Contenuto sponsorizzato

Il duo violino e pianoforte formato da Suyeon Kang e Martin Klett protagonista della stagione del concerti della Filarmonica

DAL BLOG

Analisi, recensioni, presentazioni delle grandi opere nella prestigiosa sala della Società Filarmonica di Trento

La Stagione dei Concerti della Società Filarmonica di Trento prosegue lunedì 4 dicembre con il debutto in sala del duo violino e pianoforte formato da Suyeon Kang e Martin Klett (Qui programma e biglietti).

 

Apprezzata per la sua espressività, la profondità delle interpretazioni e l’enorme versatilità, la violinista Suyeon Kang, coreano-australiana e tedesca di adozione, è stata premiata nei più rinomati concorsi internazionali come il Michael Hill International Violin Competition (primo premio e premio del pubblico). Il suo vasto repertorio comprende molti stili, dal primo barocco all'avanguardia. Musicista da camera appassionata e molto richiesta, Kang si esibisce in tutto il mondo in varie formazioni: è la fondatrice del Trio d'archi Boccherini (Stagione 2022), primo violino nelle maggiori orchestre tedesche e ha collaborato con Spira Mirabilis (Stagione 2016).

 

Tra le giovani concertiste più eclettiche della nuova generazione, tornerà a Trento insieme ad un altro giovane e poliedrico artista, Martin Klett. Con uguale impegno e raffinatezza, esegue concerti classici per pianoforte e recital jazzistici facendosi riconoscere un "tocco colto e spiritoso" e una "tecnica soave".

 

Suona regolarmente con i vincitori dei premi Ard ed Echo e con le prime parti delle principali compagini internazionali. La sua passione per il tango (come ballerino e come musicista) gli ha permesso di conoscerne a fondo le peculiarità fino a fondare il CuartetoSolTango, con il quale da anni fa conoscere il patrimonio culturale di questa arte. Tecnica, passione e libertà per un giovane duo che saprà di certo coinvolgere il pubblico di Via Verdi.

 

La Stagione dei Concerti 2023 terminerà venerdì 15 dicembre con un trio speciale formato da tre solisti acclamati: Barnabás Kelemen al violino, Nicolas Altstaedt al violoncello e Alexander Lonquich al pianoforte.

 

Barnabás Kelemen ha conquistato le sale da concerto più famose del mondo con la sua tecnica virtuosistica, la sua versatilità e il suono dinamico e appassionato. Il violoncellista franco-tedesco Nicolas Altstaedt è uno dei musicisti più creativi e versatili del panorama artistico attuale. Alexander Lonquich ha vinto nel 1977 il Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert. Da allora ha tenuto concerti in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei, ottenendo numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 marzo - 09:39
A Torre Mirana, un reportage sociale a cura di 7 fotografi trentini racconta l'impegno quotidiano di oltre 700 volontari nel contrasto allo spreco [...]
Cronaca
03 marzo - 10:23
Sulla dinamica esatta di quello che è successo sono in corso le verifiche da parte delle forze dell'ordine. Sotto shock  i genitori e i [...]
Politica
03 marzo - 05:01
Dall'annuncio della premier Giorgia Meloni all'effettivo arrivo di Chico Forti in Italia potrebbero passare un paio di mesi. Ora la pratica è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato