Contenuto sponsorizzato

Quattro escursioni nei dintorni di Trento per prendersi cura del proprio corpo, stare insieme e scoprire il territorio

La proposta, a partecipazione gratuita, di Farmacie comunali e dell'Azienda forestale Trento-Sopramonte si articola su quattro appuntamenti previsti di sabato. Le camminate, facili, sono guidate da Sandro Zanghellini

Pubblicato il - 30 settembre 2017 - 20:50

TRENTO. Natura e salute, passeggiate per promuove un corretto e sano stile di vita. Dopo i primi appuntamenti primaverili che hanno avuto un grande successo di partecipazione, ritornano le passeggiate del benessere, organizzate da Farmacie comunali e Azienda forestale Trento-Sopramonte

 

Sono quattro le passeggiate autunnali, a partecipazione gratuita (anche in caso di maltempo) e guidate da Sandro Zanghellini, accompagnatore di media montagna della Società di scienze naturali del Trentino.

 

Si inizia sabato 7 ottobre alla scoperta Villamontagna, Cave di Pila, Campel, dalle antiche cave di pietra al Campel, balcone sulla città (ritrovo: fermata capolinea autobus di Villamontagna), quindi sabato 14 a Meano-Cascata del Mughetto con breve visita alla Villa Salvadori Zanatta (ritrovo: piazza principale di Meano).

 

Il terzo appuntamento è previsto per il 21 ottobre a Pietramurata-Lago di Cavedine, l’ambiente naturale della Valle dei Laghi (ritrovo: piazza di Pietramurata) e per finire sabato 28 ottobre spazio al Castelar della Groa - tra Sopramonte e Sardagna, natura e testimonianze della Grande Guerra (ritrovo: passo di Camponzin, sulla strada per il Monte Bondone, 2 chilometri dopo Sopramonte).

 

Per esigenze organizzative viene richiesta l'iscrizione, che può essere effettuata tramite l'applicazione farm@pp (per smartphone Android o Ios), alle farmacie comunali oppure telefonando al numero 0461 381000.

 

La partecipazione ad almeno tre passeggiate dà diritto ad un buono da 20 euro da usufruire per una valutazione della sindrome metabolica, da utilizzare alle farmacie comunali di San Camillo, Clarina, Lavis o Riva del Garda. oppure di un'analisi impedenziometrica alla farmacia comunale Clarina.

 

La valutazione sindrome metabolica è un check up completo con un esame immediato e affidabile che comprende misurazione della pressione, peso e altezza, glicemia, colesterolo e trigliceridi. Abitudini alimentari e di vita scorrette tipiche dei nostri tempi possono provocare l’insorgenza di una serie di disturbi che legati al sovrappeso prendono il nome di 'sindrome metabolica'. Ciò costituisce un rischio per la salute e per l’aspettativa di vita.

 

La bioimpedenziometria è una valutazione del peso e della composizione corporea. Un aspetto primario, per chi vuole stare in salute anche se in normopeso e per chi vuole recuperare il peso forma o migliorare la performance sportiva, è quello di conoscere la propria 'composizione corporea' attraverso la bioimpedenziometria. Ciò non vuol dire solo conoscere il proprio peso, ma significa anche misurare in modo oggettivo ed analitico di cosa siamo composti (muscolo, acqua, grasso) e di come le componenti variano nel tempo.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 19:01

Il video mostra chiaramente cosa pensava il consigliere leghista prima di diventare presidente e cioè che per un decennio tutti abbiano mentito sul ritorno del lupo in Trentino (pensiero confermato dalla parlamentare Cattoi pochi giorni fa). Ora che è alla guida della Pat ha accesso a documenti e studi e può parlare con quegli stessi dirigenti che definiva con una ''impostazione ideologica''. Interrogazione di Ugo Rossi ''al fine di meglio tutelare l’immagine dell’istituzione che rappresenta''

20 febbraio - 20:33

L'esponente di Civica Trentina diventerebbe vicepresidente ma nella maggioranza qualcuno vorrebbe negargli gli Enti locali. Sul fronte della giunta regionale, Kompatscher non sembra convinto di affidare all'esponente di Agire l'assessorato 'pesante' delle Politiche sociali

20 febbraio - 20:07

Ieri l'intervento dei carabinieri del Ros e dei carabinieri di Trento, ma anche gli agenti della Digos e della Direzione centrale della polizia di prevenzione hanno portato all'arresto di sette persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato