Contenuto sponsorizzato

Serata amara per la Delta, perde la partita e Francesca Michieletto per infortunio

Volley. Troppo forte l'imbattuta capolista Filottrano nella gara di andata della semifinale di Coppa Italia. La Delta Informatica si arrende 3-0. In avvio di match la laterale gialloblù cade male e viene portata al pronto soccorso per accertamenti. Mvp Scuka

Da sinistra Cogliandro (Filottrano) e Moncada della Trentino Rosa (foto Alessio Marchi)
Pubblicato il - 08 febbraio 2017 - 22:42

TRENTO. Filottrano conferma la propria imbattibilità stagionale e nella gara d'andata delle semifinali di Coppa Italia espugna il Sanbàpolis in tre set al termine di una gara a senso unico. Una serata nera per la Delta Informatica incapace di mantenere il ritmo di gara imposto dalla capolista e in ansia per le condizioni di Francesca Michieletto, infortunatasi alla caviglia in avvio di gara e trasportata al pronto soccorso per gli accertamenti. 

 

Ivan Iosi schiera Moncada e Antonucci, sulle laterali Michieletto e Kijakova, sulle centrali Rebora e Fondriest e sul libero Zardo.

Filottrano risponde con il sestetto tradizionale: Bosio in regia, Vanzurova opposto, Scuka e Negrini laterali, Cogliandro e Mazzaro al centro e Feliziani libero.

 

Il match si apre nel peggiore dei modi per le padroni di casa: sull'1-1 Francesca Michieletto ricade male da un contrasto sottorete: l'infortunio alla caviglia appare fin da subito piuttosto serio e la giovane laterale gialloblù è costretta a lasciare il campo in barella. Al suo posto entra Cristina Coppi. La gara prosegue all'insegna dell'equilibrio con tanti errori su entrambi i fronti. Trento riesce a guadagnarsi un break (6-4), ma Filottrano alza il ritmo: Scuka e Mazzaro portano le ospiti sul 10-13. La Trentino Rosa reagisce (15-15), ma le ospiti accelerano sul +4 (17-21). Mazzaro e Negrini chiudono il conto (19-25).

 

Il secondo set si apre nel segno di Filottrano (0-3). Iosi si gioca la carta Aricò al posto di Antonucci, ma la difesa fatica e le ospiti volano sul 3-8.  Filottrano incrementa il margine di vantaggio (7-14). Le solite Scuka e Mazzaro sono letali e chiudono la frazione (10-25).

 

Ivan Iosi rilancia Antonucci nel terzo set, ma la musica non cambia: Mazzaro mura subito l'attacco al centro di Rebora (1-3). La reazione questa volta c'è e con il muro di Kijakova su Vanzurova, Trento mette finalmente la testa avanti (5-3). L'errore di Antonucci regala la parità alla Lardini (11-11) che opera il contro-sorpasso quando Mazzaro ferma a muro il diagonale di Kijakova (12-13). La Delta Informatica è più viva rispetto ai primi due set, ma la Lardini difende e contrattacca bene (15-17). L'ace di Fondriest prova a rimettere in gara le trentine (17-17), ma Filottrano non si scompone: Scuka e Mazzaro chiudono l'incontro (18-25). 

 

DELTA INFORMATICA - LARDINI FILOTTRANO 0-3

(19-25, 10-25, 18-25)

 

Delta Informatica: Moncada 1, Antonucci 4, Michieletto 1, Kijakova 8, Rebora 5, Fondriest 12, Zardo (L); Bortoli ne, Coppi 2, Antonucci 4, Bogatec ne, Montesi ne. All. Ivan Iosi

Lardini Filottrano: Bosio 2, Vanzurova 9, Scuka 20, Negrini 8, Mazzaro 9, Cogliandro 9, Feliziani (L); Tosi ne, Marangon (L), Galazzo ne, Cappelli ne, Rita ne. All. Massimo Bellano

Arbitri: Roberto Guarneri e Federico Del Vecchio

Durata set: 26', 18', 24' (totale: 1h08')

Note: Delta Informatica Trentino (attacco 29, muro 3, battuta 1, errori azione 10, errori battuta 4), Lardini Filottrano (attacco 46, muro 9, battuta 2, errori azione 4, errori battuta 8). Spettatori 350 circa. Mvp: Scuka

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato