Contenuto sponsorizzato

Contro la malattia di Aujezky arriva i piano di controlli e vaccinazioni per i suini trentini

Il virus nei suini giovani provoca disturbi nervosi e mortalità elevata. Negli altri mammiferi dà luogo ad una serie di disturbi definiti nell’insieme con la denominazione di pseudo rabbia
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 14 ottobre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

A provocare la malattia di Aujezky (cognome dello scopritore) è un virus che appartiene alla famiglia degli erpes virus. Ospite naturale di questo virus è il suino che funge anche da serbatoio del virus e quindi favorisce la trasmissione ad altri mammiferi, uomo escluso.

 

Il virus nei suini giovani provoca disturbi nervosi e mortalità elevata. Negli altri mammiferi dà luogo ad una serie di disturbi definiti nell’insieme con la denominazione di pseudo rabbia. Con recente delibera la Giunta provinciale di Trento ha dato avvio ad un piano di controllo degli allevamenti abbinato a vaccinazione preventiva.

 

 

In Trentino si contano 5 allevamenti da riproduzione, 21 allevamenti da ingrasso e 567 allevamenti di tipo familiare. L’attuazione del piano è propedeutica all’acquisizione della qualifica di zona ufficialmente indenne. La Provincia di Bolzano ha già acquisito questa qualifica da parte dell’Unione Europea.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 15:12

I fatti sono successi poco dopo le 13.30 e la dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti. La donna è finita al Santa Chiara trasportata con l'elicottero in codice rosso

29 maggio - 11:55

Per il membro del consiglio direttivo del Wwf del Trentino Karol Tabarelli de Fatis che ha analizzato l'accaduto i buchi sarebbero artificiali. Segnalazioni simili arrivano anche dal lungolago di Calceranica

29 maggio - 13:28
Il provvedimento firmato dal presidente Luca Zaia entra in vigore da lunedì 1 fino a lunedì 15 giugno. Novità anche sul fronte terme: piscine termali, spa e centri benessere possono riaprire. Zaia: "Partita fondamentale per il nostro territorio"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato