Contenuto sponsorizzato

La Bandiera blu sventola sul lago di Roncone

L’obiettivo principale del programma 'Bandiera blu' è quello di promuovere nei Comuni una conduzione sostenibile del territorio attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche, l’attenzione e la cura per l’ambiente. Il sindaco di Selle Giudicarie: "Riconoscimento importante: un valido supporto al turismo sostenibile in località turistiche lacustri"

Pubblicato il - 02 ottobre 2017 - 12:44

SELLA GIUDICARIE. "Un momento importante per una realtà che da sempre investe a favore della tutela e valorizzazione dell’ambiente. Aver ricevuto questo riconoscimento posiziona il piccolo specchio d’acqua della Valle del Chiese tra i pochi in tutt’Italia che risultano certificati per qualità dell’acqua e dei servizi a terra", queste le parole di Franco Bazzoli, sindaco di Sella Giudicarie, per festeggiare l'assegnazione della Bandiera blu al lago di Roncone.

 

"La Bandiera blu - aggiunge il primo cittadino - è in linea anche con il lavoro svolto dall’amministrazione: in questi anni si è puntato sulle centraline idroelettriche per produrre ogni anno 7 milioni di Kwh. Questo si traduce in un minor consumo di 1.200 tonnellate di petrolio e di 3.000 tonnellate di CO2 non immesse nell’atmosfera. Il Programma Bandiera blu, Eco-label Internazionale per la certificazione della qualità ambientale delle località rivierasche si è affermato e riconosciuto in tutto il mondo, sia dai turisti che dagli operatori turistici, come un valido supporto al turismo sostenibile in località turistiche lacustri".

 

Nell’elenco 2017 della Bandiera blu figurano inoltre dieci località del Trentino. Oltre a quella di Roncone, la valle del Chiese può vantare anche quella assegnata alla sponda trentina del lago d’Idro

 

"Questo riconoscimento - spiega l'assessore Carlo Daldoss - premia un contesto unico dal punto di vista paesaggistico e ambientale. Dobbiamo continuare a percorrere questa strada perché le nostre valli avranno in futuro la grande opportunità di investire sulla bellezza puntando sulla loro qualificazione dal punto di vista ambientale: un fattore capace di aumentare l’attrattività generale del Trentino. Queste iniziative rientrano tra le linee guida della Provincia per realizzare le cosiddette nuove autostrade, cioè le connessioni telematiche a banda larga capaci di ridurre il gap tra città e valli e unire il centro con i territori in un rapporto sinergico".

 

Il riconoscimento Bandiera blu è assegnato dall’organizzazione non-governativa e no-profit 'Foundation for Environmental Education' e questo programma è operativo in Europa dal 1987.

 

L’obiettivo principale del programma è quello di promuovere nei Comuni una conduzione sostenibile del territorio attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche, l’attenzione e la cura per l’ambiente.

 

La qualità delle acque di balneazione è un criterio imperativo: solo le località, le cui acque sono risultate eccellenti nella stagione precedente, possono presentare la candidatura. Al centro è posta, in maniera trasversale, la necessità di garantire la massima vivibilità del territorio che si manifesta attraverso una serie di interventi (la depurazione delle acque reflue e la gestione dei rifiuti con particolare attenzione alla raccolta differenziata e ai rifiuti pericolosi, ma anche la regolamentazione del traffico veicolare, la cura dell’arredo e il decoro urbano, così come la sicurezza ed i servizi in spiaggia).

 

Nel corso della stagione estiva, tutte le località insignite della Bandiera Blu, sono oggetto di visite di controllo, al fine di verificare la conformità ai criteri stabiliti dal programma, mentre già da alcuni anni, per la valutazione delle candidature, è stato introdotto l’iter procedurale certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001-2000.

 

"L'acqua - conclude Giorgio Butterini, presidente della Comunità di valle - è un fattore di grande importanza per il futuro in quanto patrimonio ambientale, che potrà aiutare a valorizzare ulteriormente la montagna e favorirne un suo ulteriore sviluppo ecologico".


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 marzo - 08:08

Ieri sera il Consiglio di amministrazione di Upipa ha di fatto sfiduciato la presidente Francesca Parolari. All'origine della frattura la mancata comunicazione al Cda del progetto che ha portato alla riapertura delle visite ai famigliari in 5 Rsa. La presidente rivendica l'autonomia delle strutture

09 marzo - 06:26

La storia di un'anziana di Trento. In un primo momento è riuscita ad ottenere la vaccinazione a Borgo ma, in difficoltà nello spostarsi così lontano da casa, ha chiesto l'attivazione, tramite il medico di base, del Servizio della Cure Domiciliari. Simona Sforzin, direttrice alle Cure primarie dell'Azienda sanitaria spiega: ''A Trento la lista di attesa è di circa 200 persone, per la somministrazione di 10 vaccini servono circa 6 ore''

08 marzo - 18:37

Grigliata al parco dal retrogusto amaro per 25 giovani che sono stati sanzionati dai carabinieri per non aver osservato i Dpcm. Chiusa per 5 giorni e multata anche una gelateria che non rispettava le norme anti-Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato