Contenuto sponsorizzato

Debacle Levico Terme, vince solo la Virtus Bolzano

Calcio. Il Levico Terme viene sconfitto a domicilio dal Lecco, mentre la Virtus Bolzano espugna il campo della Grumellese. Il Dro si batte, ma alla fine cede contro la quinta forza del campionato. In LegaPro l'Alto Adige supera il Modena

Pubblicato il - 26 febbraio 2017 - 16:39

TRENTO. Esulta solo la Virtus Bolzano nella venticinquesima giornata di serie D. La formazione di Lomi espugna il terreno di gioco della Grumellese e allontana la zona incandescente della retrocessione diretta. Si complica invece il cammino del Levico Terme, che subisce un brutto ko in casa contro il Lecco nello scontro diretto restare in categoria. Il Dro si batte, passa in vantaggio, ma viene invece rimontato dalla quinta forza del campionato. 

 

La Virtus Bolzano passa in vantaggio dopo mezz'ora di gioca: Bustamante pesca la sua prima rete in maglia biancoverde e spezza l'equilibrio in favore degli ospiti. La Grumellese non riesce a riprendere il filo del discorso e le formazioni vanno al riposo sull'1-0 per i bolzanini. La ripresa però si apre nel segno di Bahirov che pareggia il punteggio. La Virtus Bolzano non si scompone e il rientrante Majdi riporta in vantaggio la truppa di Lomi.

 

Debacle del Levico Terme, sconfitto a domicilio dal Lecco, un 2-1 che complica notevolmente le speranze di salvezza dei gialloblù, ora distanti cinque punti dalla zona playout. I padroni di casa provano a portarsi in vantaggio, ma gli ospiti si difendono in maniera ordinata e non concedono nulla. Dopo appena 180 secondi della ripresa i lombardi colpiscono però a freddo: Ronchi anticipa l'estremo difensore Seveso e deposita in rete il vantaggio del Lecco. Il Levico Terme riordina le idee: Tessaro apparecchia e Tobanelli firma il momentaneo pareggio. L'equilibrio dura appena una decina di minuti: Djibo, classe 1994, entrato a inizio ripresa trova il 2-1.

 

Il Dro si arrende in casa della Virtus Bergamo. Neppure cinque minuti di gioco e i padroni di casa hanno l'opportunità di passare in vantaggio, ma Chimini ipnotizza Amodeo e sventa il rigore. Il Dro prende coraggio e Crivaro, approfittando dell'errore di Cavalieri, porta in avanti la formazione di Soave. Bastano due minuti nella ripresa a Morosini per capovolgere il risultato: prima serve a Porcino l'assist del pareggio e quindi conclude in rete un'azione personale per il 2-1. Gli ospiti si riversano in attacco alla ricerca del pareggio, ma nel finale Rossi conclude un contropiede della Virtus Bergamo per il 3-1.

 

In LegaPro l'Alto Adige vince di misura contro il Modena, decide Gliozzi. I padroni di casa sono molto attivi e creano diverse occasioni, ma il Modena resta in piedi grazie all'estremo difensore ospite Manfredini. Nel secondo tempo il copione è simile al primo: l'Alto Adige è più intraprendente e riesce finalmente a sbloccare il risultato con Gliozzi. Un risultato che consente agli altoatesini di mettersi al riparo dalla zona playout.

 

LEVICO TERME-LECCO 1-2

Reti: 2' st Ronchi (Lec), 18' st Tobanelli (Lev), 31' st Djibo (Lec)

Levico Terme: Seveso, Rippa, Michelli, Del Carro, Agosti, Tobanelli, Filippini, Sielli, Osti, Tessaro, Baido. A disp. Nervo, Canali, Bazzanella, Marini, Osler, Dalledonne, Pecoraro, Braccalenti. All. Mezzanotti

Lecco: Salvadori, Benedetti, Malvestiti, Garofoli, Dejori, Cannataro, Cataldi, Karamoko, Caraffa, Matic, Meyergue. A disp. Fascendini, Djibo, Marcone, Recalcati, Disarò, Ronchi, Locatelli. All. Bertolini

 

VIRTUS BERGAMO-DRO 3-1

Reti: 31' pt Crivaro (D), 17' st Porcino (V), 19' Morosini (V), 42' st Rossi (V)

Virtus Bergamo: Cavalieri, Mister, Seck, Redaelli, Deri, Meregalli, Magrin, Porcino, Amodeo, Morosini, Germani. A disp. Bacuzzi, Martinelli, Colombi, Pellegrini, Flaccadori, Facoetti, Probo, Masinari, Risi. All. Madonna

Dro: Chimini, Concato, De Min, Allegretti, Ischia, Molnar, Ruaben, Binatti, Crivaro, Milicevic, Paoli. A disp. Clementi, Farimbella, Daldosso, Pilenga, Kumrija, Cattaneo, Caridi, Nicolini, Amassoka. All. Soave

 

GRUMELLESE-VIRTUS BOLZANO 1-2

Reti: 28' pt Bustamante (V), 2' st Bahirov (G), 9' st Majdi (V)

Grumellese: Mercuri, Bonfanti, Ondei, Gambarini, Dossi, Crimaldi, Rota, Torri, Gallo, Bahirov, Piantoni. A disp. Seck, Romano, Morelli, Cambiaghi, Nikolov, Duca, Manti, Metelli, Migliavacca. All. Melosi

Virtus Bolzano: Tenderini, Kiem, De Simone, Romeo, Munerati, Niang, Majdi, Clementi, Bustamante, Timpone, Bucchi. A disp. Masha, Debiasi, Cremonini, Bounou, Hofer, Kaptina, Coulibaly. All. Lomi

 

CLASSIFICA

01. Monza 64

02. Pergolettese 54

03. Ciliverghe Mazzano 53

04. Pro Patria 50

05. Virtus Bergamo 48

06. Pontisola 40

07. Caravaggio 38

08. Seregno 38

09. Darfo Boario 36

10. Grumellese 32

11. Ciserano 30

12. DRO 27

13. Lecco 23

14. Scanzorosciate 23

15. Olginatese 22

16. VIRTUS BOLZANO 22

17. LEVICO TERME 17

18. Cavenago Fanfulla 16

 

(1 posto: promozione diretta; 2-5 posto: playoff; 13-16 posto: palyout; 17-18 posto: retrocessione)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 19:38

Guarire dal coronavirus non garantisce l’immunità permanente, il direttore dell’azienda sanitaria: “Circa il 75% delle persone contagiate in primavera, a settembre, avevano ancora gli anticorpi che riescono a neutralizzare il virus, ma il restante 25% può ammalarsi di nuovo. Al momento non ci sono modi per distinguere chi resta protetto dagli altri, quindi anche i guariti devono continuare a rispettare le norme di isolamento e proteggersi”

24 novembre - 18:48

Il governatore trentino è tornato a ripetere la propria posizione sugli impianti sciistici. Intanto il dialogo tra la conferenza delle regioni e il governo va avanti. Fugatti cita l'Austria e chiede ristori per tutto l'indotto in caso di chiusura degli impianti

24 novembre - 18:26

Sono 143 i positivi e 14 i decessi. Stabile il rapporto contagi/tamponi che resta sotto la soglia del 10%. Aumenta il numero dei ricoveri nei normali reparti e cala quello in terapia intensiva, 176 i guariti nelle ultime 24 ore, un dato che anche oggi supera quello dei nuovi infetti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato