Contenuto sponsorizzato

Contro la malattia di Aujezky arriva i piano di controlli e vaccinazioni per i suini trentini

Il virus nei suini giovani provoca disturbi nervosi e mortalità elevata. Negli altri mammiferi dà luogo ad una serie di disturbi definiti nell’insieme con la denominazione di pseudo rabbia
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 14 ottobre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

A provocare la malattia di Aujezky (cognome dello scopritore) è un virus che appartiene alla famiglia degli erpes virus. Ospite naturale di questo virus è il suino che funge anche da serbatoio del virus e quindi favorisce la trasmissione ad altri mammiferi, uomo escluso.

 

Il virus nei suini giovani provoca disturbi nervosi e mortalità elevata. Negli altri mammiferi dà luogo ad una serie di disturbi definiti nell’insieme con la denominazione di pseudo rabbia. Con recente delibera la Giunta provinciale di Trento ha dato avvio ad un piano di controllo degli allevamenti abbinato a vaccinazione preventiva.

 

 

In Trentino si contano 5 allevamenti da riproduzione, 21 allevamenti da ingrasso e 567 allevamenti di tipo familiare. L’attuazione del piano è propedeutica all’acquisizione della qualifica di zona ufficialmente indenne. La Provincia di Bolzano ha già acquisito questa qualifica da parte dell’Unione Europea.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 09:04

E' successo questa mattina, non ci sono stati feriti ma le persone che si trovavano all'interno sono state soccorse dai vigili del fuoco. La linea è stata chiusa per consentire l'intervento dei tecnici 

18 novembre - 11:19

Canne fumarie coperte da neve, il rischio è che questa situazione crei un cattivo tiraggio del camino che impedisce la dispersione dei fumi di combustione in atmosfera, favorendo la concentrazione del pericoloso monossido di carbonio (CO) all'interno dell'abitazione

18 novembre - 09:30

L'incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 23 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i carabinieri e i soccorsi sanitari. I tre giovani sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale di Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato