Contenuto sponsorizzato

Basket Serie A, Trento torna a casa e vince contro Napoli dopo un paio di settimane difficili. PAGELLE

Dopo alcune settimane caratterizzate da positività al Covid e sconfitte sia in Europa che in campionato, l'Aquila, ancora orfana di Forray e Caroline, conquista una bella vittoria in casa contro Napoli. Ottimo l'apporto dei giovani come Conti (Cavit Mvp della serata) e Mezzanotte

Foto Aquila Basket
Di Mattia Sartori - 23 January 2022 - 20:24

TRENTO. L’Aquila torna a casa in cerca della vittoria contro Napoli. Dopo le tre difficili trasferte delle scorse settimane i bianconeri tornano alla Blm Group Arena in cerca di punti e conferme importanti in campionato. Nonostante la posizione in classifica ancora alta infatti, Forray e compagni escono da una serie di partite difficili risultata in tre sconfitte, nonostante i migliori sforzi della squadra. L’assenza di Caroline e Forray impedisce comunque ai trentini di affrontare i partenopei al completo, ma coach Molin può tirare un sospiro di sollievo col ritorno di Saunders, che dà ossigeno agli esterni bianconeri, sicuramente provati dagli scorsi match.

 

Partenza bruciante per l’Aquila. Nei primi tre minuti i trentini si affermano su Napoli grazie ad uno straordinario 5 su 5 al tiro e ad un’ottima difesa che li catapultano a +8 e costringono Sacripanti a chiamare timeout. I napoletani escono rinvigoriti dal minuto di pausa e iniziano a prendere il ritmo della partita, ricucendo il divario coi bianconeri e arrivando anche a toccare la parità con poco più di un minuto sul cronometro. A tenere avanti i trentini sono soltanto i liberi di Bradford, che mette la Dolomiti Energia al comando giusto prima della fine del quarto (22-20).

 

Nella seconda frazione di gioco Trento torna a distanziarsi dalla Gevi, guidata da un ottimo Bradford. Coadiuvato da Conti e Mezzanotte, il numero 1 infligge ai partenopei un parziale di 11-2 che rimette i bianconeri avanti di 9. In un paio di occasioni Napoli cerca di rialzare la testa e cominciare la rimonta, ma Flaccadori e compagni continuano a premere sull’acceleratore e ad aumentare il divario con gli ospiti, che per la fine del quarto si trovano ormai sotto di 16 (48-32).  

 

Al ritorno dalla pausa lunga i bianconeri si trovano davanti una Gevi Napoli molto più convinta rispetto a quella vista nella prima metà. Parks infatti continua a trovare la via per il canestro, impedendo ai bianconeri di prendere il largo e chiudere la partita già nel terzo quarto. D’altro canto la difesa della Dolomiti Energia non permette agli ospiti di completare la rimonta e riaprire la partita, che al suono della sirena è ancora nelle mani dei padroni di casa, avanti di 11 lunghezze (66-55).

 

La situazione cambia all’inizio dell’ultima frazione di gioco, quando Napoli, sulle ali di Uglietti, Parks e Zerini, minaccia di chiudere il divario, arrivando ad un solo possesso di distanza dai bianconeri con un parziale di 10-2. Nel momento di difficoltà però si fa sentire la die hard mentality dei giocatori trentini, che stringono i ranghi, si buttano su ogni pallone e aumentano nuovamente il proprio vantaggio, tornando a respirare dopo qualche minuto di tensione. A un minuto dalla fine per Napoli arriva la mazzata finale: Conti e Reynolds mettono a segno un parziale di 10-0, che manda i partenopei a -15 e, di conseguenza, a casa (85-72).

 

BRADFORD 6,5 – Rispetto al solito si dimostra più costante nel corso dei suoi 25 minuti in campo. Purtroppo però le sue percentuali al tiro da 2 punti non sono delle migliori (27%).

 

WILLIAMS 7 – Sotto canestro si fa dimostra solido e affidabile, raccogliendo 13 punti e 8 rimbalzi prima della sirena finale.

 

REYNOLDS 7 – Alla fine del secondo quarto e sul finale della partita dimostra le sue doti da cecchino proprio nei momenti in cui servivano di più, anche se gli ci vuole un po’ per trovare il ritmo dalla lunga distanza.

 

CONTI 8,5 – Grande intensità e una difesa magistrale sono gli ingredienti principali dell’ottima partita di Conti, fondamentale nei momenti cruciali del match. Il giovane trentino dimostra anche di essere maturato in attacco, dove prende più iniziativa e trova spazio.

 

MORINA – N.E.

 

ZANGHERI – N.E.

 

FLACCADORI 8 – Dimostra di essere cresciuto come play, prendendo su di sé anche le responsabilità di Forray e facendo circolare bene la palla (6 assist).  A questo aggiunge una prestazione offensiva da 18 punti. Unica pecca le 4 palle perse.

 

SAUNDERS 6,5 – Un buon ritorno in campo per il numero 13, che nella prima metà porta un sostanzioso contributo alla partita dei trentini, specialmente a rimbalzo. Nella seconda metà però pecca un po’ di lucidità.

 

MEZZANOTTE 7 – Il giovane trentino fa bene in attacco, dove spesso e volentieri viene trovato pronto dai compagni per una tripla veloce. In difesa anche bene, ma raccoglie un paio di falli di troppo.

 

LADURNER 6 – Ottimo sforzo in difesa per Max che si prende anche una violenta gomitata in faccia che lo costringe in panchina. Pecca un po’ in attacco.

 

MOLIN 8 – Ottima partita per coach Molin che conquista la partita contro Napoli in un momento importante dopo la serie negativa e i casi di positività che hanno caratterizzato le ultime settimane.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – GEVI NAPOLI BASKET  85-72

(22-20; 26-12; 18-23; 19-17)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Bradford 11, Williams 13, Reynolds 15, Conti 8, Morina, Zangheri, Flaccadori 18, Saunders 9, Mezzanotte 11, Ladurner. Allenatore: Emanuele Molin.

GEVI NAPOLI BASKET. Zerini 8, McDuffie 7, Pargo 2, Matera, Velicka 6, Parks 26, Marini, Uglietti 9, Lombardi 8, Lynch 6, Grassi. Allenatore: Stefano Sacripanti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 maggio - 19:13
A Trento per Vasco sono arrivati in tanti: genitori con figli adolescenti, coppie di fidanzati e gruppi di amici. L'attesa sotto il sole non [...]
Cronaca
19 maggio - 18:21
I cuccioli sono stati salvati da una donna che stava correndo nei boschi quando ha sentito i guaiti. Ora sono stati presi in custodia dai volontari [...]
Cronaca
19 maggio - 18:43
Visto il grande afflusso di auto sulla zona di Trento Sud il traffico dell'autostrada viene deviato su Trento Nord. Ecco il piano della viabilità [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato