Contenuto sponsorizzato

Come camperizzare un furgone: alcuni consigli pratici per massimizzare gli spazi

Camperizzare un furgone vi piacerebbe molto ma avete paura di non gestire al meglio lo spazio? Vediamo insieme come fare

Pubblicato il - 31 agosto 2022 - 07:31

TRENTO. Chi pianifica di camperizzare un furgone deve sempre avere in mente gli usi e le possibilità che un determinato veicolo, allestito in maniera personale, deve aprire per chi vi abita. Decidere di vivere una vita on the road con un van camperizzato cambia completamente le prospettive ed è per questo che bisogna tener conto di come pianificare un allestimento a regola d’arte.

 

Portare l’indispensabile con sé diventa poi la sfida di ogni viaggiatore che si rispetti: gli spazi stretti di un furgone limitano le possibilità di stivare carico (almeno se si vuole viaggiare comodi) ed è per questo che conoscere alcuni trucchi pratici per aumentare il comfort e la capacità di stoccaggio diventa davvero importante.

 

Come massimizzare gli spazi. Che si scelga un furgone, un Van Volkswagen leggendario o un Cargo capire come ottimizzare gli spazi è davvero importante. Come portare tutto quello che serve senza perdere troppo spazio vitale?

 

Questa è una delle prime domande a cui rispondere quando si decide di camperizzare un furgone e non è sempre facile dare una risposta univoca. Esistono però alcuni consigli pratici che possono essere validi un po’ per tutti e che permettono di decidere l’allestimento perfetto per camperizzare il proprio veicolo.

 

Il letto e il suo spazio nel Van. Il letto è uno degli elementi imprescindibili per chi decide di vivere in un furgone camperizzato. Dormire in maniera comoda è davvero di fondamentale importanza ma lo è anche riuscire a mantenere la propria abitazione quanto più confortevole possibile. Vediamo allora alcuni tipi di allestimento che possono essere utilizzati.

 

Il primo è il letto fisso, per coloro che non vogliono montare e smontare ogni giorno e ogni notte il posto dove dormire esistono soluzioni fisse che permettono al contempo di ottimizzare gli spazi all’interno del veicolo.

 

Per esempio, scegliere un letto con cassettoni o a cassapanca è una scelta pratica interessante poiché permette di utilizzare lo spazio sotto al letto per stipare molti degli utensili di bordo. Infine, fissare il letto in una posizione sopraelevata, se si ha un furgone con un tetto abbastanza alto permette di avere, anche senza cassapanca e cassettoni una stiva dove riporre ogni cosa in maniera pratica e veloce.

 

In questi casi scegliere un tavolino pieghevole da estrarre e riporre all’esterno del furgone per pranzare e lavorare è un’ottima idea. Un’altra soluzione da non sottovalutare è quella del letto a scomparsa: esistono moltissime opzioni componibili che permettono di avere al centro della propria zona living un letto comodissimo ottimizzando gli spazi semplicemente scegliendo un letto componibile. Avere due cassapanche ai lati del furgone e un tavolo che può sollevarsi e abbassarsi permette di avere all’occorrenza: un tavolo con due sedute ampie sulle quali lavorare; un letto componibile in tre pezzi comodo e pratico.

 

Infine, in questo modo sarà anche possibile stipare nelle cassapanche molti degli oggetti non utilizzati al momento come cuscini, pentole e molto altro.

 

Aggiungere spazio a un furgone camperizzato utilizzandone l’esterno. Per aumentare lo spazio dove stoccare tutto il necessario esistono diverse soluzioni pratiche che permettono di sfruttare l’esterno di qualsiasi furgone. Per chi sta iniziando a camperizzare la propria casa mobile esistono diverse soluzioni impermeabili e comode dove riporre gli oggetti.

 

Avere un portapacchi sopra il tetto del furgone ne aumenta di tantissimo la capacità di carico e permette a chi vuole viaggiare di avere sempre ogni cosa al suo posto e di muoversi con relativa comodità. Questa soluzione può non essere però la più congeniale per chi decide di montare, sul proprio tetto, dei pannelli solari così da ricaricare il proprio furgone.

 

In alternativa, esistono diverse soluzioni che possono essere applicate alla parte posteriore del furgone e che permettono così di ottimizzare gli spazi esterni e interni e di lasciare lo spazio ai pannelli solari sul tettuccio.

 

Contenitori pensili per avere tutto a portata. È essenziale avere ogni cosa a portata di mano ovunque si viva, ma in un camper è anche importante disporre degli spazi in maniera efficiente così da poter davvero vivere il momento senza essere sommersi dai propri oggetti personali e potersi “muovere liberamente”.

 

Per fare questo è importante oltre agli scaffali, alle mensole e agli armadietti disporre di ganci e contenitori pensili così da poter appendere pentole, piatti e strumenti di lavoro sfruttando ogni parte e angolo libero del furgone. In questo modo pur avendo spazio libero per vivere intensamente ogni avventura si ha la possibilità di aumentare il numero di oggetti personali a bordo.

 

Hack pratici per massimizzare lo spazio a bordo di un furgone camperizzato. Esistono diversi modi per aumentare lo spazio a bordo, alcuni di questi possono essere ovvi a chi viaggia da tempo ma risultano comunque indispensabili per chi inizia a pianificare e progettare la propria vita on the road, vediamone alcuni: utilizzare come spazio di stoccaggio i cuscini. Moltissimi viaggiatori utilizzano le federe per stipare i vestiti che non usano e in questo modo ottengono spazio extra e cuscini comodi dai propri capi di abbigliamento; tablet ed e-reader per leggere. Viaggiare e vivere avventure è possibile anche attraverso i libri. Non sono pochi i viaggiatori che amano leggere e si trovano costretti a pensare quali libri scegliere, per non rimanere ingabbiati e aumentare lo spazio è opportuno convertirsi alla tecnologia così da leggere qualsiasi libro e/o saggio ovunque nel mondo.

 

E tupperware pieghevoli. I tupperware sono davvero utilissimi per riporre tantissimi oggetti, scegliere quelli pieghevoli e non rigidi diventa un ottimo modo per ottimizzare gli spazi: quando un contenitore non serve può, infatti, essere piegato e riposto in modo comodo e veloce senza occupare troppo spazio. ​Gli organizer da appendere. Per chi vuole dedicare tutta la propria attenzione a una vanlife comoda ed efficiente è possibile sfruttare gli organizer da appendere, questi comodi oggetti possono stipare qualsiasi cosa (perfino le scarpe) e ne esistono di adatti alle portiere dei passeggeri, al portellone posteriore, al retro dei sedili e perfino dei poggiatesta.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 aprile - 15:45
Già a novembre sono iniziati i lavori "pre cantiere", con la chiusura del parcheggio, mentre la bonifica dell'area era cominciata già [...]
Montagna
15 aprile - 13:47
"Ritorno a valle dopo 8 giorni di sci alpinistica". Così l'alpinista e scrittore Mauro Corona, che sui social ha annunciato il suo rientro a [...]
Montagna
15 aprile - 16:11
Il giovane francese stava scendendo lungo un ripido canale quando è caduto rovinosamente. Si indaga per ricostruire le esatte dinamiche [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato