Contenuto sponsorizzato

Settimana bianca da favola a Dobbiaco, “la porta delle Dolomiti”

Una settimana bianca in Alto Adige è una scelta davvero perfetta per una vacanza da favola; nel periodo invernale il territorio altoatesino si trasforma in un vero e proprio angolo di paradiso pronto ad accogliere tutti coloro che amano i paesaggi innevati e le attività invernali

Pubblicato il - 25 gennaio 2024 - 21:06

DOBBIACO. Una settimana bianca in Alto Adige è una scelta davvero perfetta per una vacanza da favola; nel periodo invernale il territorio altoatesino si trasforma in un vero e proprio angolo di paradiso pronto ad accogliere tutti coloro che amano i paesaggi innevati e le attività invernali.

 

Se anche voi siete fra questi allora vi consigliamo spassionatamente di prenotare un soggiorno presso questo magnifico hotel a Dobbiaco con mezza pensione, il Parkhotel Bellevue Dolomites, struttura 4 stelle gestita dalla famiglia Fuchs da oltre un secolo e che si caratterizza per la vasta gamma di servizi di alto livello. Fra questi si ricorda in particolare il “mondo sauna” con vari tipi di sauna (finlandese, alle erbe aromatiche), bagno di vapore, tepidarium, vasca a immersione per raffreddamento, vasche Kneipp, sala relax e angolo del tè.

 

Gli ospiti hanno a disposizione anche la bellissima piscina interna riscaldata a 28 °C e la possibilità di effettuare vari trattamenti wellness. Per quanto riguarda l’offerta gastronomica, la giornata si apre con una colazione Vital a buffet e si conclude con una cena che prevede un menù di quattro portate a scelta.

 

Dobbiaco, la porta delle Dolomiti”: le attività invernali. Stabilire la propria base a Dobbiaco (Toblach se preferite la dicitura tedesca) per una vacanza invernale attiva è una scelta particolarmente azzeccata. Gli appassionati dello sci alpino e degli altri sport invernali, infatti, hanno a disposizione vari comprensori sciistici di prim’ordine.

 

Il primo comprensorio è quello Rienza-Dobbiaco, non molto grande, ma ben attrezzato. A disposizione degli sciatori e degli snowboarder ci sono circa 4 chilometri di piste e tre impianti di risalita.

 

Più esteso è invece il comprensorio 3 Cime/3 Zinnen Dolomiti-Monte Elmo/Orto del Toro/Croda Rossa/Passo Monte Croce in cui potrete trovare circa 87 chilometri di piste e 20 impianti di risalita. Se vi piacciono i tour sugli sci, allora qui potreste provare l’esperienza del Giro delle Cime: 43 chilometri di piste circa 5.600 metri di dislivello; l’occasione ideale per vivere appieno le Dolomiti durante il periodo invernale.

 

Si tenga poi presente che dal comprensorio 3 Cime, grazie al servizio Ski Express Val Pusteria, si arriva in soli 35 minuti a un’altra stupenda area sciistica, quella del Kronplatz, il Plan de Corones che offre circa 120 chilometri di piste perfettamente preparate. Non è nemmeno necessario togliersi gli scarponi da sci. Sul Kronplatz si trova anche il bellissimo Snowpark Plan de Corones, una vera chicca per tutti gli appassionati dello snowboard.

 

Tornando a Dobbiaco, si deve inoltre ricordare che non c’è soltanto spazio per chi pratica lo sci alpino o per gli snowboarder; se infatti siete fra quelli che preferiscono lo sci di fondo potrete sbizzarrirvi sulle bellissime piste della zona fra cui la fantastica pista Cimabanche-Stadio di Fondo Nordic Arena che attraversa tutta la Val di Landro.

 

Per quanto riguarda lo slittino, si possono sfruttare le piste che troverete tra San Candido e Dobbiaco, la Baranci, lunga circa 3 chilometri, la pista di Val Campo di Dentro, che ha una lunghezza di circa 4 chilometri e la pista Monte Rota lunga circa 1,5 km.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
22 aprile - 20:25
Diversi casi di gelate, in particolare sulla Destra Adige e in Vallagarina. Il presidente di Cia-Agricoltori italiani del Trentino, Paolo Calovi: [...]
Montagna
22 aprile - 20:07
"Nadia non ha più al suo fianco la sua Skari: insieme, costituivano una delle nostre unità cinofile". C'è grande dolore nelle parole dei tecnici [...]
Cronaca
22 aprile - 19:19
La tragedia nei boschi di Nova Levante. A lanciare l'allarme un collega. Il giovane boscaiolo è stato travolto da un albero e schiacciato dai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato