blog

Francesco Morandini

Giornalista pubblicista e ''grosso' camminatore

Sono Francesco Morandini, classe 1952. Non so se vi piacerà leggermi, ma a me piace scrivere, osservando e raccontando il mio paese, la mia valle e la mia gente. Vivo a Predazzo dalla nascita, ho frequentato il “Tambosi” di Trento e per un po’ la Facoltà di Sociologia. Sono pensionato dal 2020 dopo aver diretto con passione per 40 anni la biblioteca comunale di Predazzo. Il 1980 ha segnato l’inizio della mia avventura lavorativa fra i libri e la cultura, ma anche la mia iscrizione all’albo dei giornalisti pubblicisti, avendo iniziato nel 1976 a collaborare ad alcune testate giornalistiche (Alto Adige, Trentino, L’Avisio). Ho diretto anche alcuni periodici e bollettini locali: Tempo Libero, Da la reversa, El Paes, In Valle news, e pubblicato una dozzina di guide turistiche dal titolo “La mappa delle idee” sui Comuni di Fiemme e Fassa e della valle di Non. Delle mie passioni (la politica, la scrittura e la biblioteca) mi è rimasta integra, o quasi, solo la seconda. La biblioteca era a scadenza e la politica è da tempo “scaduta” pur restandomi brandelli di interesse a livello locale. Da gennaio 2020 quindi mi “riposo”, con l’intenzione di stancarmi in lunghi cammini e di continuare a scrivere. Spero di farlo, senza perdere troppi colpi, almeno fino a 80 anni, il mio numero fortunato. Camminare e scrivere, dico.

Società
28 Novembre 2020 - 12:11

La notizia che l’associazione “la Voce delle donne” ha predisposto, in tutta Fiemme e Fassa, delle “panchine rosse” con tanto di

Società
19 Luglio 2020 - 13:07

Mentre in molte Regioni le misure anti-covid si erano già allentate anche per quanto riguarda la consultazione di giornali e riviste nei bar, e prima di poterlo fare anche in Trent

Società
15 Luglio 2020 - 21:07

Nei giorni scorsi m’è capitato di sentire al tg nazionale un appello del presidente della Siae (la Società italiana autori e editori) Giulio Rapetti Mogol, preoccu

Politica
04 Giugno 2020 - 16:06

Non ce l’ho fatta. A vedere le foto dell’ammassamento di via del Corso a Roma, di Salvini abbracciato ad una gentile signora per l’ennesimo selfie tête-à-t