Contenuto sponsorizzato

Dove andare quest’estate? A Torre dell’Orso in Salento. Ecco perché

In aereo dalle principali città d’Italia ci sono voli anche low cost e si arriva a Brindisi o Bari. Un autobus che porta a Torre dell’Orso poi permetterà di raggiungere questa località senza fare cambi. Lo stesso vale per l’arrivo in treno, se non che la stazione dei treni più vicina è quella di Lecce

Pubblicato il - 27 febbraio 2019 - 16:16

TRENTO. Quando si pensa a una destinazione paradisiaca in Italia, dove passare delle splendide vacanze ma senza spendere troppo tutti pensano ovviamente al Salento. Il tacco dello Stivale è infatti una meta che non ha nulla da invidiare ai paradisi tropicali, con il grande vantaggio di essere molto più facilmente raggiungibile.

 

In aereo dalle principali città d’Italia ci sono voli anche low cost e si arriva a Brindisi o Bari. Un autobus che porta a Torre dell’Orso poi permetterà di raggiungere questa località senza fare cambi. Lo stesso vale per l’arrivo in treno, se non che la stazione dei treni più vicina è quella di Lecce.

 

In moltissimi scelgono di raggiungere questa zona in automobile, anche per esplorare poi il Salento in tutta autonomia. La via migliore è l’autostrada Adriatica Bologna-Taranto (A14) o la Napoli-Canosa (A16), proseguendo per Brindisi-Lecce sino a quando non si trovano le indicazioni per Otranto, San Cataldo e infine Torre dell’Orso.

 

Torre dell’Orso per le vacanze: perché sceglierla

 

Dormire in economia: gli affitti Torre dell Orso sono molto convenienti quindi è possibile prendere una casa vacanze spendendo poco, anche se si viaggia in tanti.

 

Costo della vita medio-basso: ristoranti, supermercati, botteghe alimentari hanno costi molto convenienti rispetto a molte altre regioni italiane, quindi si può anche concedersi qualche vizio culinario in più senza alcun problema, rendendo la propria vacanza ancora più speciale.

 

Ambiente allegro e rilassato: a Torre dell’Orso e in Salento in generale i ritmi sono quelli mediterranei, quindi tranquilli e pacifici. Lo stress qui non c’è ed è possibile quindi rigenerarsi veramente. Le persone autoctone sono solari e allegre e contribuiscono a rendere il clima rigenerante.

 

Bellezza del luogo, mare ma non solo: La zona è una perla delle coste dello Stivale. Come detto il mare è favoloso, la spiaggia altrettanto e gli occhi si riempiranno di cotanta bellezza con grande piacere. Per chi volesse alternare i giorni sotto il sole con un assaggio storico-culturale, le cose da vedere qui sono moltissime. Questa terra, infatti, ha un passato le cui tracce sono ancora ben visibili e significative.

 

La spiaggia di Torre dell’Orso

Torre dell’Orso è una cittadina che d’estate è bella da vivere sia di giorno che di sera, senza contare che si trova a pochissima distanza da Otranto un altro luogo sicuramente affascinante e da vedere. Se di sera la zona si riempie di luci, profumi di pesce, musica e brulicare per le chiacchiere della gente, di giorno tutta questa vita si riversa nelle spiagge. La località balneare è perfetta per diverse tipologie di turisti, infatti, qui si trova un po’ di tutto: dai giovani, alle famiglie con i bambini, agli anziani.

 

Tutti a godersi la spiaggia paradisiaca di Torre dell’Orso, guardandosi i piedi attraverso l’acqua cristallina, a cercare i pesci con la maschera, a giocherellare con la sabbia argentea, a godersi il sol leone che grazie all’aria che soffia costante è piacevole.

 

Il titolo di Bandiera Blu e le Cinque vele di Legambiente testimoniano la preziosità del luogo e la sostenibilità turistica. Parte della spiaggia è attrezzata, per chi desidera il comfort di lettini e ombrellone, parte invece è libera per chi si accontenta del telo o ha portato con sé i suoi accessori da mare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 06:01

Dopo l'attacco di qualche tempo fa della Federazione allevatori al ''Marchio Qualità Trentino'' che garantisce che la carne che andiamo ad acquistare in negozio appartenga a un bovino vissuto almeno 180 giorni in Trentino (anche se nato altrove) abbiamo fatto alcuni controlli a campione su carni vendute dalla stessa Federazione. Ecco cosa è emerso

22 ottobre - 19:32

Durante il confronto di Porta a Porta tra i due Matteo, l'ex premier ha fatto una battuta che però, a distanza di una settimana, ha dato luogo a una presa di posizione di Enrico Faes: "Fare Pro Loco è una delle poche strade rimaste per garantire la generazione di una classe politica seria e consapevole". Conzatti: "Quelle di Renzi parole che in alcun modo vogliono o devono risultare offensive"

22 ottobre - 19:42
Le polemiche per la presenza sul palco dei simboli della Lega-Salvini premier alla manifestazione organizzata a Roma sembrano superate e archiviate. Si segue il concetto di squadra, un'idea rilanciata dai leader delle tre forze politiche di centrodestra, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato