Contenuto sponsorizzato

La coppia trentina Ghezzi-Pichler a tutto gas a Monza. A bordo della Porsche salgono sul podio del circuito: ''E' tra i tracciati più belli del mondo: un'emozione grandissima''

I trentini Giuseppe Ghezzi e Thomas Pichler sulla Porsche della Autorlando Sport hanno strappato un secondo e un quarto posto posto nella categoria Amatori nel primo round del Campionato italiano gran turismo nel primo week end della stagione iniziata a Monza. I piloti preparano ora la gara di Misano in calendario per giugno 

Di Luca Andreazza - 30 aprile 2022 - 20:17

TRENTO. "Il circuito di Monza è tra quelli più belli e affascinanti del mondo. Una pista old school, molta tecnica che permette di metterti sempre alla prova". A dirlo Thomas Pichlercoéquipier di Giuseppe Ghezzi. I trentini a bordo della Porsche della Autorlando Sport hanno strappato un secondo e un quarto posto posto nella categoria Amatori nel primo round del Campionato italiano gran turismo. 

 

Le prime due gare sono andate in scenda all'autodromo di Monza nel lungo week-end dei motori tra venerdì 22 e domenica 24 aprile. "L'obiettivo - dice Pichler - è quello di fare una buona stagione e inserirsi nella lotta di vertice. Arrivare a vincere non è mai facile e il livello dei piloti è molto alto, però cerchiamo di giocarci le nostre carte e ottenere risultati nelle prossime tre gare". 

 

La competizione di Monza è scattata venerdì con le prime prove libere e con 41 equipaggi in pista per trovare il giusto set up del nuova vettura di Stoccarda. Una manifestazione che vede la partenza di equipaggi composti da un professionista e un amatore e, come il caso di Ghezzi-Picher, quelli di solo amatori. 

 

Le sensazioni sono state buone fin da subito con le qualifiche per Gara 1 del sabato chiuse in 32esima posizione della classifica generale e l'ottavo tempo in categoria. "Sono rientrato ai box dopo due giri per sistemare l’assetto. Quando siamo rientrati in pista - spiega Ghezzi - non ho potuto effettuare il giro veloce per il troppo traffico. Inoltre sono stato ostacolato da un avversario che nonostante i fari non ha concesso strada". Nella seconda sessione di qualifiche ufficiali valida per Gara 2 in programma domenica, Pichler è arrivato 22esimo in generale e terzo in categoria.

 

Poi Gara 1 è iniziata, causa la pioggia, dietro la safety car con al volante c’è Giuseppe Ghezzi. La partenza del presidente della Scuderia Trentina è subito all’attacco in una corsa che dura 50' + 1 giro chiusa in seconda posizione. Poi Gara 2 ha visto, come da regolamento, il cambio pilota e 10 secondi di penalità per il podio. Scattato dall'undicesima fila (metà schieramento) Thomas Pichler ha tagliato il traguardo in quarta piazza al termine di una gara caratterizzata da diversi incidenti e dall'ingresso della safety car.

 

"Un secondo e un quarto posto: ventiduesimi assoluti con la penalità di dieci secondi e quarti tra le Gt Cup. Abbiamo trovato il giusto assetto della nostra Porsche e staccato tempi fantastici", commenta Ghezzi mentre Pichler prosegue: "Giuseppe, nella sua mezz’ora di gara ha recuperato ben quattro posizioni. Poi sono salito io e ho superato due avversari. A fine gara ci siamo classificati al 20esimo posto assoluto e secondi tra gli equipaggi amatori. Quindi a metà classifica davanti anche a mezzi più performanti. Siamo primi tra le Porsche grazie all’ottima messa a punto del mezzo da parte dello staff Autorlando. Personalmente ringrazio gli sponsor che mi hanno permesso di schierarmi nel Campionato Gt".

 

La stagione poi prosegue a giugno con Misano, a settembre con Imola e quindi a ottobre con il Mugello. "Tutti circuiti veramente belli e impegnativi: vogliamo farci trovare pronti", conclude Pichler.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 giugno - 18:21
Dopo la tragedia in autostrada costata la vita alla 31enne infermiera sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia. Il fratello [...]
Politica
25 giugno - 17:35
Il presidente Fugatti ha detto che ''il ministro qui in Val di Non è venuto a visitare le strutture e a conoscere da vicino i progetti che le [...]
Cronaca
25 giugno - 15:46
Il bambino avrebbe ingerito qualcosa che gli sarebbe poi andato di traverso, per questo rischiava di morire soffocato: rianimato da un carabiniere [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato