Contenuto sponsorizzato

"La reclusione nel Casteller provoca stress e sofferenza a Jj4 e M49", la Lav sui bollettini veterinari: "Le visite eseguite confermano le condizioni di maltrattamento"

Il consulente della Lav sui bollettini medici degli orsi rinchiusi al Casteller: "Il comportamento di Jj4 presenta stereotipie che dimostrano uno stato di distress o stress cronico originato dall’imposizione di comportamenti insopportabili per le caratteristiche etologiche dell’orsa e causa di grave sofferenza. Nel caso dell’orso M49 la situazione strutturale identica a quella di Jj4 produce ugualmente uno stato negativo per l’animale. Necessario fornire una nuova sistemazione"

Foto d'archivio
Di S.D.P. - 13 maggio 2024 - 11:42

TRENTO. Lav è entrata in possesso dei bollettini medici degli orsi rinchiusi al Casteller. Ad annunciarlo sono gli stessi referenti dell'associazione, che dichiarano: "Si confermano le condizioni di maltrattamento. Il 30 maggio il Consiglio di Stato deciderà sul trasferimento di Jj4 in Romania: sarebbe opportuna che venisse individuata una sistemazione più adatta anche per M49".

 

Sono sette i bollettini medici rilasciati dai medici veterinari che assistono M49 e JJ4, che la Lav ha ottenuto dalla provincia di Trento e che coprono il periodo compreso tra settembre 2023 e marzo 2024, documenti che riportano l’esito delle visite eseguite con cadenza quindicinale sui due orsi ancora rinchiusi al Casteller.

 

"Come si ricorderà ogni orso è confinato all’interno di un recinto di dimensioni inferiori a 0,3 ettari, una superficie, cioè, che appare più adatta all’allestimento di un’area sgambamento per cani che alla detenzione a vita di plantigradi, come ho potuto constatare durante il mio accesso all’area del Casteller avvenuto sotto scorta di polizia e corpo forestale a giugno 2023 – commenta Massimo Vitturi, responsabile Lav Animali selvatici – abbiamo perciò affidato la valutazione dei contenuti dei bollettini al medico veterinario nostro consulente che ci assiste nel procedimento amministrativo che abbiamo avviato contro la Provincia di Trento per ottenere finalmente il trasferimento di Jj4 nel rifugio che abbiamo individuato in Romania, dimostrando anche la perdurante inadeguatezza del Casteller". 

 

Il consulente della Lav è giunto a conclusioni molto chiare: "Il comportamento di Jj4 presenta stereotipie che dimostrano uno stato di distress o stress cronico originato dall’imposizione di comportamenti insopportabili per le caratteristiche etologiche dell’orsa e causa di grave sofferenza.  Nel caso dell’orso M49 la situazione strutturale identica a quella di Jj4 produce ugualmente uno stato negativo per l’animale le cui risposte non sono tuttavia state osservate con modalità utili a esprimere un giudizio corretto. Le condizioni del Casteller sono pertanto punitive e penalizzanti per gli orsi confinati nella struttura".

 

"Poiché si ritiene necessario il contenimento di Jj4 e M49 è necessario fornire una sistemazione che risulti non negativa o penalizzante - conclude il veterinario - anche eventualmente provvedendo al loro trasferimento in una collocazione più rispondente ai loro bisogni etologici. La continuazione della captivazione nella struttura del Casteller procura distress e grave sofferenza agli animali".

 

"Emerge chiaramente da quanto analizzato che continuare a mantenere gli orsi rinchiusi nei recinti del Casteller può configurare una grave forma di maltrattamento - viene triferito da Lav, che lancia un appello -. Chiediamo quindi che l’assessore Failoni dia seguito con urgenza alla sua dichiarazione di marzo scorso quando si era detto favorevole al trasferimento di M49 e JJ4 in altre strutture".

 

La relazione del consulente è stata affidata ai giudici del Consiglio di Stato dove il 30 maggio si svolgerà l’udienza del procedimento avviato dalla Lav per costringere la Provincia di Trento ad avviare le procedure per il trasferimento di Jj4 nel rifugio in Romania. Un trasferimento per il quale i cittadini trentini non dovrebbero tirare fuori dalle loro tasche nemmeno un centesimo, visto che l'associazione ha sempre dichiarato pubblicamente di volersi fare carico di ogni spesa pur di dare una nuova vita all'orsa. 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Nei primi mesi del 2024 il livello di precipitazioni registrato in Trentino è stato da record in molte aree e per il Gruppo Dolomiti [...]
Cronaca
15 giugno - 08:28
Per cause in fase di accertamento, rami e sterpaglie hanno preso fuoco nel biotopo Prader Sand
Politica
15 giugno - 08:42
L’analisi a freddo della consigliera di parità Flavia Monego, pochi giorni dopo l’esito dell’ultima tornata elettorale nel bellunese: “Non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato