Contenuto sponsorizzato

Pellegrini: "Ho corso 24 ore in salita, ma tre pisolini sono riuscito a farli"

Jimmy Pellegrini ha stabilito il nuovo record del mondo di dislivello: 20.320 metri. L'atleta di Laghetti di Egna è salito 32 volte sul Monte di Mezzocorona fra freddo e pioggia

Di Luca Andreazza - 07 novembre 2016 - 12:46

TRENTO. Il regno del trentino Andrea Daprai è giunto al tramonto. Il suo record del mondo di dislivello stabilito nel 2009 è stato polverizzato da Jimmy Pellegrini. Trentadue, dicasi trentadue salite, del Monte di Mezzocorona in 24 ore per un totale di  20.320 metri di dislivello. Un monte alto appena 891 metri, ma che per l'atleta di Laghetti di Egna è diventato la vetta del mondo, oltre due volte l'Everest.

 

Jimmy Pellegrini, 38enne, già vincitore dell’Adamello Ultra Trail e fra gli esponenti più forti del panorama nazionale nella disciplina, ha centrato la sua impresa tra le 9.30 di sabato 5 novembre e la stessa ora di domenica, un'avventura resa ancora più epica per la dimostrazione di forza anche rispetto alla pioggia e al clima rigido di questo inizio d'inverno trentino: "Alle volte è troppo caldo, altre freddo - ci dice Jimmy Pellegrini - non ci sono mai condizioni climatiche ideali in queste gare. Le variabili sono tante e mutevoli, soprattutto nell'arco di 24 ore".

 

Il guiness dei primati nasce quasi per gioco: "La stagione era ormai volta al termine - ricorda Jimmy - e ho buttato lì a Diego Kerschbaumer se la funivia sarebbe potuta rimanere aperta 24 ore su 24 per vedere quante volte sarei riuscito a salire sul Monte di Mezzocorona".

 

E allora Kerschbaumer parte a spron battuto e inizia a informarsi: "L'entusiasmo intorno a questa iniziativa è stato subito tanto - spiega il nuovo detentore del record - Diego ha sentito il sindaco e l'assessore allo sport: l'idea è piaciuta e hanno aggiunto che volendo ci sarebbe stato anche un record da battere. Tuttavia, mi sono avvicinato all'evento in maniera tranquilla: sono abituato a questo genere di fatica, era più un aspetto mentale di mantenere la concentrazione e non voler strafare".

 

Il guanto della sfida ormai sul tavolo e il runner altoatesino diventa testimonial della 1/2 vertical: "La data è stata scelta per accompagnare l'avvicinamento alla gara, organizzata dal Deboi Ski Team, il giorno successivo. E' stata una festa, inaspettata per certi aspetti. Sapevo che mi avrebbero accompagnato nella salita i miei amici Paolo Kerschbaumer e Fabio Brugnara, ma non sono mai rimasto da solo, se non solamente in 7 salite (dalla terza alla decima, ndr): sono restato piacevolmente sorpreso dall'affetto e dall'interesse intorno a questa iniziativa".

 

Un record frantumato e che stava prendendo la direzione di Jimmy Pellegrini: "Non voglio essere presuntuoso, ma avevo capito fin dalle prime salite che il primato sarebbe stato a portata: avevo infatti calcolato 50 minuti per ascesa e dopo le prime 10 salite avevo mantenuto una media di circa 35 minuti. Si è trattato quindi di gestire energie e tempi, senza voler strafare. La funivia era molto veloce (circa 3 minuti per scendere a valle, ndr), il che mi ha consentito di rifiatare, quindi mi sono fermato tre volte per dormire 5 minuti per mantenere la lucidità necessaria per portare a termine questa avventura. Una dedica a tanti amici e sostenitori, ma in primis alla mia famiglia, che mi segue sempre e mi sprona a far sempre meglio".

 

Una missione riuscita quindi, 24 ore per trentadue salite e 20.320 metri di dislivello per un record che sarà difficile da superare: "Ma per ora non penso di cercare di battere il mio stesso record".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 18:59

Le incertezze sembrano riguardare un po' tutto l'apparato organizzativo. Bruno Bizzaro: "Il nocciolo di tutto è naturalmente la sicurezza di operatori, pazienti e clienti. Non tutte le farmacie dispongono di locali separati che possono essere adibiti per questo scopo e che possono essere sanificati regolarmente"

24 ottobre - 19:44

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 162 positivi a fronte dell'analisi di 2.513 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 6,45%. Sono 71 le persone che presentano sintomi. Ci sono 63 pazienti in ospedale e 4 in terapia intensiva

24 ottobre - 19:17

In serata atteso l’intervento di Conte per annunciare le nuove misure restrittive: la bozza del Dpcm (ALL’INTERNO) prevede la sospensione delle attività per piscine, centri benessere e centri ricreativi. Per contrastare la diffusione del contagio alle superiori la didattica digitale integrata passa al 75% sul totale delle lezioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato