Contenuto sponsorizzato

L'Itas "cambia" sport e oltre al volley passa ad essere Top Sponsor dell'Aquila Basket

Il Gruppo assicurativo e la Dolomiti energia hanno raggiunto l'accordo per tre anni di collaborazione. Il nome finirà sul retro dell maglie per l'Eurocup

Pubblicato il - 05 October 2017 - 12:28

TRENTO. Il Gruppo Itas scende in campo e lo fa "cambiando" sport. Da storico sponsor della squadra di pallavolo (la Trentino Volley ancora oggi da molti è chiamata Itas e comunque il Gruppo resterà Golden Sponsor anche del team di Diego Mosna) passa al basket e alla Dolomiti Energia. E' stato, infatti, definito un accordo in base al quale Itas Mutua, la capogruppo del più importante gruppo assicurativo regionale, sarà Top Sponsor del club aquilotto e di Dolomiti Energia Basketball Academy per le prossime tre stagioni

 

"Appartiene al nostro dna mettere in campo passione, dedizione e impegno - spiega Giuseppe Consoli vice presidente Itas Mutua - tanto più se rivolti ai giovani. Giocare in squadra e per la squadra, nel rispetto reciproco e dell'avversario sono valori che vanno oltre lo sport e riguardano la crescita della persona". "Mi piace sottolineare come i valori di Itas e di Aquila Basket siano i medesimi - aggiunge Luigi Longhi presidente della Dolomiti Energia - espressione di una comunità che sa fare squadra mantenendo la capacità di guardare al di là dei confini. In qualità di presidente garantisco il massimo impegno da parte di tutto il club sia dentro che fuori dal campo, affinché questi valori siano sempre la stella polare del nostro agire".

 

L'intesa, che vedrà la società bianconera aggiungere all'elenco dei propri partner un altro soggetto trentino, interessato a condividere con il club di Piazzetta Lunelli i principi di un progetto centrato su un forte ruolo territoriale che coniuga una notevole visibilità nazionale ad una grande attenzione allo sviluppo dell'attività giovanile, vedrà il marchio Itas presente da subito non solo sul retro della maglia che la Dolomiti Energia Trentino vestirà nella sua seconda avventura continentale in Eurocup, ma anche sui materiali promozionali di Dolomiti Energia Basketball Academy oltre che sulla maglia da gioco di tutte le società del settore giovanile aquilotto, che dell'Academy bianconera rappresenta l'espressione di vertice. 

 

false

 

"Ecco perché Itas ha deciso di affiancare Aquila Basket - completa Raffaele Agrusti direttore generale di Itas - non solo per sostenere la formazione maggiore, ma soprattutto per dare forza alla Basketball Academy, un progetto che vede interessata tutta la comunità, coinvolgendo più di 3000 giovani di 27 settori giovanili in 25 centri minibasket nelle province di Bolzano, Verona e Belluno. Un progetto educativo di valore in cui Itas vede la capacità di realizzare la sua missione fondamentale, che è quella di essere una mutua e di agire quindi per il bene comune".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 11:01

In Trentino Alto Adige la relazione della Dia fa riferimento a soggetti riconducibili alla criminalità mafiosa che mantengono un basso profilo al fine di sviluppare le proprie attività, principalmente incentrate sul reimpiego di capitali in attività lecite. L'’operatività di affiliati alla ‘ndrangheta è emersa in Trentino e in Alto Adige già a partire dagli anni ‘70

25 February - 17:05

Ha aperto solo da due mesi ma la Silvia Biasioli Pâtisserie ha già conquistato il cuore di tantissimi amanti dei dolci. La proprietaria, da cui il nome del negozio, è una trentina di 33 anni che ha scelto di mettere da parte la laurea in ingegneria per seguire la sua passione. "In un attimo si è sparsa la voce e ho avuto la fila fuori dal negozio. A Natale ho sfornato 900 panettoni"

26 February - 10:04

L'Apsp Margherita Grazioli di Povo ha lanciato una duplice iniziativa per aiutare gli over80 con difficoltà nelle prenotazioni online del vaccino. La direttrice Patty Rigatti: "Li contattiamo e fissiamo un appuntamento per vaccinarsi. Poi li facciamo trasportare ai punti di somministrazione. Tutti gratuitamente"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato