Contenuto sponsorizzato

Come scegliere la piastra per capelli più adatta alle proprie necessità, ecco alcune informazioni utili

I capelli lunghi sono spesso difficili da tenere e da curare al meglio. Uno strumento irrinunciabile per tutte le donne che vogliono una chioma sempre perfetta ed in ordine, è la piastra per capelli

Pubblicato il - 19 febbraio 2019 - 14:58

TRENTO. I capelli lunghi sono spesso difficili da tenere e da curare al meglio. Uno strumento irrinunciabile per tutte le donne che vogliono una chioma sempre perfetta ed in ordine, è la piastra per capelli.

 

Ma a che cosa serve e che cos'è esattamente? Di fatto, tale apparecchio per lo styling femminile è estremamente diffuso, poiché consente, a chi se ne avvale al meglio, di avere una chioma liscia e perfettamente disciplinata. Infatti, spesso i continui lavaggi rendono i capelli opachi, spenti e crespi.

 

Dopo l'asciugatura, quindi, attuare una passata di piastra permette di recuperare un po' della lucentezza e del vigore persi. In vendita si trova un'ampia gamma di tipologie e di modelli, tant'è che può essere estremamente difficile riuscire ad individuare la soluzione più adatta alle proprie necessità, soprattutto se non si è degli esperti del settore.

 

Dunque, per capire come orientarsi, è fondamentale andare online e mettere a confronto i vari prodotti disponibili in commercio, così da individuare quello più adatto, anche dal punto di vista del prezzo. Poco tempo fa, anche io mi sono trovata nella medesima situazione, e ho deciso di informarmi in merito alle caratteristiche piastra GHD Platinum, che mi attirava da molto tempo, e così ho capto che faceva al caso mio, in quanto è adatta ai capelli colorati e previene il rischio di rottura del 50%.

 

Tipologie: quale scegliere per la propria capigliatura

Di norma, le piastre per capelli vengono scelte da chi ha una chioma riccia e vuole renderla liscia. Tuttavia, possono servire anche per ottenere il risultato opposto, ovvero per dare movimento ai capelli. Ma quali sono le tipologie disponibili sul mercato? La piastra in ceramica è attualmente la più richiesta ed anche la migliore in commercio. Infatti, non rovina i capelli, in quanto riesce a distribuire bene il calore, inoltre, non è necessario passarla troppe volte per ottenere un buon risultato.

 

Tuttavia, si possono trovare anche piastre a vapore, che sono provviste di serbatoio, che deve essere riempito con prodotti alla cheratina, così da limitare i danni causati dallo shock termico, e che permettono di prevenire la formazione delle doppie punte. Ma non basta, in quanto si possono individuare anche piastre in titanio, un materiale estremamente pregiato, spesso utilizzato dai professionisti del settore, in quanto è estremamente resistente, ma leggero, per tanto in grado di garantire un'elevata maneggevolezza.

 

In più il risultato che si ottiene è preciso e la chioma viene tutelata al meglio. Interessanti, però, sono anche piastre in tormalina, che sono rivolte soprattutto a coloro che hanno i capelli molto rovinati, in quanto hanno la funzione ionizzante, che evita i danni causati dal calore, ma anche l'elettricità statica e l'effetto crespo, per un risultato davvero impeccabile. Esistono poi gli ibridi, in cui i vari materiali si combinano in modo differente, così da ottenere prodotti ancora più performanti.

 

Come utilizzare in maniera corretta le piastre per capelli

Per evitare di stressare troppo o di danneggiare i capelli, è fondamentale tenere a mente alcune semplici regole. Prima di tutto è fondamentale scaldare l'apparecchio fino alla temperatura più adatta alla propria capigliatura, così da non correre rischi inutili. Inoltre, i capelli devono essere rigorosamente asciutti, in modo da evitare di bruciarli.

 

In alternativa è possibile acquistare piastre per i capelli wet to dry, che possono essere utilizzate anche sulle chiome umide. Prima di iniziare è fondamentale anche pettinare i capelli, avendo cura di eliminare tutti i nodi, ed applicare un olio o una lozione protettiva. Quindi, è necessario prendere una ciocca di capelli per volta e passare la piastra dalla radice alla punte. Inoltre, è importante non passare sullo stesso punto troppe volte, in quanto i capelli si potrebbero indebolire.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 18:41

Il presidente della Provincia rincara la dose dopo quanto accaduto ieri sera e annuncia segnalazioni per chi è entrato dalle porte laterali. Porte che erano aperte per un incontro pubblico con cittadinanza invitata. La ricostruzione delle associazioni che hanno protestato: ''Il gesto finale di Bisesti è stato un gesto gravissimo e pericoloso, fascista nei significati come nella pratica''

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato