Contenuto sponsorizzato

Le volpi si avvicinano alle case e il sindaco ne dispone l'abbattimento. "Sono esemplari disadattati, con disturbi comportamentali e malate"

Fa discutere l'ordinanza con cui il sindaco di Nova Ponente Bernhard Daum ha disposto l'abbattimento o la cattura da parte del guardiacaccia locale di tre esemplari di volpe colpevoli di avvicinarsi troppo alle case. Gli animalisti sul piede di guerra

Pubblicato il - 07 novembre 2020 - 09:40

NOVA PONENTE. “Volpi disadattate”, “con disturbi del comportamento e probabilmente affette da malattie”. Fanno discutere le definizioni date dal sindaco di Nova Ponente Berhard Daum, che in un’ordinanza del 2 novembre ha disposto che nel Comune altoatesino si abbattano tre esemplari di volpi. La loro colpa? Essersi avvicinate troppo alle case dei novaponentani.

 

A dover sostenere questo onere, sempre secondo disposizione sindacale, sarà il guardiacaccia del luogo, “autorizzato e incaricato di catturare o abbattere in ogni momento del giorno o notte le volpi con disturbo comportamentale o malate che si avvicinano alle persone nei pressi delle case di abitazione”. Con 60 giorni a propria disposizione in caso di eventuale ricorso, il presidente della riserva di caccia dovrà quindi liberare Nova Ponente dai tre problematici esemplari, la cui unica colpa pare essere quella di essere sé stesse.

 

A far discutere, dunque, ci sarebbe come detto la stessa definizione data dal sindaco Daum delle volpi in questione. “Disadattate”, “affette da malattie”, “che presentano disturbi del comportamento” paiono definizioni poco consone a una volpe, o, ad ogni modo, che necessiterebbero del consulto di un veterinario. Al contrario, il sindaco di Nova Ponente ha affibbiato queste caratteristiche agli esemplari in questione sulla base del solo fatto che “non dimostrano nessun timore” nell’avvicinarsi alla case.

 

L’ordinanza non poteva che scatenare le reazioni degli animalisti, con Oipa, Homeless Pets e Südtiroler Tierfreundeverein che hanno annunciato un ricorso, visti anche i pericoli che tale provvedimento potrebbe rappresentare per gli abitanti. Secondo quanto ordinato, infatti, il guardiacaccia potrebbe sparare in aree abitate per abbattere le volpi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 16:14

Sono stati trovati 135 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale. Analizzati poco più di 2.600 test. Ci sono 88 guarigioni. Il rapporto contagi/tamponi sopra il 5%

17 gennaio - 13:15

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%

16 gennaio - 19:04

Giovanni è un 87enne che per scelta vive da solo nell'abitato di Cercena'. Il paese più vicino si trova a 2 chilometri di distanza, ma lui si è sempre arrangiato, fino almeno a questo inverno, quando le abbondanti nevicate hanno reso necessario l'aiuto dei paesani, saliti con le ciaspole per rifornirlo di legna e viveri. Il sindaco di Val di Zoldo Camillo De Pellegrin: "Con lui la montagna non si spopola"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato