrefersina, ritorna in Trentino con un podio iridato.

 

Ancora una volta le rappresentative giovanili dell’ultimate frisbee italiano, sport diffuso in oltre 90 Paesi, che si gioca senza arbitro e in cui abitualmente esiste la categoria mixed (dove uomini e donne giocano insieme), non tradiscono le aspettative: gli azzurri si confermano tra le migliori formazioni a livello internazionale nel corso dei recenti campionati Mondiali Under 20 Europei Under 17 a Wroclaw in Polonia.

 

Dopo due anni di stop forzato per tutti gli eventi internazionali, la spedizione azzurra conferma l’ottimo livello già raggiunto nel 2019 (con due ori e un argento europeo), portando a casa due ori e un argento europeo, oltre a un bronzo e
un quarto posto ai mondiali.

Delle cinque formazioni presenti (tre U17 e due U20), solo la formazione delle ragazze U20 non è andata a medaglia (perdendo la finale per il terzo posto contro il Canada) ma il bilancio della spedizione azzurra è ancora una volta ricchissimo. Tra i protagonisti di questa performance c’è anche il trentino Cristiano Battisti, convocato nella squadra Under 20 open.

 

Residente a Trambileno, da anni percorre diversi chilometri per arrivare a Pergine dove si allena stabilmente con la sua squadra, gli Ufo della Polisportiva Oltrefersina, unica squadra in regione a praticare questo sport.

 

Battisti rinnova così la tradizione degli atleti trentini che, periodicamente, vengono convocati nelle nazionali giovanili, a testimonianza dell’ottimo lavoro fatto da una società che, pur non potendo competere con realtà come Bologna o Rimini, è diventata un punto fermo nel panorama nazionale.

Avere in casa un atleta che ha vinto un bronzo mondiale, conquistato tra l’altro contro il Canada (una delle potenze dell’Ultimate frisbee mondiale), non può che motivare ulteriormente gli Ufo nel preparare la prossima stagione con rinnovato impegno (la squadra Open giocherà la serie B mentre la femminile e la mixed disputeranno per la prima volta la serie A).

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 5 ottobre 2022
Telegiornale
05 ott 2022 - ore 21:56
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
06 ottobre - 18:00
Dai costi della materie prime aumentati del 35% alle aree inquinate di Trento nord, Sinistra Italiana lancia l’allerta [...]
Montagna
06 ottobre - 18:31
L'escursionista è scivolato, mentre rientrava con una comitiva, ruzzolando per oltre 60 metri dalla variante per escursionisti esperti che dal [...]
Cronaca
06 ottobre - 12:18
Tra le problematiche non solo l'aumento dei costi energetici ma anche le preoccupazioni  sulla scarsità di precipitazioni che non ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato