Contenuto sponsorizzato

BLOG. Nemico di classe, la sorprendente opera prima di Rok Bicek

Dopo il sold out con "Sulla mia pelle" riprende il cineforum al Centro sociale Bruno. Farà da apertura “Class enemy” dello sloveno Bicek, vincitore della Settimana della critica al Festival di Venezia 2013
DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 21 settembre 2018

Insegna arte al Bonporti con chaplin nel cuore

Si parte. Dopo il sold out dovuto a Netflix (film online o su smart tv), con “Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini, con Alessandro Borghi, presentato fuori concorso alla 75 Mostra del Cinema di Venezia, il Centro Sociale Bruno, riprende l’attività cinematografica con la seconda edizione di CINEMAFUTURA XXI secolo.

 

Una rassegna di film che hanno poca distribuzione, non sono mai stati visti a Trento, e sono tanti, film classici, restaurati, di registi sconosciuti.

 

Tutti rigorosamente in lingua originale con sottotitoli in italiano, per apprezzare la recitazione e la voce originale (cosa che ancora le sale storiche di Trento non hanno capito).

 

Nonostante la fatica sia solo iniziale, il lavoro risulterà più completo, scorrevole, autentico.

 

Un modo di proporre film anche ai giovani cinefili che non possono permettersi costi elevati e che amano il cinema in sala.

 

Farà da apertura “Class enemy” dello sloveno Rok Bicek, vincitore della Settimana della critica al Festival di Venezia 2013.

 

Storia di una classe che cambia l’insegnante. Si scatena una gara tra adolescenti ed adulti, in un clima di forti tensioni. Tra dramma psicologico e processo ideologico emerge il vissuto del regista che può essere esperienza universale.  

 

Dal 21 settembre al 14 dicembre 2018, in Lungadige San Nicolò 4 Trento.

Apertura ore 20.00 - inizio ore 21

Ingresso libero

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

Una riforma che viene presentata e spiegata tra le elezioni amministrative. Magari un sindaco può anche essere d'accordo e un successore potrebbe trovarsi a incassare un iter iniziato da altri. Poi c'è la partita operatori. Tra scorporazioni e nuovi assetti si ipotizza uno spezzatino per arrivare a 10 Aziende per il turismo. Il punto di partenza sono 15 Apt e 5 Consorzi Pro loco. Il rischio è di non soddisfare nessuno e vedere nascere Pro loco ovunque

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato