Contenuto sponsorizzato

BLOG. Nemico di classe, la sorprendente opera prima di Rok Bicek

Dopo il sold out con "Sulla mia pelle" riprende il cineforum al Centro sociale Bruno. Farà da apertura “Class enemy” dello sloveno Bicek, vincitore della Settimana della critica al Festival di Venezia 2013
DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 21 settembre 2018

Insegna arte al Bonporti con chaplin nel cuore

Si parte. Dopo il sold out dovuto a Netflix (film online o su smart tv), con “Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini, con Alessandro Borghi, presentato fuori concorso alla 75 Mostra del Cinema di Venezia, il Centro Sociale Bruno, riprende l’attività cinematografica con la seconda edizione di CINEMAFUTURA XXI secolo.

 

Una rassegna di film che hanno poca distribuzione, non sono mai stati visti a Trento, e sono tanti, film classici, restaurati, di registi sconosciuti.

 

Tutti rigorosamente in lingua originale con sottotitoli in italiano, per apprezzare la recitazione e la voce originale (cosa che ancora le sale storiche di Trento non hanno capito).

 

Nonostante la fatica sia solo iniziale, il lavoro risulterà più completo, scorrevole, autentico.

 

Un modo di proporre film anche ai giovani cinefili che non possono permettersi costi elevati e che amano il cinema in sala.

 

Farà da apertura “Class enemy” dello sloveno Rok Bicek, vincitore della Settimana della critica al Festival di Venezia 2013.

 

Storia di una classe che cambia l’insegnante. Si scatena una gara tra adolescenti ed adulti, in un clima di forti tensioni. Tra dramma psicologico e processo ideologico emerge il vissuto del regista che può essere esperienza universale.  

 

Dal 21 settembre al 14 dicembre 2018, in Lungadige San Nicolò 4 Trento.

Apertura ore 20.00 - inizio ore 21

Ingresso libero

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 marzo - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 marzo - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato