Contenuto sponsorizzato

Troppo forte il Mogliano, il Trento Rugby si ferma dopo 5 vittorie consecutive davanti a 400 spettatori e il sindaco del capoluogo

Netta supremazia per tutta la gara del Mogliano, il Trento Rugby perde contro i trevigiani nel big match dell'ultimo di turno del campionato di serie B

Foto di Ippisweb
Pubblicato il - 28 novembre 2023 - 18:44

TRENTO. E' di Mogliano il big match dell'ultima giornata del campionato di serie B della palla ovale. Davanti a 400 persone sugli spalti e al sindaco Franco Ianeselli, dopo cinque vittorie consecutive il Rugby Trento si ferma contro una squadra ambiziosa e con un organico di categoria superiore, complice anche la pausa della serie A elìte che ha permesso ai biancoblu di schierare una formazione particolarmente competitiva.

 

"Vorrei fare i complimenti al Mogliano - commenta coach Massimo Soldani - perché si sono dimostrati degli avversari solidi e organizzati sotto tutti i punti di vista. Abbiamo perso la partita nei primi minuti con delle scelte di gioco completamente sbagliate. A questi livelli ogni errore lo paghi e non è bastato un buon secondo tempo per rimontare. A questo aggiungo tre errori in altrettanti calci piazzati e una chiamata troppo frettolosa a un metro dalla linea di meta che ci avrebbero consentito di arrotondare il risultato".

 

Il primo tempo è un monologo dei trevigiani che con Vianello e Semenzato bucano con esperienza la retroguardia trentina e portano il tabellone a segnare 0-14 a fine primo quarto. Cresce però il Trento col passare dei minuti e Cantonati accorcia sul 3-14. I gialloblù sembrano poter riaprire la gara ma Vanzetta sfrutta uno svarione difensivo per andare a meta con Soldà alla trasformazione per il 3-21 all’intervallo.

 

Nella ripresa i veneti spingono per ottenere la meta del bonus contro un Rugby Trento che comunque riesce a gestire meglio il gioco su entrambi i fronti. Dopo una fase senza grandi emozioni, ecco l'episodio che mette la parola fine all’incontro: palla persa dopo una ricezione al volo e altra meta semplice, che chiude il discorso vittoria sul 3-26. Nel finale la meta trentina di Pichler su assist di Benatti e l’incursione di Cosmo per il definitivo 10-33.

 

"Sono comunque molto orgoglioso dei miei ragazzi perché, nonostante le numerose assenze in ruoli chiave, hanno dimostrato voglia di lottare fino alla fine, segnando una meta a 10 minuti dallo scadere giocando un ottimo secondo tempo. La differenza l'ha fatta l'esperienza del Mogliano che è riuscito a sfruttare ogni nostro errore. Il campionato è molto impegnativo e questo servirà per acquisire maturità nella gestione del match", conclude Soldani.

 

Trento: Calabrò, Miccichè, Forni J., Toniolo, Tognotti, Sboner, Facinelli, Pedrotti, Caragia, Benatti, Pichler, Trainotti, Panza, Cantonati, Broll

Mogliano: Gentile, Efkarpidis, Spironello, Furlanetto, Vecchiato, Franchin, Semenzato, Vianello, Ginetto, Checchi, Panizzi, Vanzella, Cerioni, Soldà, Dowd

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Politica
05 marzo - 05:01
Il ddl orsi è stato approvato dal Consiglio provinciale di Trento dopo una lunghissima discussione in Aula. All'esterno del palazzo le proteste [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato