Contenuto sponsorizzato

Ricette realizzate con la frutta, sei idee

La frutta è molto versatile ed è inoltre tanto salutare. Puoi infatti mangiarla per ottenere benefici a 360 gradi. Vitamine, sali minerali e fibre, tutte sostanze che occorrono ogni giorno al corpo umano

Pubblicato il - 03 giugno 2019 - 10:43

TRENTO. La frutta è molto versatile ed è inoltre tanto salutare. Puoi infatti mangiarla per ottenere benefici a 360 gradi. Vitamine, sali minerali e fibre, tutte sostanze che occorrono ogni giorno al corpo umano. 

 

Sicuramente conosci già il potere che possono offrire i succhi di frutta, attenzione non quelli pronti ma quelli che realizzi. Utilizzando della frutta fresca puoi dare origine a bevande dissetanti, rinfrescanti, idratanti e molto altro ancora.

 

I succhi di frutta fatti in casa sono inoltre molto gustosi. Se ti occorre un elettrodomestico per estrarre il succo della frutta a freddo allora sei nel posto giusto. Di pure addio ai succhi del supermercato, da oggi li fai tu e sono 100% naturali.

 

Devi sapere che quando utilizzi un estrattore di succo puoi ricavare una bevanda ricca di proprietà. Inoltre, lo spreco è quasi ridotto a zero. Proprio così, la frutta viene utilizzata praticamente tutta. Una volta in funzione, l’estrattore ti permette di avere un succo buono e fresco. L’unica cosa che devi sapere è questa, quale succo di frutta scegliere? Lo scopriamo subito.

 

Sei succhi da provare. Madre natura ci dona frutti di ogni genere. Ed è proprio per questo che puoi fare affidamento su dozzine e dozzine di bevande fresche. Puoi utilizzare un solo frutto come più d’uno.

 

Carote e zenzero. Diciamo pure che non ha bisogno di presentazioni. Le carote sono ottime per l’organismo, così come lo zenzero. Puoi mischiare gli ingredienti per dare vita a un succo di frutta dall’alto potere vitaminico e con numerosi sali minerali. La bevanda qui presente è principalmente antiossidante e antinfiammatoria.

 

Fragole. Questo succo lo puoi fare anche usando solamente le fragole. Sono dolci, ricche di proprietà è ottime per aumentare le difese immunitarie. Insomma, ci difendono a spada tratta contro i malanni di stagione.

 

Kiwi e pere. Si dice che “l’unione fa la forza” ed è proprio per questa ragione che puoi unire due frutti differenti fra loro. Un po’ come nel caso del kiwi e della pera. Lo puoi consumare in qualunque momento, anche appena sveglio.

 

Bietole e mele. Ricorda, anche la verdura va bene! Infatti ti suggerisco di provare le bietole. Uno dei frutti più utilizzati sono le mele. Quindi potresti utilizzarne una per creare una bevanda energetica, antinfiammatoria e depurativa.

 

Frutti di bosco. I frutti di bosco sono ben conosciuti. Infatti li poi trovare sempre nelle ricette mirate alla cura del corpo umano. Ed è qui che scopri una ricetta ottima, il succo di frutta a base di frutti di bosco! Così ti prendi cura dell’organismo a 360 gradi.

 

Mela, pesche e zenzero. La combinazione perfetta per iniziare la giornata. Rimedia una mela, due pesche e un pochino di zenzero. Tutti questi ingredienti (a cui unisci anche un po’ di succo di limone) sono perfetti per migliorare la salute del corpo e per fornire vantaggi anche al livello motorio. Lo zenzero inoltre è una delle piante più suggerite per la salute generale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.15 del 22 Gennaio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 19:45

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è dimesso dal ruolo di segretario del M5S a seguito del processo di riforma interno che ha portato all'istituzione dei facilitatori, figure di raccordo tra centrale e locale. Tra questi, in Trentino, il consigliere provinciale Alex Marini. "Grazie a Di Maio, il Paese è diverso anche per il suo lavoro". E il leghista Savoi si lascia andare all'ennesima caduta di stile

22 gennaio - 19:23

Mentre ancora oggi il presidente della Pat dimostra di non aver capito che problemi complessi richiedono soluzioni altrettanto articolate (e, demagogicamente, lega la nascita della Scuola di Medicina al ''dare risposte concrete ad un territorio di montagna come il nostro'') appare evidente che la linea della giunta è stata stralciata completamente e in Veneto si parla di una Padova che ''si fa da parte'' (e apre a Treviso una facoltà da 60 posti)

22 gennaio - 18:42

Al momento del voto le opposizioni sono uscite dall’aula facendo mancare il numero legale: “Ripartiamo daccapo”, Matteotti (M5s): “Dietro a un po’ di verde si nasconde un grande blocco di cemento”. La replica di Zanoni: “Variante coraggiosa, noi vogliamo difendere i valori morali della città che non possono essere schiacciati da nessun potentato di turno”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato