Contenuto sponsorizzato

Come difendere piante e fiori senza usare insetticidi? Il sapone di marsiglia

Per difendere le piante ornamentali e da fiore che si coltivano sul poggiolo o in giardino dagli afidi, si possono scegliere tre tipi di prodotto: olio di Neem, sapone di Marsiglia, enzimi di acidi grassi
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 30 giugno 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Per difendere le piante ornamentali e da fiore che si coltivano sul poggiolo o in giardino dagli afidi, si possono scegliere tre tipi di prodotto: olio di Neem, sapone di Marsiglia, enzimi di acidi grassi.

 

Prima dell’intervento conviene osservare la colonia con una lente.

 

Gli afidi possono essere di diversa dimensione, pur appartenendo alla stessa specie, in base all’età.

 

Generalmente si riproducono per viviparità, cioè senza passare dalla fase di uovo.

 

A volte possono moltiplicarsi per partenogenesi, cioè nascere da femmine non fecondate.

 

All’interno della colonia si possono osservare forme ingrossate, talora con un forellino sul dorso, segno di avvenuta parassitizzazione.

 

Predatori degli afidi sono le coccinelle che si possono acquistare da bio-fabbriche specializzate.

 

Le formiche convivono con gli afidi per succhiare gli escrementi zuccherini che residuano dalla linfa succhiata in eccesso.

 

Le procedure descritte rispecchiano i criteri della difesa biologica. Consentono quindi di evitare il ricorso a insetticidi più o meno tossici

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 13:13

Gli esercizi pubblici sono in sofferenza per le limitazioni imposte per fronteggiare la curva del contagio da Covid. I presidenti Fabia Roman e Massimiliano Peterlana chiedono un cambio di passo, anche per quanto riguarda le vaccinazioni: "Puntare con maggior forza su una campagna a tappeto che permetta all’economia di normalizzarsi"

04 marzo - 17:02

La segretaria trentina del Pd spiega: ''Le dimissioni di Zingaretti sono la conseguenza dello stillicidio a cui si è assistito nelle ultime settimane. Ora serve fare sintesi e rilanciare l'azione politica e programmatica''

04 marzo - 16:05

Dopo aver cercato di fermare la caduta di una compagna di escursione, altre due persone di una comitiva alpinistica sono finite in un canale, ruzzolando per un centinaio di metri. L'episodio è avvenuto nel Comune di Recoaro Terme, nel Vicentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato