Contenuto sponsorizzato

Raduno di camion nei boschi della val di Cembra per Fugatti: “Nessun danno ambientale solo qualche rifiuto abbandonato lungo la strada e nel bosco”

Per tre giorni i boschi della val di Cembra avevano ospitato un raduno di camionisti, Fugatti replica all’interrogazione di Europa Verde: “Non sono stati riscontrati danni ambientali, se non l’abbandono lungo la strada e nel bosco di rifiuti di vario genere”

Di Tiziano Grottolo - 15 March 2022 - 13:25

CEMBRA-LISIGNAGO. A far emergere la questione era stata la consigliera di Europa Verde, Lucia Coppola, che aveva interrogato la Giunta in merito all’Happy Truck Raduno, una manifestazione che si è tenuta dal 17 al 19 settembre 2021 in val di Cembra. In sostanza si trattava di un raduno di camionisti arrivati con i loro mezzi pesanti nella zona del lago Santo.

 

Questo tipo di manifestazioni – spiegava Coppola – possono trovare sedi più consone e meno impattanti. Le zone naturalistiche più fragili devono essere rispettate. Non possiamo trascurare i danni che queste manifestazioni arrecano sugli ambienti naturalistici e boscati e nello specifico le ricadute sul suolo, sulla vegetazione, sulla fauna, sulla concentrazione di idrocarburi e sull’habitat naturalistico in generale”.

 

Ora però è arrivata la replica direttamente dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti che afferma: “La manifestazione ‘Happy Truck Raduno’ è stata organizzata da un soggetto privato che, a quanto risulta e sentito anche per le vie brevi il Comune di Cembra-Lisignago, non ha avuto bisogno di specifiche autorizzazioni dalle amministrazioni comunali e provinciali”

 

Come conferma la Provincia il luogo in cui si è svolta l’iniziativa è costituito da un’area non boscata nel comune di Cembra e di proprietà privata, situata a circa 360 metri a valle del Lago Santo e circa 500 metri a monte del biotopo “Lagabrun”. Per queste ragioni il Servizio Foreste non ha ricevuto richieste di autorizzazione.

 

“Va segnalato – prosegue Fugatti – che da sopralluoghi successivi alla manifestazione, effettuati dalla Stazione forestale, non sono stati riscontrati danni ambientali, se non l’abbandono lungo la strada e nel bosco di rifiuti di vario genere”. Da quanto trapela si trattava soprattutto bicchieri di plastica e lattine varie rimossi il giorno seguente.

 

Riguardo ad eventuali aspetti autorizzativi legati alla viabilità provinciale interessata, si evidenzia che al Servizio Gestione Strade non è pervenuta alcuna richiesta di parere per lo svolgimento di manifestazioni lungo la Strada provinciale 96 del Lago Santo nel comune di Cembra-Lisignago, né richieste di deroga al transito “pertanto – conclude Fugatti – è presumibile che i mezzi impiegati nella circostanza non avessero obblighi o adempimenti preventivi da espletare alla luce della normativa vigente. In questo senso, infine, giova rilevare che non sono pervenute segnalazioni di infrazione alle ordinanze provinciali”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 5 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 luglio - 10:31
Dopo essere stato distrutto da una valanga a dicembre 2020 il rifugio Pian dei Fiacconi sul versante nord della Marmolada non ha più [...]
Cronaca
06 luglio - 11:36
L'autoscala dei pompieri è stato tamponato da un camper, il conducente però non si è fermato e ha continuato il viaggio. L'appello dei vigili [...]
Montagna
06 luglio - 10:43
Il 4 e 5 luglio sono scattate le misure preventive per mettere in sicurezza la zona della val Ferret che si estende sotto ai seracchi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato