Contenuto sponsorizzato

I ricercatori della Fem trovano l’insetto che sconfigge il “moscerino dei piccoli frutti”. Si "nascondeva" tra i ciliegi della Val d'Adige

Grazie ad un progetto lanciato da diversi enti locali, tra cui Fem e la Provincia di Trento, in un'indagine sul territorio per trovare la soluzione al problema del "moscerino dei piccoli frutti" è stato scoperto in un ciliegeto della Valle dell'Adige l'insetto parassitoide che attaccherebbe il parassita. I ricercatori della Edmund Mach: "Originario dell'Asia, si trovava già in provincia"

Di Marianna Malpaga - 23 settembre 2020 - 18:04

SAN MICHELE ALL'ADIGE. Si nascondeva in un ciliegeto della Valle dell’Adige l’insetto che potrebbe permettere di sconfiggere la Drosophila suzukii, anche detto “moscerino dei piccoli frutti” perché si nutre dei frutti a polpa rossa, creando non pochi problemi ai produttori trentini.

 

La Leptopilina japonica, parassitoide alineo, sarebbe la soluzione e, assieme al Ganaspis brasiliensis, appena importato dalla Svizzera e ora in sperimentazione nelle celle di quarantena della Fondazione Edmund Mach (FEM), controllerà biologicamente il “moscerino dei piccoli frutti”. Solitamente la Leptopilina si trova in Asia, ma il monitoraggio territoriale eseguito dalla FEM ha permesso di avvistare l’insetto anche sul nostro territorio.

 

La scoperta è frutto del progetto “Lotta biologica alla specie aliena”, finanziato dalla Provincia di Trento. Hanno però contribuito in modo significativo il dottorato di ricerca attivato dalla FEM e dall’Università del Molise e Sant’Orsola S.C.A. Dopo l’iniziale riconoscimento dell’insetto, i ricercatori hanno realizzato un’analisi molecolare, che ha confermato le prime impressioni: la Leptopilina si è dimostrata efficace nella lotta al “moscerino dei piccoli frutti”.

 

“L’indagine è ancora in corso – spiegano Alberto Grassi e Simone Puppato del Centro Trasferimento Tecnologico FEM – ma è possibile fin d’ora affermare che la presenza di Leptopilina japonica è già diffusa in provincia, in quanto è stata riscontrata in altri cinque siti distanti fra loro 20 chilometri e collocati ad altitudini comprese fra i 211 e 685 metri”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato