Contenuto sponsorizzato

Confagricoltura del Trentino presenta le sue strategie operative per il 2021: dalla sostenibilità alla tutela degli allevatori

Sono state tracciate una serie di ‘linee guida’ che Confagricoltura del Trentino intende proseguire: dall’impegno per una gestione agricola sempre più ecosostenibile all’utilizzo di strumenti informatici che limitino anzitutto sprechi di risorse ambientali, tutelando in primis gli addetti allevatori, per garantire qualità alle produzioni e giusto reddito alle aziende

Pubblicato il - 07 May 2021 - 19:21

TRENTO. Guardare al futuro rispettando le peculiarità del comparto agricolo del Trentino in un mix di variegate proposte operative. Coinvolgendo le oltre 2.200 aziende associate a Confagricoltura del Trentino e Act, con servizi ancora più innovativi ed in grado di dare risposte di sostenibilità, sia ambientale che economica.

 

Confagricoltura del Trentino ha presentato le sue strategie operative per il 2021 in un’assemblea dinamica, svolta in streaming, nel pieno rispetto delle norme anti Covid, per ribadire l’impegno corale delle varie associazioni agricole che aderiscono all’organizzazione. Confagricoltura che in Trentino vede la collaborazione anche con Act - Associazione Contadini Trentini e una nutrita adesione di strutture operative nei vari settori agricoli, tra cui Astro, settore ittico, Apoc, settore ovicaprino, contoterzismo agricolo, Avicu Trento, allevamento di polli e conigli, Aflovit, settore florovivaistico, Avit, Covift e Associazione Apicoltori Trentini nonché la nuova associazione che opera come Consorzio Asparago Bianco di Zambana.

 

Queste associazioni producono un fatturato attorno ai 110 milioni di euro Le aziende agricole rappresentate gestiscono oltre il 25% delle aree coltivate in Trentino e occupano circa 7000 dipendenti.

 

Assemblea più che propositiva, con il presidente trentino Diego Coller che ha svolto una relazione improntata al superamento dei problemi che ancora causa la pandemia, senza dimenticare gli sforzi che tutto il mondo agricolo ha affrontato per risolvere la devastazione forestale provocata dalla tempesta Vaia.

 

Rispettare tradizioni, ma puntare sull’innovazione. Diego Coller ha tracciato una serie di ‘linee guida’ che Confagricoltura del Trentino intende proseguire: dall’impegno per una gestione agricola sempre più ecosostenibile all’utilizzo di strumenti informatici che limitino anzitutto sprechi di risorse ambientali, tutelando in primis gli addetti allevatori, per garantire qualità alle produzioni e giusto reddito alle aziende.

 

Temi che spaziano da come superare i danni causati dalla pandemia – piccole aziende vitivinicole hanno subito un calo di fatturato attorno all’80% - a come risolvere le problematiche dei grandi carnivori che mettono a repentaglio la zootecnia e le colture montane.

 

Senza tralasciare l’impegno che Confagricoltura ha applicato nella frutticoltura, attuando - per primi in Italia – forme di ‘quarantena attiva’, consentendo così l’ottimale svolgimento dei raccolti di mele e uva. Questioni presentate anche in una mirata conferenza stampa, che ha anticipato l’Assemblea annuale ordinaria 2021.

 

Il presidente Coller con il direttore Lorenzo Gretter hanno illustrato nel dettaglio tutta una serie di operazioni attuate dall’organizzazione.

 

Il rispetto dell’ambiente con forme di agricoltura biologica e integrata, in un percorso "Senza scontri ideologici, lasciando spazio a tutti" – ha sottolineato Coller. Poi le tante sperimentazioni agricole, quelle sulla vite – con il Consorzio Innovazione Vite - nonché la collaborazione con Codipra e i Centri di ricerca più avanzati, Fondazione Mach, Fbk e Università di Trento. Per combattere contro nuove patologie sempre più aggressive (cimice asiatica, flavescenza dorata, drosophila suzukii).

 

Tutto questo per investire in formazione professionale, ricerca e innovazione, liberando le potenzialità d’impresa, chiamando l’ente pubblico a snellire ulteriormente la burocrazia.

 

I lavori sono stati seguiti via web dal presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti e dall’europarlamentare Herbert Dorfmann, in presenza l’assessora all’agricoltura Giulia Zanotelli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Il consigliere provinciale di Futura Paolo Zanella chiede chiarimenti in merito alle classi 'particolari' di indirizzo bilinguistico e musicale [...]
Cronaca
15 giugno - 07:28
Assalto a un mezzo portavalori sull'autostrada A1, nella sera del 14 giugno tra Modena e Bologna. Momenti di paura tra gli automobilisti, ci [...]
Cronaca
14 giugno - 18:53
Con l'arrivo dell'estate il misto di ghiaia, sassi e asfalto trasforma la spianata di San Vincenzo in un luogo caldissimo e afoso. Quasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato